BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Borse europee a picco

Giornata nera per i listini europei. Piazza Affari perde il 7 per cento male anche Parigi, Francoforte e Londra

Più informazioni su

borse europee crisi finanziariaGiornata nera per i mercati europei. Il differenziale (spread) tra i titoli italiani e tedeschi ha raggiunto nella mattinata nuovi record: dapprima 4,23% e poi 437 punti base, uno scarto senza precedenti. Ed è quella di Milano la piazza peggiore che arriva a toccare il – 7,08 per cento. Male anche gli altri listini europei, Parigi e Francoforte cedono il 4,2%, Londra il 3%. Ad influire su un quadro già complesso è stato, secondo gli analisti, l’annuncio del premier greco George Papandreou di voler indire un referendum sul piano di salvataggio proposto al vertice europeo. Parole inattese che hanno dato il via a un’ondata di vendite che ha riguardato tutto il mercato europeo. Anche gli indici della Borsa svizzera sono in forte calo: alle 11.30 l’SMI perde il 2,28% a 5’600.62 punti, l’SPI il 2,29% a 5’092.75 punti. A fronte dell’ondata di vendite innescata dall’annuncio della Grecia la Bce è intervenuta per acquistare titoli di stato italiani e spagnoli.
Sui mercati valutari anche l’Euro è in sofferenza: a metà seduta la moneta unica è crollata sotto quota 1,37 dollari a 1,3693. 
La situazione a Piazza Affari vede fortemente penalizzati i titoli bancari: soffrono Unicredit, Intesa Sanpaolo, Fondiaria – Sai e Banca Popolare di Milano e i primi due sono stati sospesi nel corso della seduta per eccesso di ribasso.

Intorno a mezzogiorno con una nota di Palazzo Chigi il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha annunciato di stare seguendo l’evoluzione dei mercati finanziari in stretto contatto con Palazzo Chigi, con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta e con il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti. In mattinata il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ascoltato telefonicamente il segretario del Pd, Pierluigi Bersani e avrebbe espresso forte preoccupazione per la situazione finanziaria che si sta prospettando in queste ore. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.