BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trovato morto in un fossato, investito da pirata della strada

Antonio Manzoni, 43 anni, domenica sera era uscito per raggiungere un bar del paese. Non ci ?? mai arrivato. Danni alla bicicletta, travolta da un mezzo di trasporto.

Più informazioni su

Un uomo di 43 anni, Antonio Gerolamo Manzoni, è stato trovato morto nella mattinata di oggi, 17 ottobre, in un fosso nelle campagne di Calvenzano, in via Vailate, quasi al confine con il territorio cremasco. Il ritrovamento a pochi metri dall’abitazione dell’uomo. Secondo i primi rilievi dei carabinieri il quarantatrenne, trovato morto vicino alla sua bicicletta, sarebbe finito nel fossato dopo l’urto con un’auto o un altro mezzo di trasporto. Il conducente non si sarebbe quindi fermato per prestare i soccorsi.
Una grave omissione di soccorso, che potrebbe anche essere la causa del decesso, perchè è verosimile che soccorsi immediati del 118 avrebbero potuto aiutare, e non poco, Antonio Manzoni.
I carabinieri hanno quindi avviato la caccia all’automobilista pirata. Proprio i carabinieri, attorno alle 8 di lunedì, sono stati chiamati dai parenti di Manzoni, che erano allarmati. Il quarantatrenne, infatti, era uscito di casa nella serata di domenica per raggiungere un bar di Calvenzano, ma non era mai rientrato. In mattinata, non trovandolo nel suo letto, i parenti hanno chiamato i carabinieri, che hanno iniziato a perlustrare la zona. Manzoni è stato trovato in un fossato sul lato della strada che porta verso il paese. Può darsi, quindi, che sia stato investito mentre andava verso Calvenzano, all’inizio della serata di domenica.
Al momento del recupero del cadavere una parente di Antonio Manzoni, donna di 69 anni, ha accusato un malore ed è stata soccorsa dal 118.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.