BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Saita: “Da sindaco mi vergogno dello stato dei treni” video

Treni sporchi, puntualit??, riscaldamento d???inverno e condizionatore d???estate, numero di carrozze garantite: nessuna promessa?? stata rispettata.

E’ sempre più difficile per un amministratore comunale rispondere dei continui disservizi del trasporto pubblico. Ne sa qualcosa il sindaco di Seriate Silvana Saita Santisi. Il primo cittadino ha ancora ben stampate nella testa le tantissime promesse fatte da Trenitalia, ora Trenord, sulle alle condizioni di viaggio sui treni lombardi. Treni sporchi, puntualità, riscaldamento d’inverno e condizionatore d’estate, numero di carrozze garantite: nessuna è stata rispettata. Anzi, le condizioni sono addirittura peggiorate. E chi ne risponde? Il combattivo sindaco di Seriate non può che allargare le braccia nonostante la volontà di affrontare queste problematiche non manca. “Devo essere sincera, quando parlo con i miei cittadini che lamentano questi problemi mi vergogno. Non demordo mai, eppure in questo caso mi sento impotente. Sopno trattati alla stregua di un carro bestiame e noi sindaci non possiamo fare nulla. Sono profondamente delusa”. Il grido di allarme viene lanciato a pochi giorni dalla visita a Palafrizzoni dell’amministratore delegato di Trenord Giuseppe Biesuz. Le sue parole sembrano avere convinto solo gli amministratori cittadini. Perché la situazione è sempre la stessa, da anni. E alle promesse ormai ci credono in pochi. La dimostrazione sono la figuraccia rimediata da Biesuz in merito alla presenza di senzatetto sui treni di notte. “Dai 150 ai 200, sono loro che causano problemi di sporcizia”. Peccato che la polizia sia andata subito a controllare e ne abbia trovati solo otto. “E’ una questione di ordinaria amministrazione: se io appalto un servizio di pulizia a una ditta che non fa bene il suo lavoro li multo e non li faccio partecipare agli appalti successivi – continua il primo cittadino -. Qui non si chiede il treno ad alta velocità o misure straordinarie. Stiamo parlando di servizi ordinari, basilari, come il riscaldamento. L’autonomia dei Comuni non può nulla di fronte a queste società che sembrano essere chiuse nelle loro torri”.

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da joe

    @7.
    Lo stato pietoso del trasporto ferroviario in Lombardia risale ben prima della ”crisi,,.
    Da Brescia a Bergamo, da Bergamo a Milano mi capita spesso di prendere dei treni che prendevo 25 (si 25) anni fa per andare alle superiori. Certe carrozze sembra che siano state pulite 25 anni fa.

  2. Scritto da ma_quale_demagogia?

    @7 Bravo ! Continua a scusarli … vai avanti con le fette di salame sugli occhi ! C’e’ la crisi e quindi tutto e’ ammesso … ma fammi il piacere ! ce ne sono di tagli da fare, solo che ai tuoi pupilli leghisti non interessano i pendolari, interessano le auto blu con cui si fanno scarrozzare per roma (ladrona)! sveglia !

  3. Scritto da MaLo

    @ 7 Già scritto anni fa, Bergamo città da terzo mondo, per prendere le frecce si deve andare a Milano o Brescia e ci s’impiega più a raggiungere queste città che magari Roma.

    Chiedetevi come mai a Brescia esce il Corriere con l’inserto della città e a Bergamo sempre e solo l’Eco? Siamo indietro di 20 anni a dir poco.

  4. Scritto da agnese

    Parlare di meno e agire di più.

  5. Scritto da Gabriele

    Ma se la impresa incaricata dal COmune di Seriate ha fatto interrompere il servizio con Brescia per due giorni,( incidente con ruspa) non era meglio che il Sindaco (per una volta, per un giorno) soffocasse il suo protagonismo e si astenesse da comunicati stampa??

  6. Scritto da MaLo

    La cosa rincuora MOLTO i pendolari :-(

  7. Scritto da cittadino

    il sindaco si dovrebbe preoccupare della sicurezza a Seriate, visto che la LEGA parla parla e fa veramente poco.

  8. Scritto da TARTARUGA

    POTEVA SCAPPARCI IL MORTO, METTERE IN SICUREZZA I CANTIERI GRAZIE ……

  9. Scritto da roberta

    Scusate, vi chiedo un favore; qualcuno per favore può spiegare alla sindachessa Saita della LEGA che a governare a Bergamo, a Milano e a Roma C’E’ IL SUO PARTITO? E che i parlamentari leghisti bergamaschi hanno alzato la mano A FAVORE dei tagli nel trasporto pubblico?

  10. Scritto da gio

    be lamentati nel tuo partito , la lega e pdl nominano i dirigenti di trenitalia e delle aziende publice da 10 anni
    non un giorno
    e ovvio che dici che lega e pdl non solo all altezza

  11. Scritto da stufo della demagogia

    Ma bene, sempre lì, col dito puntato, pechè la “Saita” è della Lega…Cosa centra! L’incidente della ruspa contro il treno non è dovuta al Sindaco, ma ad un errore della ditta incaricata -e per questo ci sarà un responsabile che pagherà (forse). Basta continuare con la tiritera “la Lega, la Lega” Avete capito che c’è la crisi, sì o no? Quando non ci sono più i soldi da qualche parte devo per forza tagliare. Occorre escludere dalle gare chi non fa il proprio dovere, ed occorre vigilare per questo