BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Comunit?? montane, ai Laghi meno soldi che alla Scalve

Ad alcuni presidenti si rizzano i capelli in testa. I fondi regionali distribuiti con un nuovo criterio penalizzano le pi?? grandi a vantaggio delle piccolissime.

Più informazioni su

Ad alcuni presidenti si rizzano i capelli in testa. La Giunta della Regione Lombardia ha deliberato mercoledì 26 ottobre l’assegnazione dei contributi per la realizzazione dei Pisl Montagna (Programma integrato per lo sviluppo locale) per le Comunità Montane. Una ripartizione di fondi per il triennio 2011-2013. Nulla di strano, se non fosse che nel 2012 la Comunità della Valle di Scalve riceverà 775.569 euro, mentre la Comunità dei laghi bergamaschi 753.881 euro.
Ora la Comunità della Valle di Scalve conta 4 Comuni con 4.800 abitanti circa, mentre la Comunità montana dei Laghi Bergamaschi conta 38 Comuni e oltre 100mila abitanti. A parità di numeri è evidente la diversa ripartizione di denaro pubblico.
Eppure la comunità dei laghi era nata nel giugno del 2009 dopo una sofferta battaglia con il Pirellone che obbligava gli enti montani ad accorparsi per risparmiare. Le tre Comunità montane – quella dell’Alto Sebino, del Monte Bronzone e Basso Sebino e della Val Cavallina – avevano obbedito dando vita alla Comunità montana dei laghi bergamaschi. Anche la Comunità montana della Valle Seriana ha seguito la stessa sorte, accorpando la Comunità Montana della Valle Seriana superiore. 
"Nel 2009, quando sono state fuse le tre comunità montane – afferma Simone Scaburri, presidente della Comunità montana dei laghi – era stata approvata una norma trasnitoria che prevedeva, per gli enti che si fossero accorpati, anche un calcolo della ripartizione dei fondi in base al numero delle comunità montane fuse nel nuovo soggetto giuridico. Una norma che cercava di venire incontro alle spese del territorio che le comunità montane devono affrontare. Dal 2012, però, veniamo considerati come un’unica comunità montana e per questo motivo riceveremo un fondo inferiore a quello della Valle di Scalve".
Scaburri non nasconde la preoccupazione per la ripartizione dei fondi ordinari. "Risorse che sono necessarie ed indispensabili per il pagamento dei circa venti dipendenti che abbiamo – conclude Scaburri -. Confidiamo che la Regione Lombardia possa capire le nostre esigenze, anche perché pensare di alienare beni immobili, in particolare in questo periodo di crisi economica, sarebbe a tutto svantaggio dell’ente". 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Silber

    l’accorpamento delle varie comunità vedi quella dei laghi ha creato problemi di visibilità degli interventi percepiti immediatamente dalla cittadinanza, forse era meglio prima. La C.M.Vallecavallina si era sempre ben distinta circa gli interventi ora non si vede più nulla. Non conosco il metodo di ripartizione dei soldi ma ritengo che la valle di scalve sia ammanicata per bene in Regione vedi il fatto che non è stata accorpata.

  2. Scritto da luca sanpellegrino

    Non è detto che siano uno spreco le comunità Montane …. lo sono quando non fanno nulla per il territorio …. esempio lampante la Valle Brembana e il turismo!!

  3. Scritto da luca sanpellegrino

    Ma come mai le CM non si fanno avanti in questo dibattito?

  4. Scritto da francesco.Serina

    a.b. hai perfettamente ragione … ma ribadisco che da noi in Valle Brembana, salvo il settore del sociale per il resto la CM fa acqua da tutte le parti … turismo e difesa del suolo in primis …

  5. Scritto da castigamacc

    Le CM sarebbero in zone di vera montagna, non sui laghi o ad Albino. Nel funzionamento dell’ente la differenza la fanno cmq le persone: nella CM Scalve, che montagna è vermente, c’è però gente che non ha la minima qualifica (…neanche un diploma) e si trova a essere responsabile di servizio (responsabili di se stessi praticamente) con stipendio ben superiore a 2000 euto netti mensili, alla faccia di quelli che si fanno il c. tutti i giorni. Per non parlare di quelli che progettano opere da …

  6. Scritto da castigamacc

    … per centinaia di migliaia di euro ogni anno (con incentivo alla progettazione interna) e sono incompetenti conclamati (non solo per titolo di studio, ma proprio per capacità intellettive): le opere pubbliche più dannose e inutili hanno da decenni un’unica mano in Valle di Scalve. Se tutto deve andare così, è meglio che questa CM muoia e che le competenze passino al livello superiore, dove certemente ci saranno persone più capaci e meno influenzabili dalle dinamiche locali.

