BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Amici Ubi Banca, imprese e finanza dopo la crisi

Il 7 novembre alle 18 al Centro Congressi Giovanni XXIII il tradizionale appuntamento proposto dall'associazione con i grandi nomi dell'economia.

Più informazioni su

Il 7 novembre 2011 è in programma il tradizionale appuntamento con i grandi nomi dell’economia e della finanza che l’Associazione Amici di UBI Banca ogni anno propone agli associati e alla città.
Al Centro Congressi Giovanni XXII, a partire dalle 18, si discute di “Nuovi scenari dell’economia: imprese e finanza nella e dopo la crisi” con esponenti di primo piano come il senatore Nicola Rossi, rdinario di Economia Politica all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e presidente dell’Istituto Bruno Leoni; Gianfelice Rocca, presidente del Gruppo Techint e dell’Istituto Clinico Humanitas, nonché vice presidente di Confindustria e Massimo Capuano, amministratore delegato di Centrobanca.
Moderato da Andrea Moltrasio, già presidente di Confindustria Bergamo, il dialogo a tre voci intende affrontare i futuri possibili scenari dell’economica, in un contesto di globalizzazione e apertura dei mercati nazionali, che ha inciso e profondamente modificato le filiere produttive in tutti i paesi.
Gi Amici di Ubi Banca si presentano all’appuntamento annuale di punta dopo aver rinnovato gli strumenti dell’Associazione, a partire dallo Statuto che ne regola il funzionamento; obiettivo: rendere ancora più incisiva ed efficace l’azione di tutela dell’identità, dell’autonomia, dell’indipendenza, della natura popolare e cooperativa del Gruppo Ubi, impegnandosi statutariamente anche a "garantire stabilità e rinnovamento della governance nel proseguire l’azione del Gruppo Ubi Banca".

Il nuovo Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo, che passa da 15 a 5 componenti, diventa l’organismo esecutivo dell’Associazione, agile e snello, meglio organizzato per gestirne l’attività. Il nuovo Consiglio è composto da: Antonio Parimbelli e Andrea Moltrasio, rispettivamente presidente e vice presidente; Alfredo Gusmini, Mario Caffi e Marco Cefis, giovane imprenditore bergamasco, al primo mandato da consigliere. E’ previsto un allargamento del consiglio ad esponenti del mondo dei dipendenti Ubi Banca, ai quali l’Associazione guarda con particolare attenzione.
L’Associazione Amici di UBI conferma l’impegno a promuovere e sostenere la crescita dello sviluppo economico-sociale del territorio, con cui instaurare un legame sempre più forte, avviando anche gruppi di lavoro, aperti e orientati a garantire massima partecipazione; luoghi di dialogo e proposta articolati su temi specifici: Territorio; Organizzazione; Comunicazione e Eventi culturali; Giovani.

Un portale Web
Proprio per rispondere ad un’esigenza di migliore e più efficace comunicazione e partecipazione, dentro e fuori l’Associazione, Amici di Ubi Banca inaugura anche un portale web (www.amicidiubibanca.it), con cui intende promuovere: attività di Informazione e comunicazione di notizie, fatti, eventi di rilevo dal mondo UBI Banca e dalla comunità economico-finanziaria; Educational formazione su temi bancari e di attualità economica e finanziaria, anche utilizzando le modalità del web 2.0; Organizzazione e promozione di Eventi culturali e scientifici, attinenti all’attività bancaria e allo sviluppo socio-culturale dei territori di appartenenza. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da colombiano

    cosa propone l’associazione x sconfiggere jannone nel 2013?
    cerca l’appoggio dei dipendenti, finora vessati?