BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I giovani leoni ruggiscono nel weekend

Per l'under 21 vittoria di misura contro la Seamen Milano, per l'under 18 successo con i Saints Padova.

Più informazioni su

Grande weekend per le due squadre giovanili dei Lions Bergamo, uscite vittoriose dai rispettivi incontri.

UNDER 21 (college)
SEAMEN MILANO (6) – LIONS BERGAMO (8)
Parziali: 0-0/6-8/0-0/0-0
Ai più questa partita sarà sembrato un banale match di campionato tra due squadre di football americano del settore giovanile. Ai più vorremmo dire che abbiamo assistito ad un incontro che aveva e che ha mille significati, sportivi e non solo.
Veniamo ai fatti: ieri al Vigorelli di Milano, i Lions incontravano i Seamen Milano, storica squadra degli anni 80, fallita e scomparsa per anni e ricostituita circa due anni fa, con l’obiettivo di vincere, obiettivo centrato proprio dall’Under 21 che la scorsa stagione si è laureata campione d’Italia.
I Lions Bergamo Under 21, sono giunti a questa sfida, certamente primi in classifica appaiati ai “marinai” ma con un organico ridotto all’osso, solo 15 giocatori a disposizione, con la consapevolezza di non permettersi errori, infortuni e pause durante la partita, anzi molti giocatori hanno dovuto ricoprire il doppio ruolo.
Di contro, i milanesi campioni in carica avendo a disposizione, tra le due squadre giovanili, un organico importante di circa 60 giocatori, partivano nettamente favoriti con il migliore attacco e migliore difesa del girone. Per completare la presentazione del match, basti dire che l’ex presidente Lions Mario Rende è ora General Manager della squadra milanese.
Capite bene che le motivazioni per ben figurare c’erano tutte. Ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Evidentemente i “marinai” di Milano, che il mare lo vedono solo in vacanza, si sono trovati spaesati sul pessimo sintetico del Vigorelli. I Leoni orobici invece, abituati alla battaglia da sempre, si sono perfettamente calati nel clima “bollente” di questo incontro e hanno sfoderato una prestazione esemplare, tutta determinazione e sacrificio, che rispecchia in pieno l’animo di chi gli allena.
I parziali e il risicato risultato finale parlano chiaro: dominio assoluto delle due difese che hanno concesso quasi nulla agli attacchi avversari con pochissimi primi down chiusi da una parte e dall’altra. Negli attacchi si sono messi in grande evidenza i due quarterback, Marziali per i Lions e Vismara per i Seamen, forse tra i pochi a riuscire a correre e guadagnare yards importanti.
Il risultato finale viene acquisito nel secondo quarto. Sono i Lions a segnare per primi, dopo un drive lungo e tambureggiante che porta Visani a correre direttamente in end-zone, a seguire l’importantissima trasformazione da due punti con una corsa laterale di Nicolas Marziali. Replica quasi immediata per i Seamen che pareggiano il touchdown con una corsa del solito Vismara. Il tentativo di pareggio con trasformazione alla mano però non ha esito e il punteggio parziale di (6-8) rimarrà fino alla fine. Per il resto dell’incontro infatti, difese arcigne e toste prendono il sopravvento su tutto e bloccano la partita fino all’ultima possibilità dei Seamen che, grazie a una decisione quantomeno ”dubbia” della crew arbitrale, si vedono avanzare il pallone di circa due yards il che gli permette di chiudere il down al 4° tentativo.
Ma non è sufficiente per beffare i Lions, che non hanno nessuna intenzione di cedere. La grandissima difesa tiene come una diga e fa scorrere i secondi inesorabilmente fino all’esplosione di gioia di squadra e tifosi che decreta la vittoria finale. Risultato, primi in classifica a punteggio pieno.

UNDER 18 (High school)
SAINTS PADOVA (14) – LIONS BERGAMO (26)
Parziali: 0-6/0-14/14-0/0-6

Dopo la splendida vittoria dell’Under 21, i giovani leoncini dell’Under 18 hanno replicato con una convincente e importante vittoria a Padova contro i locali Saints già battuti nella prima di campionato.
Partono forte i Lions e marchetti su corsa apre le danze con una segnatura alla quale non segue la trasformazione. Nel 2° quarto ancora attacco Lions in evidenza che chiude praticamente il match con due touchdown in successione, prima Buriani ancora su corsa, questa volta con trasformazione da due punti valida. Poi ancora Marchetti su corsa direttamente in end-zone fissa il provvisorio (0-20). La difesa orobica non concede nulla all’attacco dei Saints e così si conclude il primo tempo.
Al rientro in campo, i “santi” si trasformano in diavoletti e grazie anche al rilassamento dei leoncini, si riportano sotto. Segnano due touchdown, trasformazioni no good e chiudono il 3° quarto con una sola segnatura di distacco (14-20). Nell’ultimo decisivo quarto però, i Lions si risvegliano e prima segnano il touchdown del (14-26) definitivo, poi la difesa chiude tutti i varchi.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da greatguy

    great job guys…………