BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pirovano punto da La Zanzara ???Dimettermi? Nessun problema Aspetto che me lo chiedano???

Il presidente della Provincia e deputato leghista ?? stato intercettato in un bar romano durante la trasmissione di marted??.

Più informazioni su

Ettore Pirovano si fa pungere dalla Zanzara di Radio24. Il presidente della Provincia e deputato leghista è stato intercettato in un bar romano durante la trasmissione di martedì. David Parenzo, inviato della trasmissione condotta da Giuseppe Cruciani, ha incrociato Pirovano intento a gustarsi un aperitivo dopo la seduta alla Camera. Parenzo coglie la palla al balzo e passa il telefono collegato in diretta con lo studio radiofonico. Inizia da qui il botta e risposta tra il presidente e il sempre ostico Cruciani. Già la prima domanda è al fulmicotone.

Buonasera presidente, perché non si dimette da una delle due cariche?

“Perché sto aspettando che me lo chiedano, non c’è alcun problema”.

Lei riesce facilmente a espletare il doppio incarico?
“Per me non si tratta del primo “doppio incarico”, quando ero presidente del gruppo della Lega al Senato ero anche sindaco a Caravaggio. E le dico che era più difficile a quei tempi perché fare il sindaco comporta più impegni. Ora me la sto cavando abbastanza bene”.

La legge per ora non la obbliga a scegliere.

“La sentenza riguarda i sindaci, ma siccome la legge è uguale per la proprietà transitiva ci dovrei essere anche io”.

Mi descriva la sua settimana tipo.
“Lunedì sempre in provincia, martedì e mercoledì a Roma. Giovedì, venerdì e sabato in provincia”.

Ah, quindi lei rimane solo due giorni a Roma. Ogni tanto salterà qualche seduta.
“In totale siamo in dieci a saltare le sedute perché presidenti di provincia. Su 630 di solito ne mancano più di dieci. Ci sono quelli che si assentano anche perché hanno una professione”.

Uno non può scegliere da solo, senza essere costretto dalla legge?
“Quando mi sono candidato la legge lo consentiva”.

Stiamo dicendo che forse non è il caso.
“Beh, ci sono effetti collaterali positivi. Soldi non ce ne sono più però essere a Roma e contemporaneamente in Provincia poteva portare soldi a Bergamo. Diciamo che funzionavo un po’ da convogliatore”.

Bossi ha sbagliato a dare dello stronzo a Tosi?
“Si potrebbe fare a meno di dire parolacce. Però le ragioni le sa Bossi. Mi capita di usare toni bruschi con persone a cui voglio bene. E’ più facile essere senza freni quando si parla con persone che si conoscono bene. Un po’ Bossi gli vuole bene, perché il sindaco lo fa bene. Io sono molto banale. Seguo quello che mi dice il vertice della Lega. Quando nel 1996 sono arrivato a Roma, eravamo impauriti. Bossi ci ha detto: “Siete delle pedine,vi muovo io. Non immaginatevi di pensare”. Adesso che so di essere libero di pensare, ritengo che sia meglio che decida lui”.

Ma davvero vi ha detto di non pensare?
“Ascolto tutte le sere la vostra trasmissione, ho imparato i vostri trucchi e preferisco prevenirli”.

Guardi che si è messo nei guai da solo. Quindi per lei il comandamento è “Meno pensiamo meglio è”.
“Uno può pensare che la cosa che sta facendo può essere migliorata. Ma creerebbe disordine nel risultato. Bisogna essere compatti, come quando si va in guerra. Fino ad oggi ha funzionato così nella Lega e non vedo perché debba cambiare. Il dibattito interno c’è, ma non deve uscire”.

