BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Francoforte vieta i voli notturni, e Orio?”

Dario Ballotta, responsabile trasporti dell'associazione: "La competizione tra aeroporti deve essere mediata con gli gli interessi. L???esempio ?? quello tedesco".

Più informazioni su

Dal 21 ottobre sono vietati gli ultimi 17 voli notturni,dalle 23 alle 5, (tanti quanti quelli di Orio) operati da Lufthansa cargo nell’aeroporto di Francoforte. Questo è l’accordo tra il governo dell’Assia ed i residenti in cambio dello “sviluppo sostenibile” delle attività passeggeri diurne dell’ Hub tedesco.
Francoforte sviluppa 54 mil. di passeggeri l’anno a differenza degli 8 di Orio al Serio ma lo scalo tedesco dista 13 km dalla città mentre lo scalo orobico è praticamente in città accerchiato da una decina di Comuni e frazioni densamente popolate. Lo scalo va reso il più possibile compatibile con il territorio circostante la sua attività va regolata e la sua crescita caotica frenata. E’ l’unico aeroporto italiano con una pista che sviluppa operazioni aeroportuali diurne e notturne con tutte le tipologie di voli; low cost, charter, business, cargo e currier davvero troppo per la salute dei cittadini.
Fra poco arriveranno 3 voli business per Francoforte dalla Malpensa. La Sea risponde con “ponti d’oro” (si parla di dumping tariffario) alla DHL per trasferirsi da Orio allo scalo della brughiera. La competizione tra aeroporti però non può svolgersi senza un piano aeroportuale regionale. La competizione deve essere mediata ricordando che ci sono gli interessi della salute dei cittadini e dell’ambiente da tutelare. L’esempio è quello tedesco. Problemi occupazionali, salute dei cittadini utilizzo equilibrato degli scali lombardi hanno bisogno di una comune regia che la regione non sta svolgendo. Del resto l’istituzione regionale non si muove non svolge il suo ruolo di arbitro perché ha un giocatore in campo, l’Assessore ai trasporti Raffaele Cattaneo, che riveste la carica anche di consigliere di amministrazione della Sea, la società del comune di Milano che gestisce Malpensa e Linate. A chi spetta, se non alla Regione, una visione d’insieme tenendo presente che Montichiari è vuoto e lontano dalle case e potrebbe ricevere traffici in particolare quelli cargo senza traumi occupazionali, Orio scoppia ed è l’aeroporto più stressato della lombardia, Malpensa è in crisi (sono stati trasferiti a Linate anche i voli per Parigi) ma si vuol fare una inutile 3 pista e Linate è contingentata per decreto.

Dario Balotta

RESPONSABILE TRASPORTI
LEGAMBIENTE DELLA LOMBARDIA

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gufo

    @Riho
    Il Dott. Balotta è responsabile trasporti di LEGAMBIENTE LOMBARDIA non è l’assessore ai trasporti della REGIONE LOMBARDIA. Legga attentamente.

  2. Scritto da affranta

    @cari comitati
    vada a vedere dove è ubicato l’aeroporto a Francoforte e come è messo Orio poi ne riparliamo. Non può esistere il 3°/4° aeroporto d’Italia a 3000 metri dal centro città! Gli scarichi deI 7.000 movimenti aerei al mese( dati di agosto 2011) li respiriamo tutti! Orio non può diventare la discarica dell’inquinamento aeroportuale di tutta la Lombardia! Senza la salute non si fa niente!

  3. Scritto da cari comitati...

    perchè francoforte sì e orio no?
    semplicissimo: a francoforte hanno fatto un accordo: niente voli la notte e in cambio si costruisce la quarta pista.
    vogliamo fare cambio, comitati?
    completezza dell’informazione, please! non prendeteci in giro!!

  4. Scritto da ballotta no

    Se DHL andrà a MAlpensa i 1300 lavoratori a rischio vadano a casa di Ballotta a chiedere spiegazioni

  5. Scritto da gigi

    @10 e 11 non sono dip della sacbo e non ho azioni, ma mi fa piacere che ordio si sviluppi

  6. Scritto da gigi

    francoforte si orio no e allora ?????? che me ne frega di quello che fanno a francoforte ! francoforte può anche chiudere l’aereoporto, far volare solo gli alianti, non mi interesa minimamente !

  7. Scritto da paci paciana-no-grazie

    ma quanti dipendenti SACBO a scrivere prezzolati post stamattina.
    andate a lavorare dai
    e intanto anche giovedi sera Orio ha sforato ripetutamente e senza motivo il non volo dopo le 23 sopra Bergamo.

  8. Scritto da paci paciana-no-grazie

    cara redazione perchè i miai commenti non vengono pubblicati ?

  9. Scritto da e

    Ma si sa, a Francoforte non sanno nulla di economia, lavoro etc etc… prego soloni bergamaschi, avanti. Rispondete voi, che sapete.

  10. Scritto da usiamo il cervello

    Il Decreto Ministeriale di VIA del 2003 prevede espressamente che compete alla Regione Lombardia l’obbligo di vigilare sulla applicazione delle Prescrizioni previste. Ad oggi non è stato fatto niente e l’aeroporto si sta sviluppando ben oltre i limiti previsti dal Piano di Sviluppo. L’assessore regionale all’ambiente (bergamasco) dorme sonni tranquilli (anzi è impegnato nel congresso di partito) Il suo collega (bergamasco) vuol ridurre l’area di rischio per favorire un altro supermercato

  11. Scritto da giobatta

    se la DHL va alla malpensa, che male c’è? è la concorrenza, bellezze! e poi i posti di lavoro non li porterebbe mica all’estero, ma in brughiera.

  12. Scritto da Gaia

    Quindi a voi non interessano in un momento di crisi i posti di lavoro…..va be, ma Balotta prima non era un sindacalista?? a volte il destino…

  13. Scritto da andrea

    e Orio? Orio è in italia non si può nemmeno pensare di mettere la salute del cittadino prima del profitto non scherziamo. Intorno alla mezzanotte sopra le nostre teste passano diversi aerei sarebbe sufficiente vietare i voli dalle ventritré alle sei.

  14. Scritto da El Merendeiro

    La smetta di cercarsi pubblicità gratuita.

  15. Scritto da Riho

    Innanzitutto Dario Balotta NON è il responsabile trasporti in Lombardia. Il responsabile è l’assessore Cattaneo. La pianti Balotta di sparare puttanate sull’aeroporto e su se stesso, altrimenti lui ed altri si beccheranno una bella denuncia per millantato credito.

  16. Scritto da gigi

    Ai difensori di Orio e ai sindacalisti non interessano i posti di lavoro di Malpensa e Montichiari?
    Perchè se ne stanno zitti quando chiudono fabbriche in Valseriana (e i proprietari vanno a fare i Presidenti di SACBO)
    La facessero una bella denuncia! A Linate il giudice ha condannato SEA a pagare 750 mila euro ai residenti, a Malpensa ha pagato 5 milioni di euro per un bosco. Provate a passare da Cassinone a vedere cosa c’è…
    Chi troppo in alto sal cade sovente, precipitevolissimevolmente