BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dea puoi farcela, il Bologna al Dall’Ara ?? da serie B

Gli emiliani fanno punti in trasferta, ma in casa hanno grandi difficolt??. L'uomo da tenere d'occhio ?? il trequartista Ramirez.

Più informazioni su

Il Loggione è il posto più economico del teatro. Chiamato – meno poeticamente – sottotetto, ovvero piccionaia. Una posizione comune alla stampa bergamasca allo stadio Atleti Azzurri d’Italia. Da qui il nome della rubrica che settimanalmente vedrà l’analisi, tra difetti e pregi, dell’avversario della Dea, a cura di Andrea Losapio, caporedattore di tuttomercatoweb.

Il teorema di Bernoulli – altresì noto come Legge dei grandi numeri – spiega che un evento, seppur con probabilità bassissima, può avvenire se si effettua un numero sufficiente di tentativi, dove però non si conosce esattamente la quantità di prove da sostenere. Provate a prendere un pallone da basket e segnare dalla riga di metà campo. E’ difficile ma potreste riuscire al primo tentativo, così come al centesimo perché per questo assioma la sfera a spicchi prima o poi toccherà la retina nella maniera corretta.
Lungo preambolo per spiegare qual è il vero dato da guardare con diffidenza verso la seconda trasferta emiliana in una settimana, stavolta sotto la torre degli Asinelli, contro il Bologna di Pioli. Sette punti per i felsinei, sempre alle prese con problemi societari e per questo più forti fuori casa che tra le mura amiche: il cento per cento delle lunghezze guadagnate in campionato è arrivato fuori casa, grazie al pareggio con la Juventus (firmato Bisoli) e alle vittorie contro il Chievo al Bentegodi e con il Novara al Silvio Piola, storicamente campi difficili da espugnare. Nelle tre gare in casa, contro Lecce, Lazio e Inter i rossoblù hanno siglato solamente una rete, subendone di contro sette.
Piccola ripresa per il club bolognese, il quale si è tirato fuori dalle ultime tre posizioni, sopra di un punto alla linea di galleggiamento anche grazie ai gol di Robert Acquafresca. A Bergamo lo conosciamo bene – e probabilmente c’è chi avrebbe preferito farne a meno -, ma è lui il simbolo della rinascita. La seconda realizzazione consecutiva ha dato i tre punti per espugnare Verona, mentre Ramirez è evidentemente l’uomo da tenere d’occhio. Tecnica sopraffina, velocità di pensiero e di esecuzione, è uno dei prossimi talenti in rampa di lancio verso una big. Vale quindici milioni, occhio alla Fiorentina che sembrava a un passo dall’acquistarlo già durante l’estate. Chi sta vestendo i panni del Fantasma dell’Opera è Marco Di Vaio, non pervenuto nelle prime giornate, abbandonato a se stesso, con il peso di una vecchiaia arrivata di botto: l’anno scorso maramaldeggiava fra le difese avversarie, in questa stagione non ha dato il contributo che ci si sarebbe aspettati. Importante la scelta del centrocampo con Mudingayi e Perez pressoché titolari fissi, il terzo dovrebbe essere Panagiotis Konè, centrocampista che abbina quantità a una discreta qualità, anche se del trio di interpreti è il meno quotato.
L’altro ex di giornata è Garics, in nerazzurro per due stagioni, che ha ritrovato il campo dopo un periodo lunghissimo lontano dal gioco per via di un serio infortunio. Ha disputato novanta minuti contro il Chievo, è in dubbio per la gara contro la Dea. Al suo posto è più probabile un inserimento di Raggi, reduce da alcune stagioni negative e che potrebbe anche non riuscire a tenere il passo – più svelto – di Bonaventura. Coppia centrale di affidabilità con Portanova – specialista in salvezze difficili – e Cherubin, mentre a sinistra agisce Morleo. Conclude l’undici l’affidabilissimo Gillet, uno dei migliori portieri presenti in Serie A. Il Bologna, in ogni caso, può puntare tranquillamente alla salvezza, e il cambio di allenatore sembra avere portato degli effetti positivi. Trasferta dura ma assolutamente alla portata. Soprattutto nel caso Bernoulli rimanga tranquillo, senza giocare brutti scherzi.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.