BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Foppapedretti sconfitta in casa dal Piacenza

Dopo i successi con Chieri e Pavia la squadra bergamasca non cala il tris. Il match si poteva chiudere nel quarto set.

Più informazioni su

Dopo Chieri e Pavia la Foppa non concede il tris venendo superata in casa da Piacenza. Un match combattuto e a fasi alterne, con la Foppa padrona del campo nel primo e nel terzo set ma incapace di chiudere il match nel quarto, perso malamente da un Piacenza mai domo e dotato di buone individualità, su tutte le ex Lehtonen e Turlea. Al tie-break poi le ospiti si sono meritatamente imposte con una progressione inesorabile dopo il cambio campo.
Per le rossoblù serata orribile in ricezione (15 errori e solo un 52% di positività), dove purtroppo hanno pesato molto le assenze di Piccinini, in campo con il contagocce e del libero titolare Merlo.
Al servizio è mancata la consueta incisività mentre a muro la sola Arrighetti è riuscita a tratti a tenere botta alle attaccanti piacentine.

LA CRONACA
Mazzanti schiera Signorile in palleggio opposta a Quaranta, Arrighetti e Nucu (all’esordio stagionale in casa) al centro, Di Iulio e Vasileva in banda con Gabbiadini libero.
Risponde Piacenza con Dall’Igna in palleggio, Turlea opposta, Nicolini e Leggeri al centro, Pachale e Lehtonen con Mazzocchi (sostituta di Davis) libero.
Il primo set vede in campo una buona Foppa e un’ottima Di Iulio. La schiacciatrice rossoblù è ispirata e propizia un break sul 16-13. Piacenza reagisce con Leggeri e Pachale ma Vasileva e Arrighetti rilanciano la Norda (22-19). Finale in scioltezza grazie agli errori ospiti e al braccio pesante di Vasileva (25-20).
Piacenza reagisce e, complice un calo della ricezione orobica, si porta sul 3-8. Sull’8-13 Mazzanti è costretto a giocarsi il secondo timeout, a cui seguono l’ingresso di Diouf, Serena e Piccinini. La nuova formula non porta gli effetti sperati, Gabbiadini è in difficoltà in ricezione e Diouf sbaglia troppo in attacco. Dal 13-18 Piacenza si invola così sul 13-22 chiudendo poi con un mini-show di Leggeri sul 15-25.
La Foppa vista nel secondo è troppo brutta per essere vera e infatti riprende a giocare discretamente nel terzo. Arrighetti è la protagonista assoluta con 4 punti decisivi dall’8-7 al 12-7. Lehtonen graffia ma è troppo sola e Bergamo vola sul 22-14. Solo un piccolo rilassamento della ricezione rossoblù permette a Pachale in contrattacco di riavvicinarsi (22-18) ma Di Iulio e Quaranta chiudono il conto (25-20).
Sul più bello però la Foppa si inceppa di nuovo e replica il secondo set. Stessi errori in ricezione, stessi problemi in contrattacco, stessi cambi inutili. Dal 5-8 Piacenza si invola sull’11-16 prima e sul 13-21 poi. Pachale e Lehtonen sono ben supportate anche da Turlea e per Piacenza è tutto più facile. Chiude Nicolini sul 17-25.
Si decide quindi tutto al tie-break con Piacenza che inizia meglio grazie a Lehtonen (4-6) e la Norda che risponde con la grinta di Arrighetti (6-6). Nuovo break ospite sul 7-9, Bergamo vacilla (8-11) e Mazzanti ferma di nuovo il gioco. Leggeri a muro conquista un nuovo punto e da lì si spegne la luce nel campo di Bergamo. Il break di cinque a zero fa scivolare in pochi attimi il match tra le mani ospiti e Lehtonen firma il trionfo (8-15) che vale il primo successo in campionato di Piacenza.

Pagelle e tabellino, Arrighetti la migliore

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.