BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

ABB installa il primo sistema di ricarica ultraveloce

Il gruppo ABB - che ha anche un'unit?? produttiva a Dalmine - ha installato il primo sistema in Italia per la ricarica ultraveloce dei veicoli elettrici.

Più informazioni su

ABB, gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, ha installato il primo sistema in Italia per la ricarica ultraveloce dei veicoli elettrici “Terra 51” presso la filiale Peugeot di via Gallarate 199 a Milano. Il punto di ricarica è accessibile a tutti i clienti Peugeot iOn senza alcun costo e garantisce con meno di 5 minuti di ricarica oltre 40 chilometri di autonomia aggiuntiva, o la ricarica dell’80% della batteria del veicolo in meno di 30 minuti.
"Terra 51" è il sistema di ricarica ultraveloce in corrente continua che, unito alle soluzioni pubbliche e residenziali in corrente alternata, completa l’offerta ABB nel campo della mobilità elettrica permettendo al conducente del veicolo la scelta del sistema di ricarica più adatto alle proprie esigenze.
Con questa installazione ABB conferma il proprio impegno verso l’e-mobility e l’ambiente, volto a garantire agli utilizzatori una ricarica sicura, veloce ed ecologica.
Il gruppo ABB ha un’unità operativa di media tensione anche a Dalmine che dispone di unità di ricerca e sviluppo, laboratori e insediamenti produttivi per circa 43.000 metri quadrati di area coperta. E’ centro di eccellenza per la progettazione e la costruzione di interruttori e quadri di media tensione, esportando in tutto il mondo circa l’85% della produzione. Ogni anno vengono prodotti oltre 11.000 pannelli di distribuzione primaria e secondaria e più di 44.000 apparecchi. L’organizzazione produttiva è strutturata secondo i criteri di "Lean Production" ed è gestita mediante un sistema ERP integrato.
La produzione dei quadri elettrici è supportata da linee di montaggio che operano utilizzando il sistema di fabbricazione a blocchi funzionali preassemblati, grazie al quale è possibile realizzare ogni unità tipo con la massima efficienza e rapidità.
E’ inoltre presente una struttura di Service in grado di assicurare interventi a supporto dell’attività dei clienti con analisi e modifica di impianti esistenti, diagnosi dello stato delle apparecchiature, studio per la riduzione dei costi energetici, adeguamenti a Norme e leggi, interventi di retrofitting e revamping, formazione e interventi di emergenza. Gli addetti dell’Unità di Media Tensione sono circa 600.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.