BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stop ai fondi per fare il ponte sullo Stretto

La Camera approva la mozione dell’Italia dei Valori per il taglio dei finanziamenti. Il vice ministro Misti: "Da escludere il ripensamento del Governo"

Più informazioni su

ponte strettoIl Governo si impegnerà a stoppare i finanziamenti per la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina. E’ il contenuto di una mozione presentata lo scorso 22 settembre dall’Italia dei Valori a Montecitorio e approvata a maggioranza.
La mozione, discussa insieme ad altre riguardanti la stessa materia, impegna il governo «ad incrementare, come richiesto dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, la dotazione del fondo per il finanziamento del trasporto pubblico locale» e «ad assumere iniziative volte a reperire le risorse economiche necessarie, anche eventualmente ricorrendo al fondo per gli interventi strutturali di politica economica» e «alla soppressione dei finanziamenti che il governo ha previsto per la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina, pari complessivamente a 1 miliardo e 770 milioni di euro, di cui 470 milioni per il solo anno 2012 quale contributo ad Anas s.p.a. per la sottoscrizione e l’esecuzione – a partire dal 2012- di aumenti di capitale della società Stretto di Messina s.p.a».
Niente piu’ finanziamenti per la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina, dunque, almeno secondo l’impegno che il Parlamento ha imposto al Governo votando la mozione. Ma l’esecutivo replica: «È da escludere categoricamente che il Governo possa scegliere di non realizzare il Ponte sullo Stretto», afferma il vice ministro ai trasporti e alle infrastrutture Aurelio Misiti in una nota raccolta dall’agenzia Ansa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.