BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il padre di Kate a casa Simoncelli, per riabbracciare la figlia e Sic

Maurizio Fretti, da Bagnatica, si ?? messo in macchina e ha raggiunto Coriano, dove viveva il campione di motociclismo. Nel paese romagnolo folla commossa.

Più informazioni su

Maurizio Fretti si è messo in macchina, per andare a Coriano a casa della famiglia Simoncelli, dove è arrivato nel tardo pomeriggio di oggi (25 ottobre). Il padre di Kate, fidanzata (foto) del campione di motociclismo morto domenica a Sepang, è salito sulla sua auto poco dopo pranzo, appena terminato il turno di lavoro, ed è arrivato in Romagna nel tardo pomeriggio. A casa Simoncelli, in via Ca’ Cianci, la guardia giurata Maurizio Fretti, uomo semplice che a Sic si era affezionato, ha riabbracciato la figlia Kate, dopo la tragedia. Da tempo, infatti, Kate non tornava a Bagnatica, essendo sempre impegnata per Marco tra una gara e l’altra. "Vedremo come la troverò – aveva raccontato Fretti a Bergamonews prima di partire -. Sarò lì per dare il mio saluto a Marco e per stringere tra le braccia mia figlia, il più possibile".
Dopo l’arrivo all’alba a Roma, con un volo Air Malaysia, il feretro di Marco Simoncelli è stato trasportato immediatamente a Coriano, dove è arrivato alle 12,30. Per Coriano sono partiti anche Paolo Simoncelli, padre del campione, e Kate Fretti, la giovane fidanzata di Bagnatica che conosceva Marco ormai da cinque anni. Anche all’aeroporto Da Vinci di Fiumicino c’erano scritte per accogliere Marco: Un semplice "ciao Sic", appeso al muro, al quale si sono aggiunti i saluti istituzionali, su tutti quello del presidente del Coni Gianni Petrucci.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da smile

    Il Sic era per me il simbolo del motociclismo, della felicità, della battuta cattiva a Barbera e a Lorenzo, della parolaccia a fine gara detta schietta ma venuta dal profondo del cuore.. perchè lui era così mostruosamente sincero!
    Resterai per sempre nel mio cuore! Ciao Sic!
    Domenica ti ho visto impennare e salire dritto verso il cielo e gli angeli ne erano stupiti, ma hanno sorriso!
    Ciao Mostro!

  2. Scritto da dc

    ciao Sic !

  3. Scritto da erfa

    Avevo incontrato SIC quest’anno al Gran Premio di Doha in Qatar. Esprimeva simpatia, entusiasmo e voglia di vivere.
    Conservero’ quei ricordi e ricordero’ la sua folta chioma: era il marchio del suo essere. Ciao Sic.