BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Veicoli elettrici, ABB lancia la prima rete di caricamento

Installata in Austria la prima rete con tre stazioni a caricamento veloce a corrente continua per veicoli elettrici.

Più informazioni su

ABB, il gruppo specializzato nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, ha installato in Austria la prima rete di stazioni a caricamento veloce a corrente continua per veicoli elettrici. Vorarlberger Kraftwerke AG (VKW), un’unità della società austriaca illwerke VKW, gestirà la rete di ricarica nell’ambito del suo prestigioso progetto Vlotte.
ABB ha installato le prime tre stazioni di ricarica Terra 51 a Schruns-Rodund nella Montafon Valley, presso la sede dell’Associazione automobilistica Austriaca (ŐAMTC) a Rankweil e di fronte all’ufficio principale di VKW a Bregenz. Vlotte è uno dei più grandi progetti di mobilità elettrica in Europa avendo messo su strada, a partire dal 2009, circa 300 veicoli elettrici nella regione ovest di Vorarlberg. 
Le stazioni Terra di ABB possono ricaricare la batteria di un veicolo elettrico in un tempo che va dai 15 ai 30 minuti mentre usando una normale presa di corrente a corrente alternata occorrono 8 ore. 
"Stiamo constatando un interesse crescente per i nostri prodotti a corrente continua, soluzioni intelligenti e proiettate nel futuro, create per supportare tutti i modelli di affari e tutte le connessioni standard" ha dichiarato Hans Streng, Senior Vice Presidente e General Manager di ABB. "Uno dei nostri principali obiettivi è conoscere sempre più la mobilità elettrica. I sistemi Terra di ABB e lo strumento Galaxy online ci forniscono una dettagliata comprensione dei modelli di utilizzo, del consumo di energia e di altri problemi correlati. Tutto ciò ci aiuterà a prendere le giuste decisioni per il futuro" afferma Christof Germann, membro del Consiglio di Amministrazione di Illwerke VKW. Le società del Gruppo ABB impiegano circa 130.000 dipendenti in oltre 100 Paesi, tra i siti di produzione si ricorda lo stabilimento ABB di Dalmine dove si producono interruttori, sezionatori e contattori e dove sono occupati circa 700 dipendenti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.