BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sindaco e parlamentare? Da oggi non si pu?? pi??

La Corte Costituzionale ha stabilito l'incompatibilit?? dei due incarichi per i primi cittadini di comuni con pi?? di 20mila abitanti.

Più informazioni su

Niente più doppio incarico per i parlamentari-sindaci. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale, decidendo sul caso Stancanelli, senatore del Pdl e sindaco di Catania. La Consulta ha bocciato la legge n.60 del 1953, nella parte in cui non prevede l’incomapitibilità tra la carica di parlamentare e quella di sindaco di un comune con più di 20mila abitanti.
A sollevare la questione è stato il caso di Salvatore Battaglia, un elettore che aveva fatto ricorso al Tribunale di Catania. Candidatosi a sindaco del capoluogo siciliano nel giugno del 2008, quindi dopo essere stato eletto due mesi prima senatore del Pdl, Raffaele Stancanelli aveva mantenuto il doppio incarico. Nel giudizio è intervenuto anche il Presidente del Consiglio chiedendo la non ammissibilità del ricorso. 
La decisione n. 277 della Consulta ha tuttavia valore per tutti quei parlamentari divenuti sindaci di grandi città e che dovranno dunque scegliere quale dei dunque incarichi mantenere. 
intanto il Pd ha annunciato la revoca del ruolo parlamentare a tutti gli interessati nel partito. Così come ha già fatto Piero Fassino, sindaco di Torino, che ha rassegnato le dimissioni da parlamentare il 6 luglio 2011, formalizzate pochi giorni dopo il 19 luglio. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da finalmente

    qui stanno i veri privilegi della casta. ma come puo’ uno fare bene le due cose? e poi mentre il parlamentare dovrebbe agire per il bene di tutta la nazione, il sindaco per quello della sua città. c’e’ una evidente incompatibilita’!!!

  2. Scritto da un incarico....basta e avanza

    l’era ùra,.vale sopratutto x quei politici che prima criticavano chi aveva doppi incarichi,ma quando sono stati eletti Loro,Si son ben guardati di applicare quello che prima predicavano anzi si sono tenuti stretto il doppio e a volte triplo incarico x non rinunciare ai privilegi..è vero che due o tre incarichi sono un bel impegno, ma quando e troppo qualcosa a livello di presenza e di risultati concreti si perde per strada.credo sia meglio un impegno istituzionale con presenza attiva e responsabile

  3. Scritto da Capito!!!

    Hai capito moh anche il sindaco bistecca di Torino dovrà accontentarsi dell’obolo comunale, riuscirà a sopravvivere???? Beh ma non ha la moglie parlamentare? si salvano si salvano!

  4. Scritto da ureidacan

    Piero Fassino il 20 luglio 2011 si è dimesso da parlamentare. Se si legge attentamente la sentenza della Corte Costituzionale la stessa fa riferimento anche alla incompatibilità tra il parlamentare e il Presidente della Provincia.

  5. Scritto da uno qualunque

    Che gran tristezza festeggiare una cosa che dovrebbe essere elementare e basilare in una democrazia…
    Solo non capisco questo limite sui 20mila abitanti, secondo me andrebbe estesa a tutti i doppi incarichi (comunali-provinciali-regionali-enti)..
    Insomma, come diceva Don Camillo:

    “Bisogna mettersi nella zucca che il signor Bottazzi non può nuocere al paese due volte. Prima come sindaco e poi come deputato. Bisogna che scelga, e’ la legge!”

    (Don Camillo e l’onorevole Peppone 1955)

  6. Scritto da ggg

    e il buon Pirovano ???

  7. Scritto da cittadini

    Nessuno evidentemente si è ancora accorto che l’ultima manovra finanziaria stabilisce che l’incompatibilità tra la carica di sindaco e quella di deputato/senatore scatta con i 5000 abitanti….??

  8. Scritto da rb

    La legge in questione e’ del 1953…oggi siamo nel 2011,quindi ci sono voluti 58 anni perche’ qualcuno se ne accorgesse!!!!!! Bisogna ridere o piangere?

    ps: quale sarebbe l’articolo della cosituzione violato da questa legge?

  9. Scritto da Giorgio

    Pietro Fassino si è dimesso da parlamentare subito dopo la sua proclamazione a sindaco. Ecco il video del suo ultimo intervento alla Camera: http://www.youtube.com/watch?v=aYkQq1XCPEg.
    Nonostrante gli enormi politici limiti della destra interna DS-PD la differenza di stile rispetto alla destra berlusconian-leghista è abissale, quasi antropologica.

  10. Scritto da expaul

    va apprezzata la celerità della risposta…

  11. Scritto da ureidacan

    @ 5: la manovra di agosto stabilisce l’incompatibilità, ma dalle prossime elezioni, la Corte fa riferimento proprio a questa legge per rimarcare il principio della incompatibilità.

  12. Scritto da genoveffa

    Scusa Riccardi, dove l’hai letto che la sentenza riguarda anche Pirovano? Io me la sono letta sul sito della Corte Costituzionale e lì parla espressamente della casistica “sindaco sopra i 20.000 abitanti”. Non fa menzione del Presidente della Provincia, se non in merito alla legge regionale siciliana, e ribadendo che comunque in quel caso non è sollevabile la questione di illegittimità. Mi aiuti a capire meglio, per favore? Grazie