BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Berlusconi, esperienza superata” Bergamaschi a confronto sul governo Cosa ne pensano i lettori?

Colombo (Coldiretti), Carrara (Artigiani), Rodeschini (Intercultura) e l'avvocato Mario Caffi. L'ombra delle elezioni anticipate sembra ormai calare sul governo Berlusconi.

Più informazioni su

Lasciare che il Governo Berlusconi chiuda la sua legislatura nel 2013, proporre un Governo Tecnico che affronti le riforme costituzionali oppure scegliere la via delle elezioni anticipate? Sono tre dei possibili scenari che la politica italiana potrebbe a breve dover scegliere. Abbiamo chiesto a quattro personaggi bergamaschi di esprimersi. Ecco il loro parere. 
"Lascerei che Berlusconi finisse la sua legislatura – afferma Giancarlo Colombo, presidente della Coldiretti di Bergamo -. Berlusconi è stato eletto democraticamente dai cittadini e al termine della legislatura saranno gli stessi elettori a premiarlo o a bocciarlo. Certo occorrono riforme, tra queste anche la legge elettorale, ma l’attuale governo ha ottenuto di recente una larga fiducia dimostrando di avere i numeri per fare scelte importanti, necessarie al Paese".
Di tutt’altro parere Angelo Carrara, presidente dell’Associazione Artigiani di Bergamo. "Sarei favorevole ad un governo tecnico, persone autorevoli non mancano, da Draghi a Monti – risponde Carrara -. Solamente un governo tecnico, che non risponde alle logiche delle urne e degli umori popolari, potrebbe decidere quelle riforme strutturali, serie e vere, di cui l’Italia ha necessariamente bisogno. Basterebbero dodici mesi, diciamo tutto il 2012, poi al capodanno del 2013 possiamo tornare a votare". 
"Benché ritenga l’esperienza Berlusconi superata per ovvi motivi, palesi a tutti – dichiara l’avvocato Mario Caffi – allo stato attuale non vedo la possibilità di un governo istituzionale, in quanto non potrebbe contare su una ragionevole maggioranza parlamentare data la totale difformità di impostazione delle forze che dovrebbero sostenerlo. Conseguentemente è necessario, data anche la situazione di gravissima crisi, che il governo attuale prosegua quantomeno fino a primavera, in modo da permettere un chiarimento anche degli schieramenti nell’ottica di elezioni che dovrebbero avvenire nel 2012, un anno prima della scadenza naturale dell’attuale legislatura".
"Sarei per un governo istituzionale, ma non avendo questi i numeri in Parlamento rischierebbe di non poter assolvere al suo compito – evidenzia Mietta Denti Rodeschini, vicepresidente della Fondazione Intercultura – quindi penso che le elezioni anticipate siano l’unica soluzione possibile per uscire da questa situazione. Una via già percorsa in Spagna da Zapatero che si è dimostrata molto utile per calmare gli umori dei mercati finanziari".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da bla ... bla ... bla ...

    @16 bla bla bla di scanzo
    Le lezioni di economia bofonchiate dal sig Prodi già le conosco: sono quell che ci hanno portato in questa uniome europea di nazioni fallite.
    Se Lei non ha ancora capito questo, continui pure a sentire le lezioni di economia del sig. Prodi, incapace di gestire una maggioranza, visto la fine che ha fatto

  2. Scritto da Meno male che Silvio c'è ancora

    @12
    Giobatta, la farsa è la sinistra italiana, senza una idea, senza un progetto, senza un leader. Solo dei polli, quelli di renzo, che litigano tra loro.
    La farsa comincerà con il dopo Silvio.

  3. Scritto da luciano015

    Il fallimento di Berlusconi non ha uguali nel mondo. Nemmeno nell’Uganda di Amin Dada. E’ curioso anche come il comportamento dei fans nei due casi sia comparabile.

  4. Scritto da nicola mora

    @18 Meno male….
    Perché il governo invece ha le idee chiarissime, giusto? Le ha così chiare che ad agosto hanno fatto 5 versioni della stessa manovra!
    Il contratto di solidarietà, il carcere per gli evasori, le pensioni del periodo militare/universitario… sono durati un giorno. Facevano talmente ridere che alla fine è dovuta intervenire l’Europa a dettare al governo la manovra.
    L’Europa avrà detto: “se non gliela dettiamo noi, questi non concludono nulla”.
    Speriamo nel DL sviluppo…

  5. Scritto da lele minetti

    @11 bla..bla..bla…
    Purtroppo sig. bla, a questo punto anche Pluto governerebbe meglio, senza scomodare Prodi & C..
    Lei si rende conto che per tirare avanti S.B. ha dovuto regalare 4 cariche, pagate anche da lei sig. bla, tra quelli che hanno votato la fiducia? Si rende conto quanti voti di fiducia potrebbero esserci da qui al 2013? Si è chiesto quanti viceministri o sottosegretari potrebbero essere nominati? Tutto questo mentre aumenta l’IVA, la benzina, i trasporti e l’età pensionabile.

