BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Palafrizzoni pronto a ritoccare il nuovo regolamento

E??? stato approvato dalla Commissione consiliare il nuovo regolamento di polizia locale. Sembra infatti che la Giunta sia pronta a rivedere alcune norme.

Più informazioni su

E’ stato approvato dalla Commissione consiliare il nuovo regolamento di polizia locale. La discussione non è stata pura formalità. Sembra infatti che la Giunta sia pronta a rivedere alcune norme del documento prima del Consiglio in programma lunedì 7 novembre . Prima del 31 ottobre dovranno essere depositate le richieste di modifica e solo allora si scoprirà come sono cambiate le carte in tavola. I nodi sono sia tecnici che politici. Nel regolamento approvato dalla Giunta son presenti infatti alcuni articoli “caldi” come quello anti-burqa, quello sulla tintarella che rispetti “il pubblico decoro” e quello sulla prostituzione. L’ex sindaco Roberto Bruni ha sottolineato la sovrapposizione, al limite dell’incompatibilità, rispetto alle norme generali, ripetitività che creerebbe possibili conflitti burocratici con il Codice Penale. Inoltre, pur essendo il regolamento un passo avanti rispetto alle ordinanze, non sarebbero risolti dubbi che la sentenza della Corte Costituzionale aveva fatto emergere a suo tempo bocciando di fatto i provvedimenti speciali emanati dal Comune. Modifiche riguarderanno anche norme irricevibili per l’opposizione. Sergio Gandi (Pd) sostiene che gli emendamenti non snatureranno il regolamento, ma trattandosi di libertà personali, sarebbe opportuna maggiore prudenza.
Le repliche della maggioranza non si sono fatte attendere, cominciando da quelle dell’Assessore alla Sicurezza Cristian Invernizzi: “Essendo un provvedimento destinato all’intera comunità credo sia doveroso considerare ogni contributo”. Frenano invece i colleghi di maggioranza Francesco Benigni(Pdl) e Alberto Ribolla(Lega): si modificherà solo ciò che è modificabile.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ureidacan

    Nel nostro ordinamento c’è un principio fondamentale, richiamato da diversi articoli della Costituzione, che dice che la limitazione della libertà personale può essere disposta solo con norme aventi forza di legge. Il regolamento comunale non ha per sua natura forza di legge. Ecco. Invernizzi, Ribolla e Tentorio dovrebbero tenere presente questo principio.

  2. Scritto da Franco

    Difatti, tutte le norme amministrative come i Regolamenti di Polizia Locale devono essere conformi ai principi generali dell’Ordinamento; in altre parole, questi devono muoversi all’interno dei dettati principali delle leggi nazionali, senza stravolgere i cardini fondamentali di tali norme. Nel caso della prostituzione su strada, non si può proibire questa attività, salvo relativi comportamenti concreti a danno della collettività, ai sensi dell’articolo 5 della Legge 75/1958 “Merlin”.