  7. Scritto da se c'é un vincolo noi lo svincoliamo,per il bene Ambient

    @ 8 a b:quale sarebbe il risparmio delle spese ambientali fatto dalle Comunità Montane,forse quello dato dai permessi di svincolo Idrogeologico concessi a “destra e a manca…?”

  8. Scritto da a.b.

    le com mont per giusta informazione gestiscono i servizi dei vari comuni in forma associata ,portando gli stessi ad un risparmio della spesa in vari ambiti es sociale, ambientale . sono altresì l’unico ente,di secondo livello, che tutela e salvaguardia la montagna sempre più dimenticata dai politicanti ‘romani’ . scusate ma : ben vengano le vere comunità montane lombarde !!!

  9. Scritto da Mega

    Penso che il piu irritato per questa vicenda sia il Presidente della Comunità Montana della valle Seriana;forse non tutti sanno che dopo le famose unificazioni(che non ho capito ancora bene a cosa siano servite,come non capisco cosa facciano le C. M. visto che la Provincia potrebbe benissimo fare i loro compiti)la C. M. della Valle Seriana é diventata la piu grande della Regione Lombardia.

  10. Scritto da cambiato niente.

    Forse nel vostro articolo c’é una discrepanza,quando scrivete della C. M. della Valla Seriana,è la Superiore(sede Clusone )che ha inglobato la inferiore(sede Albino)visto che questa sarebbe dovuta scomparire per l’esiguita del suo territorio montano,allora han pensato bene di unificarle. Ma nulla é cambiato ad Albino tutto é restato comera uffici sede ecc…

  11. Scritto da mangia soldi

    per fortuna che di soldi non ce ne sono più! Basta sprechi a cominciare dalle comunità montane e province. aboliamo questi enti inutili e mangia soldi!

  12. Scritto da X

    Ci sono ci sono ancora i soldi da buttare,consiglio a tutti di info dove le C.M. “investono” fondi,resterete di ghiaccio. Un esempio per tutti il mega Tunnel di scolo acque,anti frana sopra Gandellino alta Valle Seriana, un’impresa a lungo termine…

  13. Scritto da ANTILUPO

    Comunita montane a 150metri di altezza dal mare…! basta sprechi!

  14. Scritto da Giuseppina Savoldelli

    la val di Scalve è la ‘cupola’ sana della provincia. Guardate Clusone colonizzato dagli scalvini. L’ex sindaco (per dieci anni) è stato Guido Giudici (di Vilminore), l’arciprete è Monsignor Giacomo Panfilo (Vilminore) e il direttore del giornale più venduto a Clusone, Araberara è Piero Bonicelli (Vilminore) e qui a Clusone stiamo bene. Ben vengano gli scalvini. Giuseppina Savoldelli

  15. Scritto da Quali comunità???

    Mi dite a cosa servono le comunità montane? per fortuna almeno non percepiscono indennità di carica, almeno quello??? Ma redazione xchè non aprite una pagina su quello che è successo al povero Boni in Regione? Cazziato dai suoi (Lega) perchè vuole anticipare l’abolizione dei vitali agli ex consigleri, buona questa!!!!

  16. Scritto da super man Guido.

    @ 4 Giuseppina:hai dimenticato di citare anche il fatto che il “buon” Giudici oltre che Sindaco é anche Medico,Consigliere Provinciale e Presidente della C. M. Valle di Scalve ecc:la Val di Scalve sforna solo “super uomini!” ma come faral ha fa töta chèla ròba che?

  17. Scritto da .

    Notizia di oggi:dalla Regione Lombardia,due Milioni di Euro per le Aziende Agricole montane della Provincia di Bergamo. Questo fanno le Comunità Montane,passano i soldi. Insomma,passa carte.