BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dormire in aeroporto? “Orio al Serio tra i peggiori al mondo”

"Radio24" cita la classifica di Sleepinginairport.net. "Il Caravaggio" al quarto posto tra i 10 peggiori aeroporti per ospitalit?? e possibilit?? di riposarsi. Un commento in inglese: "Delle toilette meglio non parlare".

Quarto posto in classifica per Orio al Serio: ma stavolta non parliamo della classifica italiana per numero di passeggeri e di movimenti, ranking nei quali l’aeroporto “Il Caravaggio” conquista posizioni da anni. No, stavolta il quarto posto è stato conquistato tra i 10 peggiori aeroporti del mondo per ospitalità e possibilità di riposarsi dei passeggeri, in particolare di dormire. La classifica è quella del sito statunitense www.sleepinginairports.net/, portale nato come vera e propria guida per quei viaggiatori che vogliono dormire in aeroporto.
La particolare classifica è stata citata dalla trasmissione radiofonica Voi Siete Qui, di Matteo Caccia, su Radio 24. Cliccando qui è possibile collegarsi alla pagina della trasmissione e riascoltare la puntata sugli aeroporti. Ma è anche possibile andare alla fonte: (cliccando qui) si apre infatti la pagina di sleepinginairport.net dedicata ai “worst airports 2011”.
Orio è proprio lì, al quarto posto, con tanto di commento in inglese di un viaggiatore, che in parte riportiamo: “Ho dormito in diversi aeroporti ma questo è stato un incubo, il personale di sicurezza non ti permette di dormire, ho dovuto farlo di due ore in due ore, orribile, solo una presa di corrente in tutto l’aeroporto…ho parlato della toilette?Orrore”.
Anche la classifica del sito americano è comunque segno di considerazione di Orio al Serio, entrato ormai a pieno titolo tra i grandi scali anche internazionali. Ecco, oltre a Orio che è al quarto posto, gli altri “peggiori aeroporti” per ospitalità: Manila terminal 1, Parigi Beauvais, Reykjavik Keflavik, Kiev, Francoforte Hahn, London Luton, Pisa, Parigi Charles De Gaulle, Los Angeles. Non manca, naturalmente, la classifica dei 10 migliori: Singapore, Hong Kong, Seul, Kuala Lumpur, Amsterdam, Monaco di Baviera, Vancouver, Zurigo, Francoforte, Toronto.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fides

    @2: quotatissimo! poi tendiamo a dimenticarlo perchè si parte ma più di una volta mi sono vergognata per scene raccapricianti…

  2. Scritto da lo sapevo

    come volevasi dimostrere SACBO interessa solo il business,deiclienti , del rispetto dell’ambiente = rumore 0 inquinamento acustico per l’ eccessivo traffico aereo sulla città, non l’importa niente, solosoldi , soldi …

  3. Scritto da gigi ( the original)

    @11 tutti lo sappiamo e va bene cosi @7 i controilli ci sono, siete voi che non li accettate perciò arrangiatevi e adeguatevi

  4. Scritto da Tiziano Trivella

    Voglio spiegare al signor @8-aris che chi decide di dormire in aeroporto o nelle stazioni ferroviarie dovrebbe informarsi prima (e non lamentarsi dopo) perché non sono previsti dormitori pubblici attrezzati e, ovviamente, si deve dormire sui sedili a disposizione.
    Per quanto riguarda gli alberghi (non di chi vuole dormire prima del viaggio, ma di chi subisce ritardi nelle partenze) è normalmente previsto di cenare e di dormire in albergo a spese della compagnia. Non è una novità di oggi.

  5. Scritto da bumma

    già, è vero, il cesso parla da solo

  6. Scritto da low service

    Se facessero una statistica sulla maleducazione al controllo bagagli a mano , Orio sarebbe al primissimo posto………….

  7. Scritto da Tiziano Trivella

    Oserei dire che gli aeroporti non sono fatti per dormirci: in caso di ritardi notevoli le compagnie aeree di solito provvedono (o dovrebbero provvedere) ad alloggiare i loro clienti in albergo.
    I servizi igienici, invece, devono essere sicuramente in uno stato decoroso: su questo non si discute.

  8. Scritto da caloggero

    l’aeroporto non è un albergo…

  9. Scritto da A.C.

    quoto @3.
    Aggiungendo che sono stato sabato scorso a stoccolma e i servizi igienici dell’aeroporto (skavska o come si scrive) erano molto più sporchi dei nostri..con questo non voglio dire che non c’è da lavorare sotto quel frangente, anzi!

  10. Scritto da scandaloso

    e che dire della carta igienica ad un solo velo ???????

  11. Scritto da gigi

    Perchè non fanno una classifica sull’impatto ambientale (rumorosità, inquinamento atmosferico, studio epidemiolgico, traffico indotto, rischio ecc.)
    Orio sarebbe sicuramente al primo posto assoluto.

  12. Scritto da aris

    si vede che qualcuno non sa come funzionano le cose. Si da il fatto che molti voli partono alle 6,00 di mattino, e molti (giovani) che volano low cost (al risparmio) non hanno soldi per dormire nei costosi htl italiani. Indi anche per non fare levatacce (da Milano o più lontano)magari pensano di dormire in aeroporto. Lo fanno in tutto il mondo. Nella perbenista BG non lo possano fare? Trivella immagina ryanar che ti paga l’ hotel….I bagni a Orio son proprio ..cessi

  13. Scritto da Luca

    D’accordo sul fatto che dormire a Orio non sia il massimo ma sui bagni non ho mai avuto problemi: sempre puliti e in uno stato più che decoroso.