BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Val di Susa, tre del Pac?? Paciana tra i fermati: “Eravamo l?? per la vera democrazia”

In un comunicato il centro sociale parla dei "fermi ai danni di nostri attivisti costretti in caserma per 10 ore". "Una valle intera resiste, per affermare la democrazia reale".

Più informazioni su

L’ammissione, accompagnata dalla rivendicazione del tentativo di "affermare la democrazia reale in Val di Susa", arriva tramite comunicato stampa su internet. Il centro sociale Pacì Paciana di Bergamo comunica infatti che domenica 23 ottobre in Val di Susa i tre bergamaschi fermati dalle forze dell’ordine erano "nostri attivisti". In particolare: "Non ci spaventano i fermi di domenica mattina ai danni di nostri attivisti sulla strada per la Val di Susa, costretti in caserma per più di 10 ore e rilasciati con tre fogli di via e una denuncia. Se questi sono i mezzi che il potere usa, siamo confortati: siamo sulla strada giusta e la percorreremo fino alla fine, con ogni mezzo".
Tre bergamaschi fermati, quindi, in Val di Susa, come altre decine di manifestanti. Ma domenica, proprio in quella Valle ormai teatro di un lungo confronto sull’ambiente e sulle infrastrutture per il Paese, non è accaduto nulla di grave. Persone fermate, ma nessuno scontro. "Una giornata meravigliosa, potente – secondo il Pacì Paciana -. Quindicimila persone più determinate che mai, pronte a scalare sentieri impervi per affermare la democrazia reale. Una Valle intera che resiste. È questo per tutto il Paese il miglior esempio dell’efficacia che spesso manca al movimento: gli obiettivi della manifestazione di domenica in Val Susa erano la riappropriazione della Valle e il taglio simbolico delle reti di quell’enorme parcheggio per mezzi di polizia che il governo chiama cantiere".
"Obiettivo raggiunto – prosegue il centro sociale -: una fiumana di gente ha superato ben determinata sbarramenti e blocchi militarizzati in una zona a rischio di catastrofe ambientale a causa della follia dell’imposizione della Tav. Sono rimasti a bocca asciutta i vari pennivendoli che nelle ultime settimane abbiamo visto versare fiumi di inchiostro su “black bloc” e “violenti”, disegnando sui loro giornali incredibili mappe dei “cattivi” e scrivendo folli teorie su fantomatici piani segreti per sovvertire l’ordine costituito in Italia. Dal 15 Ottobre non passa giorno in cui i vari giornali di regime e compagnia bella si inventino chissà quale scoop rispetto a bande assetate di sangue in rigorosa divisa nera con stage in Grecia nei propri curricula, mentre noi conosciamo e leggiamo la rabbia di un Paese intero, schiacciato e stremato dalle politiche di austerity imposte dall’Unione Europea dei banchieri. Abbiamo assistito a perquisizioni arbitrarie in tutta Italia (di cui una anche ai danni di un nostro militante), alla creazione di veri e propri “mostri mediatici” (do you remember Er Pelliccia?), in un disegno oscurantista e soffocante che di sicuro non ci spaventa, ma che dà invece il segno di quanta strizza abbia un governo che non rappresenta più nessuno e che da quel famoso 99% esige sempre e solo sangue e sudore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da curiosone

    Hei, NOTAV @48.
    Leggi bene il titolo dell’articolo e rispondi alla mia domanda, non divagare su quanto magari potrei condividere se espresso in forma democraticamente differente e più rispettosa delle opinioni di tutti.

  2. Scritto da NO TAV

    @curiosone: Se secondo te, la tua domanda e’ la summa del problema TAV, provo a darti una risposta, cosi magari ti dai pace. Preciso che le mie sono deduzioni perche’ non freguento attivamente l’ambiente. CASCHI : forse che abbiano dei motorini ? BOMBOLETTE : 10 euro al ferramenta e non penso che ne usino a migliaia TRASFERTE VITTO E ALLOGGIO : molti sono in tenda, altri vengono ospitati e sfamati dai val susini e sicuramente non mangiano caviale… sappi che c’e’ gente che per difendere CONTINU