E sulle pensioni?
“Siamo tutti d’accordo che le pensioni non si toccano. Quando pensiamo alle pensioni ho in mente quelle della provincia di Bergamo, tutte legittime. Si possono trovare altri modi di risparmiare. Un esempio? Sono riuscito a vedere il rapporto tra cittadini e dipendenti: Caravaggio ha quasi 16 mila abitanti e 86 dipendenti. In Campania o in Calabria un Comune di quella grandezza ha 250 dipendenti. E non sono pagati dai soldi delle casse del Comune, ma arrivano da Roma. 250 mila persone sono in esubero. Sono 6 miliardi di euro all’anno. Cominciamo a diminuire i costi veri della politica”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alessia

    Una Provincia come Bergamo si merita un presidente a tempo pieno.

  2. Scritto da 'Ndì a Scuà 'l Mar

    @69 Ammazza che stratega ! ha tirato a fondo l’italia !

  3. Scritto da Facile

    @68 se uno può fare i due mestieri a tempo perso vuol dire che sono inutili. Per cui chiuda la provincia e vada a casa.

  4. Scritto da silvia

    Be non si preoccupi a dimetterlo (definitivamente) da ogni incarico ci penseranno gli elettori

  5. Scritto da angi

    Bettoni quanto ci manchi! Pirovano ha solo inaugurato ciò che Bettoni ha fatto. Di suo, come dice del resto lui, non saprà fare mai nulla. A Bergamo non devono esistere persone che non fanno nulla, ma non devi scegliere Roma, come dice il “6” poiche dovremmo pagarti ancora noi, scegli l’accattonaggio che è la soluzione più coerente.

  6. Scritto da io glieLo chiedo

    io glieLo chiedo: si dimetta !

  7. Scritto da Stefano

    “sto aspettando …me la sto cavando ….ci dovrei essere anch’io…..diciamo che funzionavo un pò da convogliatore….si potrebbe…sono molto banale….seguo quello che mi dice il vertice….ritengo sia meglio che decida lui…” : sembra più un discorso da Rag. Fantozzi che da ex sindaco e ora Presidente della Provincia nonché parlamentare. Si dimetta, se ha ancora un minimo di orgoglio personale.

  8. Scritto da cittadino

    ma Pirovano fa parte del cerchio magico!???

  9. Scritto da GUIDO

    IL FATTO CHE PIROVANO ABBIA 2 INCARICHI X LA PROVINCIA è UN VANTAGGIO, NON GLI DEVE PAGARE LO STIPENDIO VISTO CHE PRENDE QUELLO DA PARLAMENTARE, QUANTO BLATERARE INUTILMENTE…
    QUANTE PERSONE CHE SI CREDONO SEMPRE MEGLIO DI TUTTI…

  10. Scritto da Antonio P

    Pirovano come tutti noi segue gli ordini del capo. Bossi è lo stratega e noi gli esecutori. Se Bossi ha deciso che Pirovano abbia due o tre incarichi ci sarà il motivo, li fà bene tutti. Così solo così possiamo sempre vincere e avere il federalismo.

  11. Scritto da ...

    @ 64 Angi: no dai poverino (Ettore) ci ha anche messo insegna in bergamasco sull’ingresso della sede Provincia, cosi sappiamo dov’è anche in dialetto…

  12. Scritto da bea

    io te lo chiedo: “dimettiti!”

  13. Scritto da Franco S

    Mantenuto lui, il suo socio (quello pensante) e la sua pensionata beata.
    Lega Ladrona ?!
    Roma ladrona !

  14. Scritto da iana

    popolo padano, vi rendete conto di essere in balia di un gruppo di automi, che agiscono su impulsi del capo e non dai vostri problemi di tutti i giorni? “Adesso che so di essere libero di pensare, ritengo che sia meglio che decida lui” queste sono le parole del nostro presidente della regione. è agghiacciante !!!!

