BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calciatore di origini bergamasche morto nel Reno

Mario Bigoni, 27 anni, trovato nel fiume a Rheineck, nel canton San Gallo, dove suo padre gestisce l'associazione dei bergamaschi. Era calciatore in serie B.

Più informazioni su

Il cadavere recuperato il 23 ottobre nelle acque del Reno, nei pressi di Rheineck, nel canton San Gallo (Svizzera), è di Mario Bigoni, 27 anni, ex calciatore della Serie B elvetica con il Gossau e figlio di Valerio Bigoni, originario di Parre e presidente dell’associazione locale degli emigrati bergamaschi. Mario Bigoni non si trovava più dal 9 ottobre, quando era stato a cena proprio a Rheineck, in un ristorante cinese, con alcuni amici. Il suo corpo era stato recuperato il 23 ottobre ed è poi stato identificato.
Le cause del decesso di Mario Bigoni non sono ancora note. Non si esclude che possa essersi trattato di un suicidio ma c’è anche il sospetto di una lite finita male, lungo il “vecchio Reno”. La sera del 9 ottobre, infatti, secondo alcune testimonianze, l’ex calciatore avrebbe litigato in modo piuttosto acceso con il titolare del ristorante cinese. Dopo quella lite c’era poi stato un diverbio anche con la fidanzata, che da quanto risulta non voleva seguire Bigoni fino a Bregenz, in una discoteca.
La polizia svizzera sta prendendo in esame tutte le testimonianze possibili e piuttosto discordanti tra loro, senza escludere nulla.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.