  6. Scritto da Alessia

    OK a quanto ha scritto n.5 . Se ci fosse una alternativa valida a Berlusconi, lui sarebbe gia’ caduto. ABBIAMO BISOGNO DI GENTE NUOVA E COMPETENTE , possibilmente al più presto. Se si dovesse votare ora spenderemmo altri soldi inutilmente perchè con i personaggi oggi disponibili , il governo avrebbe sicuramente poca vita.

  7. Scritto da e

    @18. Direi che dopo questa in corso, di farse ne abbiamo abbastanza. Nere o rosse. Ne veline, ne strisce. Magari un po’ di politica e di informazione.
    Sarebbe già tanto.

  8. Scritto da La verità fa male

    @18 devo correggerla, la farsa non inizierà DOPO Silvio ma era già iniziata PRIMA di Silvio. Ricordo per gli smemorati cosa furono i mitici anni ’80 (e primi anni ’90): baby pensioni concesse a 40enni, boom di falsi invalidi, carrozzoni pubblici riempiti di nullafacenti e raccomandati, aziende decotte salvate con i soldi pubblici, svalutazione della lira, sprechi assistenziali e clientelari nelle regioni del Sud e mi fermo qui (ma potrei continuare). DOPO tutto questo arrivò Silvio..

  9. Scritto da gabriele mora

    @24 verità…
    Ha ragione! Ad esempio, la prima baby pensionata che mi viene in mente è la sig.ra Manuela Marrone, moglie di Bossi, in pensione a 44 anni, ex insegnante elementare statale e fondatrice della Scuola Bosina di Varese alla quale il governo con decreto MinFinanze di giugno 2010 ha regalato 800.000 euro (!!!).
    Inoltre, uno dei consiglieri economici di Craxi era il nostro Brunetta, quello che ora si lamenta della spesa pubblica, in quegli anni ha contribuito ad aumentarla.

  10. Scritto da soda caustica

    Qualcuno di voi muore di fame??? E allora di cosa vi lamentate!!!

  11. Scritto da Orobico

    berlusconi nn ha per niente fallito, quello che interessa a lui l’ha fatto….se poi l’italia va a rotoli(per non usare un’altra espressione) a lui proprio nn gli frega nulla.

  12. Scritto da pg

    Ma come,il centro destra con Berlusconi é finito ,dice la sinistra,tutti i giorni a chiedere le dimissioni e nuove elezioni,poi guarda caso ieri si è votato (non un golpe) si è proprio votato nella regione Molise e il centro destra ha rivinto!Mi domando come farà Berlusconi ha pagare tutti sti elettori.

  13. Scritto da Cicce Fraina

    @24 Buon uomo dagli anni 80 che lei cita come esempio negativo noi tecnici direttivi dell’industria ci siamo fatti il mazzo per progredire, oggi la tecnologia fra automatismi, comunicazione, trasporti ha fatto passi da gigante.Pensi all’uso del computer cosa ha comportato nel risparmio di energie e persone impiegate.Se una persona fa lo stesso lavoro in metà tempo produce la stessa ricchezza quindi metà tempo può dedicarlo ad altro,tipo in pensione prima o studiare di più invece il guadagno di

  14. Scritto da Cicce Fraina

    tutto il progresso (ripeto arrivato anche per merito nostro) è finito nelle tasche di pochi fra bunga-bunga, panfili da 38 metri a 18 milioni di euro (piersilvio) ecc….Il nostro governaccio in tanti anni ci ha portato precarietà, diminuzione dei servizi, allungamento età pensione e c’è ancora gente come lei che promuove tutto questo.Si renda conto che è la gente come lei che approva l’esportazione di capitali verso barbuda o bahamas e gli scudi fiscali a rovinare la vita di un sacco di gente.

