BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Muore Simoncelli, Giacomo Agostini: “Uno sport bello, ma ?? morto un ragazzo”

Il pi?? grande campione bergamasco di motociclismo ricorda il suo ultimo incontro con il campione romagnolo. "Giusto riflettere e fermarsi quando si muore cos?? a 24 anni".

Più informazioni su

Giacomo Agostini parla di sport, di motociclismo, ma davanti a tutto, nel giorno del dramma di Marco Simoncelli, mette un pensiero all’uomo, al ragazzo di soli 24 anni.

Cosa ha provato vedendo le immagini dell’incidente?
“Non me ne parli. Un grande dispiacere. C’è solo dolore quando un ragazzo di 24 anni perde la vita facendo il mestiere che io ho fatto per una vita. E’ tremendo”.

E’ tremendo, ma sono anche i rischi di uno sport nel quale si corre a 300 all’ora. Lo spettacolo deve continuare o fermarsi?
Rifletto in questa chiave, anche se non sarebbe il momento di farlo: se è vero che si viaggia a 300 all’ora allora è anche vero che gli incidente gravissimi non sono così frequenti, in relazione a quelle velocità. Ma le statistiche non contano. E’ morto un ragazzo di 24 anni, che faceva il mestiere che amava. Uno di quei ragazzi che, come me, quando salgono in moto non pensano mai che possa accadere qualcosa a loro. E invece accade. Sarebbe anche troppo facile dire che bisogna fermarsi tutti o troppo stupido non dirlo. Non è facile parlare in questi momenti. Credo solo che oggi abbiano fatto bene ad annullare tutto.

Conosceva Marco Simoncelli di persona?
Ma si, ci siamo visti non più di un mese fa in un’occasione che non ricordo di preciso. Aveva la fidanzata bergamasca, mi ha detto che sarebbe venuto a trovarmi non appena passava da Bergamo. Gli avevo detto che saremmo andati a mangiare polenta e coniglio, o casoncelli, come voleva lui. Era un ragazzo molto modesto, molto semplice.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ga entra ??

    @Oreste
    e per cui ??

  2. Scritto da verita'

    @oreste-l’hai detto,non e’ il momento giusto per dirlo,e allora perche’ lo dici.Qui si sta parlando del grande Marco Simoncelli,pilota generoso e tenace che ci manchera’ tantissimo.Sentite condoglianze alla famiglia e in particolar modo a Kate,e che il tempo se possibile possa lenirle questa enorme sofferenza.Marco sempre presente nei nostri cuori.

  3. Scritto da X

    Ogni morte è uno strazio,bisognerebbe avere il coraggio di fermarsi un attimo e riflettere,sul bisogno di correre a 200 all’ora. Tutto per uno Sport? Forse non ne vale la pena…

  4. Scritto da oreste

    forse non è il momento giusto per dirlo ma agostini e gli altri fan dello sport(sic!) bello dovrebbero riflettere che mediamente ,nella bella stagione e nella sola lombardia,muoiono in una settimana circa una decina di emuli di simoncelli, che almeno era pagato per farlo e lo faceva in pista non sulle nostre strade…