  15. Scritto da Pirovano , quale?

    Caro @ 52 Maffeis: il Pirovano deputato è stato eletto dal “popolo padano”. Quindi tenetevelo. Il Pirovano Presidente della Provincia è stato eletto da una netta minoranza dei bergamaschi. Quindi si decida cosa vuol fare

  16. Scritto da Doge

    Devono chiedere che lei si dimetta da una carica?? Ok glielo chiedi io !!! Ora si dimetta

  17. Scritto da lidia

    quello di cui mi rendo conto in questo periodo difficile è che tutti blaterano in nome di qualche voto in più o di qualche poltrona in più vedi udc…nessuno x il bene dell’ Italia questo è il problema…
    tutti a dare contro Berlusconi ma le colpe quando si governa dipendono sempre dai contorni mai da uno solo, in questo la politica italiana è fallimentare tutta!!!

  18. Scritto da Valeri M.

    Basta percorrere le strade della Provincia per capire che non sta facendo niente il Pirovano…molto meglio Bettoni, quello almeno sul territorio c’era veramente e vedeva le cose da fare!

  19. Scritto da m.m.

    Ettore Pirovano oltre a dimettersi dovrà risarcire la collettività per tutto quello che ha fatto di sbagliato e non fatto come suo dovere

  20. Scritto da ureidacan

    La motivazione della sentenza della Corte Costituzionale prevede l’illegittimità anche per chi è stato eletto prima deputato e poi Presidente della Provincia. Basta che qualcuno faccia un ricorso elettorale al Tribunale di Bergamo e Pirovano dovrà scegliere tra il Parlamento e la Provincia.

  21. Scritto da bumma

    lo chiamiamo “trota 2, la vendetta”?
    Come film è niente male.
    Oppure il luccio? nei fiumi scorre meglio…

  22. Scritto da Marco FLI Bergamo

    come volevasi dimostrare, avere doppi incarichi porta a non far bene nessuno dei due. non è normale che i cittadini della provincia di Bergamo siano abbandonati 2 giorni alla settimana (tra l’altro quelli centrali e quindi essenziali per la vita economica e sociale, considerando il periodo che stiamo passando). Pirovano non ha fatto nulla per Bergamo, a parte cambiare la bandiera, e cosa MOLTO GRAVE, sta fallendo anche in ambito Turistico, asset importantissimo per la crescita economica di Bg.

  23. Scritto da e

    @2. Scusi, ma quando era !”solo” in parlamento ha lavorato bene?

  24. Scritto da tamtam

    se te lo chiediamo noi va bene?

  25. Scritto da .

    Per favore la prego sig Ettore, quando tirerà la moneta per decidere dove restare (il prima possibile grazie) scelga di restare in Parlamento a Roma; lo faccia per tutti noi bergamaschi, stia là, Roma é stupenda si mangia e beve bene e poi il clima, resti là per favore grazie.

  26. Scritto da senza testa

    Pirovano preferisce non pensare … ci siamo accorti!

  27. Scritto da PADANO DAL 1986

    Bravo Pirovano cominciamo a tagliare i veri costi della politica l’esempio dei comuni del sud è lampante.
    Sul turismo non è colpa sua gli è stato imposto un assessore che non sa niente di Turismo ma aspira a fare l’onorevole. Forse ci vorrebbe un po’ di coraggio e sbarazzarsene. Forza Pirovano.

  28. Scritto da giapi

    Mi pare che il presidente abbia le idee molto chiare su come sfruttare al massimo l’essere in politica, perché se due giorni – e io l’ambiente lo conosco – bastano per fare il senatore…allora fa gran poco.
    Le ha molto meno chiare sull’ultimo punto, perché i costi dei dipendenti pubblici in esubero non sono politici, ma amministrativi.
    DOMANDA, prima di vincere la lotteria con la Lega, cosa faceva e quanto guadagnava??????

  29. Scritto da Ca.Gi.

    Tante volte non si può essere d’accordo con Pirovano, ma la schiettezza lo rende sicuramente persona rispettabilissima.
    Contrariamente a certi politici “lumacotti” che pontificano sui giornali e alla televisione e sembrano corretti e bonari ma in realtà appena possono te lo mettono in quel posto.

