BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Meda, la voce della MotoGp “Simoncelli era, non appariva Un abbraccio a super Kate”

Il telecronista che scalda ogni gara parla di Marco Simoncelli: "L'emozione che si vede in questi giorni, da parte di tanti, ?? la vittoria di una persona autentica".

Più informazioni su

Guido Meda, lei è la voce che mette pepe su ogni gara di motociclismo, uno sport già caldo di suo, già pieno di emozioni, ma a volte toccato da momenti tragici.

Cosa ha pensato domenica quando si è subito accorto che l’incidente di Marco Simoncelli era gravissimo?
Purtroppo non ho potuto pensare nulla. Ho dovuto andare avanti. Ho cercato di trasmettere tramite la mia voce la paura che stavo provando. Sempre a servizio di chi ama questo sport.

Da quel momento l’emozione è stata enorme, in tutto il mondo. Su Internet, dove è possibile verificare l’audience in tempo reale, ogni notizia su Marco Simoncelli ha fatto registrare migliaia di contatti. Come se lo spiega?
Credo che non sia semplicemente scomparso un giovane sportivo, un giovane motociclista. Credo che quell’emozione sia il risultato di una persona autentica. C’è gente al mondo che appare, ma non è. Direi che Sic era come sembra, era così, e basta, senza veli.

Il mondo del motociclismo fa crescere così, è uno sport più limpido di altri?
Ma direi di no, con Sic eravamo di fronte ad una delle poche eccezioni, di un’autenticità bella, trasmessa dalla sua famiglia di giorno in giorno.

Certo, veder scomparire una persona così non è facile. Ha mai pensato alla prossima gara, con che voglia commenterà? Quanto giocherà la paura?
Non ci penso e non voglio pensarci. Voglio pensare di farmi guidare dall’istinto. E’ fondamentale fare questo. Sono quasi convinto di riuscire a farlo perchè ho ascoltato ieri le parole della mamma di Sic, mi hanno aiutato e mi rendono sereno. Ha detto che lei si sente fortunata di averlo avuto. Cioè, voglio dire…mentre il mondo piange su Simoncelli, la mamma ribadisce di sentirsi fortunata, noi piangiamo e lei sorride. E’ una famiglia numero 1.

Ha conosciuto Kate Fretti, la fidanzata di Marco?
Certo, super Kate, per lei ho "solo" un forte abbraccio. Ciò che ho appena detto su Marco e sui suoi familiari vale anche per lei, per Kate. Penso sia una "simoncelliana doc", perfettamente integrata in quell’ambiente di casa Simoncelli, fatto di semplicità, di una normalità straordinaria. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.