BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Aumenta la disoccupazione tra i giovani

Lo confermano i dati di settembre dell'Istat. In provincia di Varese il 20,7% della popolazione tra i 17 e i 24 anni è disoccupata

Più informazioni su

L’allarme disoccupazione non è solo italiano, ma mondiale. Sulle pagine del quotidiano economico “Il Sole 24 ore”, Juan Somavia, direttore generale della Ilo (organizzazione internazionale del lavoro), ha fornito alcune cifre preoccupanti. «L’attuale tasso di crescita dell’occupazione a livello globale – scrive Somavia – non potrà rimpiazzare i 30 milioni di posti di lavoro persi da quando è iniziata la crisi nel 2008».
Dietro queste cifre si nasconde anche un’altra realtà. Ci sono milioni di lavoratori che hanno contratti part-time, altri che posticipano il loro ingresso nel mondo del lavoro o che rinunciano del tutto a trovarsi un’occupazione. A questo si aggiunge una compressione dei diritti e una scarsa protezione sociale. Tutti fattori che sarebbero alla base della protesta che infiamma il mondo intero.
Somavia indica anche la ricetta che i leader del G20 dovrebbero percorrere per invertire questa situazione. Innanzi tutto, servono più infrastrutture, aumentando gli investimenti all’8-10% del Pil (prodotto interno lorodo); bisogna garantire un accesso al credito alle piccole e medie imprese perché sono quelle che creano i posti di lavoro; creare un sistema di protezione sociale di base in quei paesi dove non c’è o è scarsa e, infine, quella considerata la più importante: concentrarsi sull’occupazione giovanile attraverso sistemi efficaci e di orientamento.
In Italia a settembre 2011 gli occupati sono 22 milioni 911 mila (Fonte Istat), in diminuzione dello 0,4% (-86 mila unità) rispetto ad agosto. Il calo riguarda sia la componente maschile che quella femminile. Il numero dei disoccupati (comprendono le persone non occupate tra i 15 e i 74 anni), pari a 2 milioni e 80 mila, aumenta del 3,8% rispetto ad agosto (76 mila unità). Su base annua si registra una crescita del 3,5% (71 mila unità). L’incremento interessa sia maschi che femmine. Il tasso di disoccupazione si attesta, dunque, all’8,3%, in aumento di 0,3 punti percentuali sia rispetto ad agosto sia rispetto all’anno precedente. Il tasso di disoccupazione giovanile sale al 29,3%, con un aumento congiunturale di 1,3 punti percentuali.
Gli inattivi (comprendono le persone che non fanno parte delle forze di lavoro, ovvero quelle non
classificate come occupate o disoccupate) tra i 15 e i 64 anni crescono dello 0,1% (21 mila unità) rispetto al mese precedente e il tasso di inattività si attesta al 37,9%, registrando un aumento congiunturale di 0,1 punti percentuali.
In provincia di Varese (dati Osserva .it, portale della Camera di Commercio di Varese) il tasso di disoccupazione si attesta al 5,3%, inferiore a quello lombardo (5,6%) e a quello nazionale (8,4%). Il questo quadro pagano un prezzo molto alto i giovani, il 20,7%% della popolazione tra i 17 e i 24 anni è disoccupata.
Le previsioni nel biennio 2012-2013 prevedono una crescita dell’occupazione, in provincia di Varese, pari allo 0,5% (contro lo 0,8% della Lombardia e lo 0,6% dell’Italia).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.