  30. Scritto da e

    @6 Non preoccuparti invano: Pir lo ha già detto: siccome lo stipendio è BEN più lauto a Roma (e si fa di meno…, e molto meno esposizione con i cittadini) vogliamo scommettere dove sceglierà di andare?
    Adesso, visto cosa scrive 3, ben informato, aspetto che almeno uno dell’opposizione faccia sto ricorso. Non sono, per l’appunto, opposizione?
    Vediamo. O toccherà a un cittadino?

  31. Scritto da un bergamasco

    Per cortesia può dimettersi?

  32. Scritto da giobatta

    uno e bino

  33. Scritto da de che del Sere

    Per Padano 1986, Romano che ha quasi 20 mila abitanti ha meno di 60 dipendenti comunali e c’e’ una giunta di centrodestra. Come vede ci sono comuni più grandi di Caravaggio che spendono molto meno per le spese di personale.

  34. Scritto da qualunquista

    fermo restando che l’abolizione delle inutili provincie era da fare da anni., assistiamo a pseudopadani doc che continuano a scaricare e indirizzare ad altri le colpe dei debini ( vero @8 ? ) e intnto loro pucciano il biscotto nel latte per non sentirsi da meno, questi finti leghisti lavorano solo per il prorpio tornaconto personale dicendo una cosa e facendo il contrario. tagli ai costi dimezzando parlamento enti, stipendi dei politici, togliendo privilegi

  35. Scritto da si vuole dimettere?

    eccola richiesta:
    “Signor Pirovano, il sottoscritto in quanto contribuente, cioè colui che con le sue tasse tiene in piedi tutto il baraccone, compreso il suo doppio incarico, le pone la seguente domanda: SI VUOLE DIMETTERE da una carica?”

  36. Scritto da Manuela

    Signor Pirovano, io sottoscritta cittadina italiana e bergamasca di nascita le chiedo cortesemente il favore di dimettersi urgentemente dalla carica che ricopre.

  37. Scritto da Aristide

    Dice Pirovano: «Adesso che so di essere libero di pensare, ritengo che sia meglio che decida Lui». Se a capo della Lega ci fosse Nerone,direbbe lo stesso. Dunque si rende conto Pirovano che con questa risposta fa pensare ai maligni che la Lega nord sia a gestione neroniana? Ma Nerone era un artista (morendo disse ‘Qualis artifex pereo!’; si veda il libro di Massimo Fini su Nerone). Invece intorno a Bossi soltanto moglie, Trota, il circolo magico e la maga camuna. Pirovano non sa comunicare.

  38. Scritto da Amen

    Le domande che la zanzara non fa :
    Bankitalia oggi ci dice che la pressione fiscale è al massimo storico. Il Pirovano della lega di governo come commenta ?
    Il sud ha più impiegati pubblici : la lega in quasi 10 anni di governo cosa ha fatto per questo oltre a soccorrere catania(!!) ecc ecc.

  39. Scritto da Albo

    Pirovano è la dimostrazione matematica che la provincia non serve.

  40. Scritto da Sebastiano

    La terza risposta e la sesta sono palesemente contradditorie.
    Non è vero che la legge consentiva il doppio incarico e nemmeno infatti il Pirovano rispondendo alla terza domanda contraddice ciò che dichiara nella sesta risposta.

  41. Scritto da @9 - cosa faceva e quanto guadagnava

    nei suoi comizi l’ho sentito spesso dire che faceva il capocantiere in Congo.
    Considerando che da buon politico avrà indorato la pillola diciamo che probabilmente “lavorava in un cantiere in Congo”.
    Insomma pare non si sia formato in Germania o negli Stati Uniti.
    Quanto guadagnasse non l’ha mai detto.
    Poi come hai detto benissimo ha vinto la lotteria mettendosi a applaudire Bossi. Sicuramente più facile e confortevole che lavorare in Congo. E anche meglio retribuito.