  15. Scritto da sergio

    basta con l’ipocrisia nel dire che non c’è alternativa a questo sfascismo e di pollaio governativo; tutti lo sanno che anche un cane governerebbe meglio di bossi e berlusconi. anzi, anche il più tonto dell’opposizione farebbe meno danno di questi farabutti che ci vendono anche l’anima..ma, siccome l’alternativa significa far pagare le tasse agli evasori, sono questi ultimi ipocriti che non vogliono alternative allo0m sfascio, pur sapendo che stiamo affondando tutti, anche loro con gli onesti

  16. Scritto da stefano b.

    sono i servi a fare il padrone.
    bisogna cambiare gli italiani prima di tutto.
    ma qui da noi l’ignoranza regna sovrana insieme all’opportunismo che non distingue la serietà dal cabaret.
    berlusconi doveva far diventare tutti ricchi come lui.
    è diventato più ricco solo lui e i suoi amici.
    ma lo si sapeva fin dall’inizio, più di 20 anni fa.
    in un paese di creduloni, tutto è possibile.

  17. Scritto da bobgo

    L’esperienza non è superata, perché Berlusconi non è che una manifestazione del male oscuro che attanaglia l’Italia: il Nichilismo.
    Che è poi mancanza di fede nella Giustizia e nella Verità. E quando manca questa fede sale l’angoscia e si ricorre al piacere viscerale, perché ogni lasciata è persa.
    Berlusconi è alla fine, ma non il male che lo ha generato. Esso vive nei cuori di tanti, un tempo fascisti, ora berlusconiani, domani chissà, ma si tratterà sempre di obnubilamento della mente.

  18. Scritto da cittadino deluso

    io ho solo 1 cosa da aggiungere : il ns parlamento ha bisogno di giovani, via questa casta di anziani che tolgono il pane ai giovani, sono arretrati, sono lontani dalla realta’, bisogna dare spazio alle idee , largo ai giovani , via gli anziani dalle universita’, dagli ospedali, dagli enti, hanno gia’ beneficiato troppo, chi ha superato i 65 anni , per favore stia a casa e lasci il posto a giovani pieni di energia ,entusiasmo e creativita’, all’estero ci DERIDONO LARGO ALLA MERITOCRAZIA

  19. Scritto da vanni

    Appunto, basta con l’ipocrisia,ho sessant’anni ho visto passare diversi governi tra cui parecchi formati da persone che ora siedono all’opposizione,ma l’Italia è rimasta sempre uguale.Gli evasori piccoli e grandi ci sono sempre stati,cosi come i parassiti,sempre dirittti e pochi doveri.

  20. Scritto da Vittorio

    Anche il PDL è superato ,anche il capitalismo come lo si intende oggi e’ superato,
    Urgono grandi riforme.

  21. Scritto da sergio

    Visto lo zero “continuità” del governo Berlusconi (ore 12:00), mi pare che ci sia da ben sperare nel superato rincoglimento degli italiani, seppur restino dei “Tardoni” ad averlo capito…..

  22. Scritto da gigi

    berlusconi è stato il peggior personaggio prestato alla politica, ha curato i suoi interessi e elargito soldi dei lavoratori italiani a tutta la sua compaggine, in un qualsiasi altro stato decente non sarebbe stato al governo 24 ore

  23. Scritto da mozart52

    Liberiamo le idee, liberiamo i giovani!
    Costruiamo un’Italia nuova e autentica!!!! L’Italia della gente e del lavoro!!!!

  24. Scritto da Cittadino Italiano

    Berlusconi è stato eletto e di DEVE rispettare la Costituzione. Comunque, scusate, fate finta di non capire, spero. NON c’è ricambio. Inoltre, tutti,ma tutti gli eletti pensano solo ai loro interessi, come la grande finanza, come i grandi capitali (debendetti in testa e la chiesa in coda). Sono ottusi e nn pensano minimamente a molla neppure un euro. E tutti insieme bloccano l’Italia e le sue grandi possibilità di migliorare.

  25. Scritto da Alberto

    Nemmeno nella Prima Repubblica avevamo avuto un Presidente del Consiglio così “piccolo”, insignificante, presuntuoso e inadeguato. Siamo diventati la “barzelletta” dell’opinione pubblica di tutto il mondo, più che superato è “scaduto”.

  26. Scritto da Ecchediamine

    @5 – Non scherziamo, non c’è ricambio ? Ma de che ? Berlusconi sarebbe il meglio che può esprimere questo straccio di nazione ? Inoltre non sono tutti uguali, troppo comodo . A ognuno le proprie responsabilità e queste sono di berlusconi , del pdl e della lega. Punto.

