BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Colantuono: “Grinta al massimo e piedi per terra”

L'allenatore atalantino indica la strada per superare la corazzata di Ranieri: "Solo con ritmi molto alti possiamo riuscirci. E non guardiamo la classifica".

Più informazioni su

 “L’unico modo per provare a fermare uno squadrone così è quello di giocare con ritmi molto alti”. Alla vigilia dell’attesa sfida contro l’Inter di mercoledì sera al Comunale, Stefano Colantuono indica la strada per superare una formazione attrezzata come quella di Ranieri: “Per non fare risaltare ancora di più le loro qualità tecniche dobbiamo cercare di aggredirli con grande determinazione fin dal primo minuto –le parole dell’allenatore romano a Zingonia- non sarà facile, visto che veniamo da una partita dispendiosa come quella di Parma e abbiamo avuto poco tempo per lavorare, ma ci proveremo”.
Proprio la vittoria al Tardini ha gasato l’ambiente nerazzurro, che ora sogna un colpaccio contro i milanesi e, magari, qualcosa in più di una salvezza, a fine campionato: “Non scherziamo ragazzi, giochiamo contro l’Inter, una squadra formata da campioni di livello internazionale. Che, nonostante un avvio di campionato non brillantissimo, sono in grado di decidere il risultato in qualsiasi momento. Anche per quanto riguarda la nostra classifica meglio tenere i piedi per terra e continuare a pensare solo a rimanere in questa categoria. Poi se più avanti saremo ancora lì, e magari ci verrà restituito qualche punto tolto, sarà lecito sognare”.
Per quanto riguarda la formazione anti-Inter non ci dovrebbero essere grosse novità rispetto all’ultima gara, anche a causa di un infortunio a centrocampo: “Non ci sarà sicuramente Brighi, perché ha un problema da quando è arrivato e non vogliamo rischiarlo. Per il resto devo valutare Cigarini dopo la botta subita a Parma e parlare con alcuni degli altri per capire se ce la fanno. Anche se, contro un avversario di questo calibro, non è difficile ricaricare le pile e aver voglia di lottare al massimo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da digeo

    Grande mister, ti stai dimostrando un grande allenatore.Sono felice per tutte le rivincite che ti stai prendendo in una piazza che, ingiustamente, non ti ha mai amato e non ti ha mai perdonato nulla.Certo che in questa fase siamo anche un pochino fortunati, ma tu stai guidando la squadra in modo magistrale.Come sempre la tua personalità emerge nella gestione del gruppo: non c’è nessun giocatore che si lamenta tra quelli che non giocano (eppure le teste calde ci sono nel gruppo….).Forza mister!