  42. Scritto da SENZA PAROLE

    Bellissima: “Adesso che so di essere libero di pensare”…Prima era cerebro-schiavo? E di chi, di Bossi?
    Ma si supera quando aggiunge: Meglio comunque continuare come prima, cioè usare tutti il pensiero di Bossi.

  43. Scritto da L.F.

    Io cittadina italiana pagante le tasse da sempre Le chiedo ufficialmente di dimettersi almeno da un incarico, meglio ancora da entrambi

  44. Scritto da Silvio P.

    Quando Pirovano parla degli sprechi dei Comuni del Sud, preferisce non dire che questo governo ha regalato 140 milioni al Comune di Catania fallito grazie al sindaco Scapagnini, medico personale di Berlusconi, che da allora lo chiamano Champagnini per le spese folli.
    Preferisce non dire che questo governo ha regalato a Roma 3 miliardi (Dec. Roma Capitale).
    Preferisce anche non dire che hanno salvato con 45 milioni la Gesip, azienda municipalizzata di Palermo.
    Meglio che i padani non sappiano.

  45. Scritto da Pirovano n. 1

    @25 dimentichi i miliardi regalati a Roma per i disasti dei sindaci PD oppure dimentichi che tutti sti miliardi sono quelli destinati al sud con i fondi FAS e che quindi nulla hanno tolto al nord.

  46. Scritto da cua de paja

    Signor Pirovano, io cittadino italiano le chiedo cortesemente il favore di dimettersi da una delle cariche istituzionali che ricopre… ma nell’imbarazzo della scelta, anche da tutte e due perché da cittadino preferisco un rappresentante che ragiona con la sua testa, cosciente di quello che fa e ne risponde delle sue azioni .

  47. Scritto da giuan de ghisa

    La solita storia: aspettano che glielo dicano . Vorrei capire chi glielo deve dire. Speriamo che la Corte dei Conti abbia anche il suo indirizzo.

  48. Scritto da Silvio

    @26 Pirovano1
    1)I 140 milioni sono arrivati a Catania con delibera CIPE n. 92 che chissà come mai è sparita dall’elenco delle delibere: http://www.cipecomitato.it/it/ricerca_delibere.html#
    Soldi destinati ad opere che non sono mai state fatte, quindi potevano essere destinati al nord.
    2)Il decreto Roma Capitale non c’entra con i debiti dei sindaci PD, legga il decreto: http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legge:2010-09-17;156
    C’entra invece con il federalismo fiscale!

  49. Scritto da marilena

    si dimetta da entrambi gli incarichi, lei è incapace! E la devo pure pagare con le mie tasse!

  50. Scritto da pillo di Sampe

    Il convogliatore… chissà quanti soldi che ha fatto arrivare da Roma … e non si vanti per la variante di zogno …!

  51. Scritto da Franco Benagol

    “nessun probblema,dimettermi aspetto che me lo domandino” io ed altri amici qui glielo domandiamo,si dimetta sig pirovano,faccia qualcosa per cui verra ricordato positivamente.

  52. Scritto da !

    @ 20 :scusa Albo,non é la Provincia che non serve;é lui,che non serve in Provincia!

  53. Scritto da Percassi

    L’Ufficio al turismo della Provincia di Bergamo è mal gestito e non fa niente per valorizzare il nostro territorio.
    Sapete quanto prende il suo Dirigente? Andate a controllare sul sito della Provincia e vi mangerete il fegato!

  54. Scritto da albinese

    l’unico aggettivo che posso scrivere è….SCANDALOSO!!!
    Gli altri verrebbero certamente censurati.

  55. Scritto da agnese

    Il pensiero fa la grandezza dell’uomo. Blaise Pascal

  56. Scritto da 081

    @30 quoto marilena: si dimetta !

  57. Scritto da Giggi

    Ma i leghisti non erano i “rivoluzionari” che volevano cambiare il mondo? Invece adesso dicono: “lo fanno anche gli altri per cui lo faccio anch’io caro @37. Che disastro!!

