BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un paese e due PGT

Con il PGT proposto dalla maggioranza in via di approvazione, la minoranza "Per il bene comune" promuove una versione alternativa del PGT, appellandosi al giudizio dei cittadini.

Più informazioni su

La minoranza “Per il bene comune” di Lovere ha presentato un PGT alternativo a quello dell’Assessore all’Urbanistica Roberto Zanella. La nuova proposta rischia fortemente di rimanere tale con il PGT della maggioranza “L’ago di Lovere” ad un passo dell’approvazione decisiva, ma la minoranza riesce a raccogliere il sostegno del Pd e si appella al giudizio popolare, cercando di ottenerlo promuovendo il loro progetto tramite il Comitato “Decidi il futuro di Lovere”, il gruppo su Facebook “PGT Lovere, un’occasione da non perdere” ed una presentazione affidata all’architetto Claudio Gasbarotti. I due PGT si differenziano sotto vari aspetti, primo tra i quali il futuro dell’area delle Cave. Se la maggioranza vuole un nuovo quartiere per abitazioni ed attività commerciali, la minoranza propone la creazione di un grande parco pubblico, aggiungendo che l’idea della nuova area urbana è problematica perché sarebbe necessaria anche la costruzione degli svincoli di accesso alla galleria della statale 42, che costerebbero milioni di euro senza la certezza che se ne occupi l’Anas come sperano i rappresentanti de “L’ago di Lovere”, e per il rischio di dissesto idrogeologico. Anche l’idea della maggioranza per un nuovo palazzetto dello sport nella zona alta di Lovere non piace ai membri di “Per il bene comune”, che ritengono la spesa “un lusso che Lovere non può permettersi”, proponendo piuttosto di ristrutturare l’area Canottieri/Lido con la creazione di un centro per la balneazione, fitness e terme, potenziando allo stesso tempo i servizi già presenti. Sulla questione via Mori, le 52 nuove unità abitative volute dall’amministrazione “provocheranno un impatto paesaggistico ed ambientale preoccupante e si creerà un carico aggiuntivo sulla viabilità della parte bassa del paese” dal punto di vista della minoranza e per questo non sono presenti nel loro PGT, che invece vuole rilanciare l’edilizia popolare nel centro storico: “E’ l’unico modo per ridare impulso e vita al paese, il PGT pone vincoli troppo restrittivi alle ristrutturazioni con il rischio di bloccare il recupero del centro storico, non ci sono idee per rilanciare il centro storico e le attività economiche. E bisogna abolire le norme restrittive che vietano la nascita di nuovi parcheggi e che stanno di fatto svuotando il centro storico”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Altro loverese

    Per essere precisi a lasciare l’aula consigliare sono state le minoranze della lista “per il bene comune” che si rifa’ alla “vivaLovere” che aveva governato nei quindici anni precedenti. E che aveva previsto nelle cave quasi il doppio di quanto inserito nell’attuale PGT. Un po’ di coerenza non farebbe male.

  2. Scritto da loverese

    Se aveva tutte queste proposte da fare èerchè i consiglieri dell’ago per Lovere non hanno partecipato ai vari incontri e se ne sono andati anche dal consiglio comunale in cui si adottava il PGT?
    E poi come mai la precedente amministrazione a loro tanto vicina proponeva non il parco ma anch’essa una colata di cemento sulle Reme e via Mori?
    C’è qualche cosa che non va a lovere, ma i loveresi mica sono scemi.

  3. Scritto da parole parole parole

    Bello il parco, bello anche il potenziamento dell’area canottieri!
    Ma come mai la ‘minoranza’, ovvero la precedente amministrazione, ha speso gran soldoni per far redigere un PGT che prevedeva una volumetria quasi doppia in zona Reme rispetto al PGT in via di approvazione al posto del parco?! Mah…..

  4. Scritto da antonio

    Ma come si fa a dare spazio a gente come questa che neanche ha partecipato alle votazioni di adozione del piano, questi vogliono fare i costruttivi quando invece col loro piano precedente meritavano il premio attila.
    E poi l’altra opposizione quella si si è dimostrata seria e concreta, non ne parlate perchè sono rifondaroli?