BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

È Vasco Rossi il grande comunicatore

La rockstar alimenta il dibattito sulle sorti dei lavoratori della Ims

Più informazioni su

facebook vasco rossiOltre 7mila persone in poche ore hanno conosciuto la situazione dei lavoratori della Ims di Caronno Pertusella. 

Non è Repubblica e nemmeno Il Corriere della sera a informare, ma Vasco Rossi che sul suo profilo Facebook ha pubblicato una riflessione sulla situazione di crisi.
Quel che colpisce non sono i "mi piace", oltre 6.400, ma i commenti che in pochi minuti sono arrivati quasi a mille.
Tanti i temi affrontati. Ne abbiamo scelto qualcuno per voi, ma merita davvero andarci a fare un giro e vedere quanto conta un cantante se usa una buona comunicazione.
Ah, a proposito, per vostra curiosità: Vasco, su Facebook, alle 17.30 del 2 novembre ha 2.651.881 fan, Repubblica 511.801,  Il corriere della sera 507.100 e il New York Time 1.768.076.
 
Ecco solo alcuni delle centinaia di commenti:
Sandra: i politici devono avere il coraggio di fare dei sacrifici, li dobbiamo fare noi ma anche loro, devono cominciare a dimezzarsi poi abbassarsi lo stipendio ma non sento nessuno che lo propone ne la destra e nè tanto meno la sinistra come mai? la poltrona è ben attaccata e non riescono a schiodarsi di lì , mi fanno tutti pena !!!! poveri bambini viziati troppo viziati , vogliamo poi parlare dei senatori a vita con il pannolone che dobbiamo ancora pagare è un INDECENZA,  non c’è una bella aria in giro sperom bein !!!
 
Franco: Comunque Vasco, possibile che sta fabbrica non riesca a lavorare e non si riesca a vendere? Io proporrei di fare un bello spot pubblicitario"Regala un disco per Natale" e farla diventare la proposta dell’anno.
 
Domenico: carissimo vasco purtroppo li scaricano via beb abusivi i dischi se tutti li comprerebbero come si faceva una volta ma i soldi non bastano perchè i dischi li vendete troppi abbassate i prezzi e vederete che tutti li comprano.
 
Katia: i ciao Vasco,io faccio parte di quelle persone che dopo anni (20 anni) di lavoro si sono presi un calcio nel CULO e sono stati classificati come esuberi,pur essendo l’ unica a svolgere la mia mansione.
 
Stefano: andare in piazza purtroppo non serve a niente perche’ se ne sbattono, non ho mai visto qualcosa cambiare in italia dopo essere andati in piazza, poi si genera violenza e passiamo dalla ragione al torto…l’ ideale sarebbe servirsi della rete per "aprire gli occhi" a chi ancora c’e’ li ha chiusi o socchiusi…e andare a votare con un nuovo partito o movimento nostro, del popolo, onesto, leale, sincero, il fare politica deve essere una passione,togliendo i soldi dalla politica, una voglia di rimettere le cose a posto, in carreggiata, e con un incazzatura che parte dallo stomaco…..

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.