BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“A Bergamo esame fondamentale, voglio i tre punti”

L'allenatore dell'Inter alla viglia della partita contro i bergamaschi: "La Dea non ?? solo corsa, ha giocatori di grandissima qualit??.

Più informazioni su

"Milito non si è arrabbiato perchè è un professionista serissimo. Domani sarà sicuramente in campo». Lo ha detto l’allenatore dell’Inter Claudio Ranieri durante la conferenza stampa alla vigilia della partita di campionato contro l’Atalanta. Quella di Ranieri è stata una risposta alle polemiche che sono nate dopo la panchina di Milito durante la partita contro il Chievo. "Conto tantissimo su di lui, farà un grande campionato", ha aggiunto il tecnico.
Ranieri ammette che "qualcuno dovrà tirare il fiato" e che scioglierà le riserve sulla formazione solo domani dopo avere valutato chi ha giocato col Lille e col Chievo. Come squadra, invece, "non tireremo mai il fiato perchè vogliamo arrivare lassù. Dobbiamo spingere e fare punti partita dopo partita. Non vogliamo che la sfida di domani sia interessante solo per la rivalità, vogliamo che lo sia anche per il futuro. Per una squadra come l’Inter, che è partita in ritardo e che vuole recuperare, ogni partita è fondamentale. Per noi quest’anno gli esami non finiscono mai", osserva rispolverando la citazione di Eduardo de Filippo che più volte aveva usato quando era sulla panchina della Roma. A chi domanda quale fra le due esperienze sia più difficile, Ranieri risponde: "Era difficile anche a Roma, c’era da ricreare entusiasmo e ci abbiamo messo del tempo per ripartire. Sarò noioso ma qui c’è tutto, uno spogliatoio stupendo in cui nessuno sgarra. Mi auguro di poter ripetere quel campionato cancellando solo il finale", dice alludendo allo scudetto sfiorato con la Roma.
L’Atalanta, continua Ranieri soffermandosi sugli avversari, "non è solo corsa. Giochiamo su un campo difficile contro una squadra partita fortissimo e stimolata dall’handicap in classifica. Ha giocatori di grandissima qualità come Moralez che sta facendo la differenza e Denis. Giocano compatti, rapidi e con buone geometrie. Noi andremo con la voglia di continuare a mantenere la porta imbattuta e cercando di fare punti, questo è logico. Fare tre punti significa andare un pò più avanti in classifica, mettere vitamine importanti nella mente del giocatori".
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da solodea

    per 1). Più che scrivere le tue opinioni, scrivi un pò di qua e un pò di là. Nessuno nega il diritto di dire la tua, ma mi piacerebbe solamente capire per chi tifi o se solamente ti diverti a scrivere contro l’Atalanta perché, in tal caso, non comprendo affatto il perché lo fai e perché perdi il tuo tempo a dire… che veramente, fino ad ora, hanno portato solo che fortuna alla Dea. Da sempre sono orgoglioso di tifare con sportività per qualcuno, che non è di certo quello che fai tu.

  2. Scritto da 1907/b

    ‘scolta bando alle ciance, fammi felice, porta 3 punti a milano a basta

  3. Scritto da GREATGUY

    alà poer marter….ta sa rincorseret chi ca l’è l’ATALANTA!!!!!!!!! ta turneret a milà coi os roc….. per ol numer vu: a ta considere gnack!

  4. Scritto da ranieri

    un cantante non può fare l’allenatore. UNO FISSO