  27. Scritto da manolo

    Non capisco la domanda perchè son piuttosto ritardato. Perchè non chieder a chi fa opposizione un programma anche minimale e decente in modo da far capire per chi si dovrà votare. Se val la pena perdere e far perdere tempo agli italiani quale programma scegliere e quali coalizione preferire ? E’ domanda da un miliardo di dollari e troverà il compatimento di tanti sapientoni. Ma fra tante idee confuse almeno un programma alternativo per non finire dalla padella alla brace ( da verificare poi..)

  28. Scritto da Lee Mortaccy

    @5 La tua è l’opinione di chi ha votato berlusconi o lega, ha assistito impassibile al terrificante declino dell’italia e non vuol guardare in faccia la realtà . Pensa almeno ai tuoi figli , se questi continuano a farsi gli affari propri e non fare nulla tra poco non ce n’è più per nessuno.

  29. Scritto da Siamo..alla frutta?MARCIA

    Basta non ne possiamo più!AL VOTO,ma prima cambiare la legge elettorale, c’è bisogno di un vento di aria nuova nella politica ormai rappresentata da tanti volti che hanno deluso con continue promesse ,mai o scarsamente mantenute è urgente un cambiamento radicale e generazionale delle persone della politica attuale,che è talmente compromessa e invasa in modo ideologicamente trasversale con continui scandali,litigi,arroganza di potere e ramificazioni con personaggi di dubbia onestà e trasparenza!!

  30. Scritto da Bla ... Bla .... Bla ...

    Elezioni anticipate vanno benissimo, e chi ci fate votare come alternativa? Vendola, Bersani, Casini, Fini, Di Pietro? O ripescate il re delle ammucchiate che durano poco Prodi?
    Siete tutti scoppiati dalla bile per il divino Silvio, unico uomo da anni al governo perchè non c’è alternativa.
    Speriamo se ne vada da solo a godersi le sue ville e le sue ragazze, cosi assisteremo alla operina finale dei bla … bla … bla…

  31. Scritto da giobatta

    forse ha ragione il @11: a berlusoni non c’e’ alternativa. seguiremo questo divino silvio e le sue ragazze sino al disastro finale. quanto piu’ vedo le immagini di questi giorni, tanto piu’ mi tornano in mente le immagini di mussolini nel suo ultimo discorso al teatro lirico di milano.(non fraintendiamo pero’: quella era una tragedia; questa, per ora, e’ una farsa che puo’ diventare un dramma)

  32. Scritto da Galoppante,delusione etica,morale e di risultati x la comun

    x11.Credo che di Bla..bla.bla e promesse,slogan e chi ne ha più ne metta ne abbia sicuramente abusato anche il cavalier Silvio,quindi guardarsi allo specchio e rendersi conto che in questa situazione il sig Berlusconi e company purtroppo ….come si semina si raccoglie,la situazione dei politici e della politica italiana secondo me è ai minimi storici di credibilità istituzionale x i continui litigi imbrogli e figure squallide di persone che dovrebbero dare il buon esempio.Veri Irresponsabili!

  33. Scritto da bla bla di scanzo

    sig Bla Bla Bla si veda sta sera su la 7 la lezione di economia del PROF PRODI, da SB che lezioni potremmo avere…meglio tacere.

    uno qualsiasi di quelli che lei indica mi vanno bene, almeno e’ tutta gente che ha il senso dello stato!

  34. Scritto da emilio de feo

    1) Voto di fiducia=2 nuovi viceministri e 2 nuovi sottosegretari.
    Ormai hanno superato abbondantemente il numero di ministri, viceministri e sottosegretari del governo Prodi.
    Si spera che alla prossima fiducia Berlusconi regali una macchina invece di nominare nuovi viceministri, perché la macchina la paga lui, le cariche le paghiamo noi!
    2) Sono riusciti a fare 5 versioni della stessa manovra in un mese. Ad agosto come ti svegliavi trovavi la smentita del provvedimento del giorno prima.

  35. Scritto da MM

    L’intercettazione della telefonata tra Berlusconi e Lavitola in cui il presidente del consiglio dichiara che il Parlamento Italiano non conta un cazzo (come lui del resto) e che il potere in Italia è in mano alla magistratura in particolare a quella di Milano e il conseguente richiamo alla sollevazione contro di essa e contro Repubblica, la dice lunga su che razza di paese è questo. In un paese “normale” nessun esponente politico potrebbe fare queste affermazioni. VATTENE !!!!!