BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Firme per Formigoni, inchiesta chiusa: 916 false

Chiusa l'inchiesta dal magistrato Alfredo Robledo, procuratore aggiunto a Milano. Indagate anche Donatella Agliardi, di Morengo, e Nicoletta Castellani di Lovere.

Più informazioni su

L’inchiesta è chiusa e la procura della Repubblica di Milano conferma: anche due assessori bergamaschi restano tra gli indagati per le presunte firme false raccolte nel 2010 a sostegno del candidato presidente Roberto Formigoni e del Pdl. Gli assessori indagati, con altre 15 persone sono Donatella Agliardi, che si occupa dei servizi sociali a Morengo, e Nicoletta Castellani, ai Servizi Sociali di Lovere. Oltre a loro, nel mirino dell’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto milanese Alfredo Robledo, ci sno Clotilde Strada, collaboratrice di Nicole Minetti e all’apeco responsabile del partito per la raccolta delle firme, e in seguito a vario titolo, in diverse province lombarde, Massimo Turci, Barbara Calzavara, Nicolò Mardegan, Marco Martino, Luca Del Gobbo, Maurizio Borghetti, Fabrizio Figini, Franco Binaghi, Emanuel Piona, Massimo Vergani, Gianluigi Secchi e Nicola Buonsante.
La procura ha chiuso l’inchiesta, parlando di 926 firme false raccolte. Ora le difese hanno 20 giorni di tempo dal momento della notifica per depositare memorie o per chiedere un interrogatorio: la Procura potrà avanzare a quel punto le eventuali richieste di rinvio a giudizio.
Sulla vicenda interviene il governatore Formigoni: "La coalizione Pdl-Lega è legittimamente al governo di Regione Lombardia perché votata dal 57 per cento degli elettori lombardi. Se ci sono state irregolarità, per esempio nella raccolta delle firme, esse saranno sanzionate. Ma tali irregolarità dovranno essere verificate secondo tutti i crismi previsti dalla legge: per ora ha parlato soltanto la pubblica accusa. Dovrà parlare la difesa e poi deciderà solo e soltanto un giudice terzo".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.