  3. Scritto da NO TAV

    i loro ideali ci rimette di tasca propria… tanto e’ vero che essere li a protestare e’ gia’ rimetterci del tempo e delle energie. I Val susini aiutano queste persone che son partite da tutt’italia per schierarsi al loro fianco. Non entro in merito hai metodi usati da chi protesta, ma porsi come domanda cardine da dove prendono i soldi per organizzare la protesta e’ una domanda di basso profilo. Ti sembrera’ assurdo ma c’e’ gente che ci rimette di tasca propria. Non alloggiano in resort

  4. Scritto da NO TAV

    non hanno tenute antisommossa, sono coperti di gomma piuma, non hanno caschi antisommossa, hanno il casco del vespa. Non mangiano in ristoranti, vanno a mangiare dai val susini o si bolliscono qualche chilo di pasta al presidio. Se vuoi parlare di soldi “VERI” parliamo invece dei costi della TAV e non delle stupidate

  5. Scritto da @ gigì

    incredibile che c’è ancora chi non sa nulla del TAV e continua a commentare. Come si può dire che toglierà auto dalle strade, quando è una linea per treni merci???!?!? “Allora significa che toglierà molti TIR!!”

  6. Scritto da Bandiera rossa la trionferà

    La democrazia reale la fanno gli elettori con le libere elezioni.
    Non i terroristi che spaccano vetrine, occupano stabili, tagliano reti, e tirano sassi alla polizia.

  7. Scritto da cesco

    pacì paciana e democrazia nella stessa frase? non esiste

  8. Scritto da curiosone

    Insisto:
    ma questa gente dei centri sociali, i soldi per le trasferte, vitto, alloggio, bombolette, caschi maschere antigas e compagnia bella, ed è tutta roba che costa, chi glieli dà?
    Vuoi dire che li finanzia il Berluska?

  9. Scritto da paci paciana-no-grazie

    dai la ricreazione è finita , andate a lavorare che è ora …. altro che dieci ore , ma non potevano tenerseli li in montagna a vita ?!

  10. Scritto da spendiamoli a bergamo, quei soldi

    Ma scusate… gli abitanti della val Susa non vogliono il treno merci? Preferiscono tenersi i TIR? E allora accontentiamoli. Usiamo quei soldi previsti per la TAV per realizzare nuove opere in altre zone d’Italia. Io propongo la provincia di Bergamo, con le varie infrastrutture necessarie che tutti conosciamo e da tempo invochiamo. Lasciamo i valsusini con i loro amati TIR. Questa è democrazia.

  11. Scritto da paci paciana-no-grazie

    @NO-TAV :
    Beh sicuramente i soldi liprendono dalle tasse di chi lavora e le paga, non li prendono non certo dal pacipaciana che è ” zona franca ” sia per droghe che per tasse ecc
    tanto meno dai 3 ragazzi che sono stati fermati cche se fossero andati al lavore si sarebbero risparmiati i lamentati fastidi di stare 10 ore in caserma.
    si sono Bergamasco e di destra , e me ne vanto !!!

  12. Scritto da NO-TAV

    Ed ecco la saga del commentatore bergamasco di destra “‘ndi a laura’, fùmaspinei, mantenuti” . Ma i soldi che servono per fare questa cosa da dove li prendiamo ? Ma non capite gli interessi speculativi che ci stanno dietro ? Come al solito vi distinguete per lungimiranza, guardate il dito : chi e come protesta, e non guardate la luna : perche’ protesta. Altro che eliminare i tir e la co2 dalla valle, pensate ai soldi che ci vanno. Indovinate a chi la faranno pagare! Sveglia !

  13. Scritto da kappero

    per 36: di destra e te ne vanti? Ciooè ti vanti di essere tra quelli che ci hanno messo in ginocchio e fatto deridere dall’europa e dal mondo. E te la prendi con tre ragazzi del pacì-no tav? Dai, siii serio (anche se è difficile visto il tuo leader barzellettiere)

  14. Scritto da gigi

    di fianco al tracciato del TAV c’è una linea ammodernata recentemente utilizzata per meno di un terzo della sua capacità; la si vede benissimo al minuto 8:20 di http://www.youtube.com/watch?v=c4vdNW_ucFM

  15. Scritto da NO-TAV

    @38 Gigi, lascia perdere.Leggi il commento 36 e capisci chi stai tentando di informare! Gente che non vuole informarsi, che gli piace ragionare per stereotipi e sostiene l’attuale governo che c’ha reso lo zimbello d’europa. Avanti cosi, bravi! Il problema non sono i 3 ragazzi del paci, sono gente che la pensa come il 36. Poi chiedetevi perche’ al governo continuano a martellarci e loro vivono di privilegi.ve lo dico io, perche’ c’e’ un sacco di gente come il 36 che accetta tutto purche’ di dx!