  58. Scritto da Dea

    @37
    La stessa mancanza di logica di Daniele Belotti. Se Pirovano fosse una formichina risparmiosa o non si sarebbe dovuto candidare in provincia oppure si sarebbe potuto candidare previe dimissioni da deputato.

    Questo è quanto, il resto avanza.

  59. Scritto da bucci fr

    @37. Eccolo qui, quello che dice, “voi ne avete di più reprobi dei nostri, che cosa volete criticare?”.
    Sono i cittadini contribuenti, che danno una fiducia a vari politici, su mandato. Non dovrebbero essere verdi, rossi o neri, non almeno a vita. Più che ideologie qui andrebbero valutate, credo, semplicemente, la qualità del governo e della amministrazione pubblica

  60. Scritto da Laura

    si dimetta!

  61. Scritto da Più sensibilità politica

    E’ sufficiente che lo chieda la gente ???
    Come si vede nei commenti, sembra chiara la richiesta….

  62. Scritto da Alessia

    E’ giusto che dica che prima di toccare le pensioni , vengano eliminati tutti gli sprechi e i costi inutili della classe politica, in questo caso verranno eliminati anche i doppi incarichi . Voto Lega se riesce a ottenere questo.

  63. Scritto da Luca

    Glie lo chiedo anche io.
    Si dimetta, prego.
    Luca

  64. Scritto da LAURA 2

    Scusi da chi si aspetta il messaggio???

    S I

    D
    I
    M
    E
    T
    T
    A.

  65. Scritto da poer pir

    povero pirovano, voleva fare il brillante, gli è rimasta in mano la brillantina

  66. Scritto da leo cat

    Ha solo due incarichi? Il Presidente di Enel ne ha, ho letto, 43 e li svolge senza problemi. Capisco che non siamo tutti uguali, tutti con le stesse capacità, però le giornate sono tutte di 24 ore e anche i super uomini hanno credo, la necessità di alimentarsi, riposarsi, socializzare, lavarsi, evacuare, ecc. ecc. I conti non tornano.
    Le chiedo anch’io di dimettersi; come afferma Fedele Confalonieri: “i cimiteri sono pieni di persone indispensabili”.

  67. Scritto da baz

    Io lo chiedo: si dimetta. Da ENTRAMBE LE CARICHE,

  68. Scritto da Simone

    Ma scusate chi è che deve chiedergli di dimettersi? Non basta la sua coscenza politica ed il suo senso di legalità? Chi dovrebbe chiederglielo? I cittadini con una istanza?

  69. Scritto da Alberto

    Ma chi glielo dovrebbe chiedere ? E’ una questione di “etica”, ma quella non glela può dare nessuno. O ce l’ha o non ce l’ha !

  70. Scritto da C.G.

    A Maffeo: Ma noi abbiamo il Nostro Presedente; E’ per quello che ci poniamo interrogativi logici che solo la CIECA MILITANZA puo eludere.

    Io posso fare bene un lavoro solo (e magari non sempre nemmeno quello)…..e tu???? …….e lui ????

  71. Scritto da Maffeo

    Pirovano è stato eletto dal popolo padano e si tiene tutti gli incarichi che vuole, perchè li sa gestire. Quando avrete il vostro Presidente gli darete gli incarichi che vorrete. Vai Pirovanone nostro sei il più grande di tutti !

  72. Scritto da sleghista

    @52 il “popolo padano “è solo il frutto della vostra demagogia” ,io sono lombardo e non mi farò mai e poi mai influenzare da un po di leghisti ,quanto a pirovano e affetto da poltronite!

  73. Scritto da PIUTTOSTO DI RIVOTARE LA LEGA MI SPARO

    pIROVANO è IL CLASSICO LEGHISTA CHE UNA VOLTA PRES LA POLTRONA NON LA MOLLA PIù, ALTRO CHE ROMALADRONA.

  74. Scritto da M.M.

    x leo cat
    i cimiiteri i è piè anche dè lazarù