BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Finalmente il nuovo portale del turismo Concentrato di tecnologia ed innovazione

Alla fiera di Bergamo le prime immagini di visit.bergamo.it, il nuovo sito del turismo bergamasco che accorper?? i quattro esistenti.

Più informazioni su

E se i tanti mesi d’attesa e di ritardo (una decina per la precisione) dalla prima comparsata al teatro Donizetti venissero ripagati con gli interessi visto il prodotto visto nella presentazione agli addetti ai lavori? Già, perché venerdì pomeriggio il nuovo portale unico del turismo bergamasco (visit.bergamo.it), il gioiello concepito da Provincia, Turismo Bergamo e Camera di Commercio è comparso magicamente sulle pareti della sala conferenze della Fiera di via Lunga. Un portale che sarà online nei prossimi giorni e che entrerà a pieno regime dall’anno prossimo.

L’ACCORPAMENTO DEI QUATTRO SITI
Un lavoro ambizioso con lo scopo iniziale di accorpare i quattro siti dedicati al turismo (di Turismo Bergamo, della Provincia, Goingbergamo e Bergamotour) in un unico grande portale (i quattro scompariranno definitivamente nel 2012) e con essi tutte le informazioni contenute, aggiornate ed integrate con contenuti innovatici e servizi multimediali.
Servizi multimediali che sono il punto di forza del sito con otto temi di vacanza con relativi testi e immagini, venti filmati (utilizzate steadicam ed elicotterini radiocomandati per immagini mozzafiato) ed oltre 300 luoghi di interesse turistico mappati con immagini ed informazioni completamente aggiornabili in ogni momento. Senza dimenticare la mappa 3d, in alta risoluzione e dettagliata, che permetterà all’utente di fluttuare sulla provincia fermandosi in ogni punto della mappa verificando quali siano i luoghi d’interesse nei dintorni, ristoranti, alberghi ed eventi. Il tutto programmato per un costante aggiornamento.

UN SITO AL SERVIZIO DI CHI SI OCCUPA DI TURISMO
Insomma un concentrato di tecnologia (il costo di tutto il progetto è stato di circa 85mila euro) a servizio di albergatori, ristoratori, tour operator, creatori di eventi in primis che avranno la possibilità di usufruire di un mezzo potente per attirare l’attenzione dei visitatori, la seconda fetta di pubblico della rete a cui è dedicato il portale. Visitatore che potrà avere tutte le informazioni possibili circa l’ospitalità, la ristorazione, la storia, gli eventi e l’enogastronomia, rimanendo sempre collegato al portale; infine la possibilità di prenotare qualsiasi cosa, dall’albergo, alla cena, passando per il giro a cavallo direttamente sul sito (possibilità che arriverà con il gennaio del prossimo anno).

BONASSOLI: “UNO STRUMENTO VALIDO ED INNOVATIVO”
“È l’ulteriore passo dopo l’Urban Center e il nuovo catalogo presentato al Bit – spiega l’assessore al turismo della provincia di Bergamo, Giorgio Bonassoli -, un lavoro che permetterà di avere un unico portale del turismo accorpando i quattro esistenti. Sarà un supporto all’attività turistica, uno strumento per mettere in evidenza il lavoro di albergatori, ristoratori e chiunque svolga un’attività turistica in bergamasca. È un’ottima opportunità soprattutto in un periodo di crisi internazionale come quello che stiamo vivendo”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marcob

    Ma avete visto i siti delle altre citta, regioni o di altri stati??
    A Bergamo siamo avanti anni luce!
    Bello!

  2. Scritto da El Merendeiro

    Gioiello? Concentrato di tecnologia e innovazione? ma stiamo scherzando?

  3. Scritto da Andalù

    No sarebbe più semplice e lineare presentarlo quando funziona ?