  16. Scritto da paci paciana-no-grazie

    37
    essere di destra non significa essere sudditi dello psiconano
    sarebbe come dire che uno di sinistra sostiene stalin
    in ginocchio ci hanno messo altri fattori, il problema ora è che lo psiconano non è in grado di rialzarci

  17. Scritto da vantati pure

    @36 Bravo ! Vanne fiero il nano e trota senior hanno bisogno di gente come te per tenere in piedi la farsa a cui stiamo assistendo da anni! Bravo!

  18. Scritto da .

    C’è ancora qualcuno che crede che l’Italia diventi come la Svizzera in cui gran parte delle merci viaggiano su rotaia? Ma dai…! In Val Seriana e Brembana,hanno tolto le Ferrovie esistenti per far viaggiare tutti sulle gomme. Sveglia,in Val di Susa esiste gia una Ferrovia.

  19. Scritto da SI TAV

    SI ALLA TAV – il resto è solo demagogia – populismo ed inutile politica da centro sociale ….

  20. Scritto da Bistrot

    Guarda caso sono tutti di sinistra, questi qua!

  21. Scritto da Operazione Verità

    In Val Susa esiste già una linea ferroviaria, utilizzata solo al 30% della propria potenzialità
    La Tav costerà dai 17.MLD di euro in su (stime ottimistiche)
    L’UE finanzierà meno di 1.MLD
    Centinaia di Forze dell’ordine stanno presidiando giorno e notte una recinzione metallica con filo spinato (neanche fossimo in Iraq) xchè il ”cantiere” non esiste
    Commentatori a favore del TAV.. Chi pagherà questa opera faraonica, visto che nelle scuole non hanno soldi x mettere la CARTA IGIENICA??
    Risposta???

  22. Scritto da curiosone

    Ma nessuno dei NO TAV e compagnia briscola ha ancora avuto il coraggio di dire dove vanno a prendere i soldi per i loro rifornimenti.
    Sù, ragazzi, un poco di coraggio…………ne dimostriamo tanto davanti alla polizia………

  23. Scritto da NO TAV

    Va be, getto la spugna … e’ in utile parlare di costi, linee ferroviarie gia’ presenti enon utilizzate, cantiere non avviato che costa un infinita’ di euro e di tutte le speculazioni che ne derivano con gente che risponde come il 43 o il 44. Semplicemente vi meritate quest’Italia, e non per niente sostenete questo governo scandaloso con tutti i suoi nani e ballerine.

  24. Scritto da NO TAV

    @curiosone : Ma secondo te tutti quelli che sono contro la TAV vanno in Val di Susa con i caschi e le bombolette? Guarda che noi siamo cittadini normali come te, che lavorano e pagano le tasse, ma che si informano e sostengono le loro idee! I soldi li avranno recuperati con lo scudo fiscale o con qualche condono. Smetti x un secondo di parlare di quei 3 scalmanati e ragiona sull’opera TAV se sei in grado ! E’ cosi difficile capire che e’ una stupidata quasi come il ponte sullo stretto

  25. Scritto da Fuori dal mondo!

    Fuori dal mondo, sono rimasti al 1917.. poveretti.

  26. Scritto da Eugenio

    Tre del Paci Paciana, altri di vari centri sociali di varie città. Interessante pensare che si preferisca veder passare i tir in una valle bellissima, con caos ed inquinamento che da sempre ne consegue, piuttosto che farli passare in un tunnel. PUNTI DI VISTA s’intende…

  27. Scritto da Eugenio

    Interessante anche vedere come quanti fanno “di mestiere” la protesta. Sempre gli stessi ovunque. D’altra parte è un lavoro impegnativo che tiene impegnati su più fronti. E quindi serve avere caschi ed altro per prevenire infortuni…

  28. Scritto da Franco

    Di questa gente la societa’ non sa cosa farsene. Restatevene rinchiusi nei vostri tuguri.

  29. Scritto da to di quan

    ma che sorpresa, non l’avrei mai detto.
    piuttosto, perchè si è consentito a quelli del no tav di partecipare alla marcia della pace perugia assisi? è come se dracula andasse a fare propaganda per l’avis

  30. Scritto da cittadina sempre piu' indignata!!

    I manifestanti tutti della Val di Susa hanno ragione non dobbiamo tutti essere padroni in casa nostra? o questo vale solo per i soliti privilegiati?

  31. Scritto da Lavoratore

    Parlano di democrazia????
    Ma in teoria la democrazia ha già vinto. Con le elezioni hanno vinto dei partiti che a loro volta hanno deciso di fare/non fare certe scelte.
    Questa è democrazia, come lo è altrettanto il fatto che si possa manifestare PACIFICAMENTE.
    Pensare che solo le proprie idee siano quelle giuste non è democrazia. Se persone come quelli del Pacì Paciana governassero, ci imporrebbero le loro idee perchè le uniche giuste?
    E’ questa la vostra democrazia?

  32. Scritto da PDN

    roba d altri tempi, il paci paciana che parla di democrazia?

  33. Scritto da pavel

    “…io simpatizzavo coi poliziotti!
    Perché i poliziotti sono figli di poveri.
    Vengono da periferie, contadine o urbane che siano…”

  34. Scritto da troll

    stacci dentro lavoratore, stando a quello che dici tu la risposta è “pota si” sei tu a sostenere che chi è votato ha il mandato per fare tutto. quindi mettiti d’accordo con te stesso e poi considera che la democrazia non si esaurisce nella cabina elettorale una volta ogni 5 anni, e considera anche la legge elettorale. adios

  35. Scritto da PIO

    beh che non sia accadutonulla di grave dipende dai punti di vista a mio modesto parere TAGLIARE UNA RETECHE NON SI DOVREBBE TAGLIARE E’ ABBASTANZA GRAVE .
    BEH PENNIVENDOLI IN QUESTO CASO SIAMO NOI ALLORA?
    A T utto una misura basterebbero 2 dita di testa.
    Ma come piutosto di essere contenti che con questa TAV tolgono migliaia di TIR E AUTO dalle strade disingolfando di smog quei luoghi nò opponiamoci ma dei 2 una o treno o smog DECIDETEVI.

    PACI PACIANA COME ALTRI SIMILI CHIUDERLI.

  36. Scritto da Gioanpadan

    Cara Redazione, ma perchè si dà la prima pagina ai tre fermati e denunciati o ai loro rappresentanti quando, dopo i fatti di Roma, TUTTI condannano questo modo di protestare!?!? Queste persone con queste intenzioni sono da censurare o relegare a notizie di cronaca. Altrimenti mettiamo in prima pagina pure i comunicati dei gruppi razzisti, nazisti, pedofili ecc. Smettiamola di dare il megafono a chi ha TORTO nei modi di affermare le proprie posizioni attraverso la violenza distruttiva!

  37. Scritto da wids

    la vera democrazia sarebbe quella di potere permettere anche a quelli di dx di potere fare un centro sociale con i soldi del comune…detto questo è meglio che la smetta di scrivere prima che mi incazzi

  38. Scritto da ValSusa e Pacì hanno ragione!

    Ma scusate..
    Un’opera da 17.MLD di euro.. vorrei sapere dove diavolo andranno a trovarli, visto che l’Unione Europea finanzierà all’Italia solo 1.MLD
    Chi è in grado di dare una risposta di questi tempi bui??
    E ricordiamo che una linea è già esistente ed è ”sfruttata” solo al 30% della propria potenzialità!
    Xchè non ammettere che sarà una cantiere senza fine x i prossimi 30 anni almeno??
    Xchè non ammettere che la gente della ValSusa ed i ragazzi dei Centri Sociali hanno ragioni da vendere??

  39. Scritto da grumello libera

    Ma il Pacì Paciana nopn doveva essere chiuso da Tentorio & C? Ancora poche sere fa era pieno di gente che si divertivano allegramente con erbe aromatiche. Perchè tutto questo è tollerato?

  40. Scritto da barba

    ah beh, c’è da andarne fieri di avere tre illustri esponenti della Bergamo da Fumare in Val di Susa…

  41. Scritto da stella rossa

    Ma cosa centra il Paci Paciana con la Val Susa….
    Ed è ora di smetterla con questi comitati NO A TUTTO (e poi ci si chiede il perchè l’Italia continui ad essere un paese arretrato).

    Ma ndì a lurà, fam ol piaser….

  42. Scritto da treni all'alba

    Beh, non essere contrari ad un’opera inutile ( esiste già una linea internazionale usata solo al 30% delle sue potenzialità)che ci costerà 5000 euro a centimetro e che ci sta costando 90000euro al giorno per mantenere un noncantiere, non è da cittadino modello con buon senso civico ma da ottusi perbenisti. Solidarietà al popolo Valsusino in lotta per la propria dignità ma anche per quella di tutti gli italiani.

  43. Scritto da gigi

    incredibile che c’è ancora chi non sa nulla del TAV e continua a commentare. Come si può dire che toglierà auto dalle strade, quando è una linea per treni merci???!?!?

  44. Scritto da gianpiero

    La Torino-Lione sarebbe la grande opera dei record: la più costosa della storia italiana e anche la più inutile: «Almeno 40 miliardi di euro buttati, per una linea ferroviaria che non servirà mai a nessuno».
    4 cm di Tav = 1 anno di pensione.
    3 metri di Tav = 4 sezioni di scuola materna.
    500 metri di Tav = 1 ospedale, 226 ambulatori, 38 sale operatorie.
    1 km di Tav = un anno di tasse universitarie per 250 mila studenti, oppure 55 nuovi treni pendolari.
    MA questo al tg1 non lo hanno detto

  45. Scritto da stefano b.

    l’europa finanzia qualche milione, non arriva al miliardo.
    giusto il prezzo delle parcelle, così garantiscono i rimborsi degli studi d’ingegneria. il resto è solo sulle spalle dei contribuenti, ovvero operai e impiegati, perchè per il resto è tutto un magna magna per arricchire la svizzera: aritigiani, commercianti, imprenditori, professionisti, ecc. ecc.
    il centro sociale Pacì è una delle uniche strutture nella bergamasca ancora umane, il resto è puleggia d’ingranaggio, senza anima ne cervello.

  46. Scritto da X

    Grandi abitanti ha la Val di Susa,invidio voi ed i vostri Amministratori gente onesta disposta a tutto pur di difendere il proprio territorio dagli “squali”. Li si,la Comunitá Montana serve alla protezione del territorio Montano,in prima fila con i NO TAV!

  47. Scritto da V

    Gioanpadan,Barba,Pio,Winds ecc;andate ha rivedervi la trasmissione REPORT,andata in onda Domenica scorsa sera su RAI3. Vi potrebbe servire per capire di cosa state scrivendo.

  48. Scritto da maurizio mazzucchetti

    Mi è spiaciuto tantissimo di non aver potuto partecipare alla manifestazione NO TAV di domenica.

  49. Scritto da marino foletta

    se i primi a non volerla sono quelli che ci abitano, non penso sia perchè son contenti di avere i camion in fila fuori dalla porta….

  50. Scritto da Gaetano Bresci

    i bergamaschi sono felici di ospitare TAV e Brebemi, cosicchè, a scapito delle produzioni agricole locali e delle caratterisriche naturali della bassa, potranno finalmente girare, a velocita neutrinica sulle loro terre, flotte di viaggiatori benpaganti riveriti e coccolati nonchè tonnelate e tonnellate di merci provenienti da tutto il mondo (e chi rinuncia all’aglio cinese piuttosto che al fagiolino egiziano)…padroni a casa vostra?

  51. Scritto da edo

    Che strano…avrei giurato che il Pacì fosse alieno da ogni tipo di violenza

  52. Scritto da Eugenio

    bravo gigi 19, infatti il problema sono i TIR che sarebbero eliminati dalle strade con una bella linea merci su rotaia. Ma contento tu che li vuoi per strada ad inquinare in valle, ed a portare soldi in valle aggiungo io, come gli altri che protestano contenti tutti. Comunque la linea è anche per treni “normali”. L’alta velocità è infatti destinata soprattutto a quelli. Comunque viva l’inquinamento via TIR in valle!!! Evviva il tanfo di nafta!!!