BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Contro l’Udinese un pareggio che va stretto Urge trovare una medicina per Moralez

Considerato quanto si ?? visto in campo, i nerazzurri meritavano i tre punti contro la prima della classe. Il sudamericano sempre incosistente, perch?? non puntare su qualcun altro come Gabbiadini?

Più informazioni su

Colantuono parla di un pareggio soddisfacente quello scaturito dal match con l’Udinese? Non siamo d’accordo, perché sul campo l’Atalanta ha dimostrato di essere in palla contro un avversario ostico (non è un caso sia ancora primo in classifica) e di non concedere nulla dietro (nonostante il forfait di Manfredini dopo pochi minuti): sembra che abbiano visto Consigli addormentarsi contro il palo sinistro ad un certo punto del secondo tempo…
Di più, ha dimostrato che davanti può far male, male (e non si tiri fuori la scusa dell’espulsione di Pinzi, anche quella è un indizio della difficoltà degli ospiti di opporsi alla Dea) che non è arrivato ai fianchi dell’Udinese, nonostante la presenza volatile di Maxi Moralez, solo per la forma strepitosa di Handanovic che ha saputo dire di no in tre occasioni nitide (clamorosa la parata sul colpo di testa di Marilungo nel finale).
Moralez che sta diventando pericolosamente un corpo estraneo alla squadra e che costringe al doppio lavoro Denis, encomiabile nel lottare su ogni palla e creare spazi per gli inserimenti di Bonaventura e Schelotto.
Già, i due schierati contemporaneamente sono stati quasi una sorpresa da parte del tecnico atalantino (chissà se ha fatto di necessità virtù considerando il forfait di Brighi…) che ha dimostrato di non avere timori reverenziali nemmeno contro una delle big, attualmente, del campionato, sfornando un 4-2-4 di contiana memoria. Timori reverenziali che non sono esistiti nemmeno durante i 90 minuti quando con cambi offensivi stile Mourinho (Tiribocchi per Moralez e Marilungo per Schelotto) il romanaccio ha scelto di rischiare il tutto per tutto e cercare fino all’ultimo di prendersi tre punti pesanti.
Tornando a Moralez, El Nano incomincia a preoccupare tifosi ed addetti ai lavori perché, dopo la partenza sprint, sembra che abbia smarrito la retta via: poco incisivo, mai in partita, giocate con il contagocce e difficoltà nel ritagliarsi una posizione, un riferimento, in mezzo al campo. Le chance per il sudamericano incominciano a scarseggiare, considerato soprattutto l’artiglieria che ha a disposizione il tecnico che mette i brividi solo ad elencarli: Tiribocchi, Marilungo, Gabbiadini, con il bambino d’oro in pole position considerato le potenzialità, la giovane età, l’umiltà e la caterva di gol che sforna ogni volta che viene chiamato dall’under 21 di Ferrara.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da 1907/b

    l’hanno preso perchè è alto come maradona credendo di fare l’affare, mi spiace per lui ma per tutti i tennnnici atalantini l’ennesima toppata, adesso è il turno di schelotto, l’altra domenica lo volevate in nazionale è li vi dò ragione, ma alla nazionale scarponi !

  2. Scritto da ata

    e si x supplire la sua non forma gli altri si devono fare in 4 sostituirlo è la cosa migliore in attesa che stia meglio o magari è un flop e va ceduto subito

  3. Scritto da aresu luca

    Buona prestazione da parte della squadra,certo Denis non ha un appoggio li avanti,Moralez e’sempre in difficolta’,speriamo recuperi presto la sua forma iniziale,altrimenti il problema si puo’presentare grosso a lungo andare.

  4. Scritto da enrico

    La questione Moralez non riguarda proprio lo stato di forma: dopo 2 partite gli avversari gli hanno già presi le misure. Come seconda punta è facilmente annullabile, come trequartista toglie il posto a Bonaventura, come ala non riesce a fare la fase difensiva. Giocatore per noi inutile, una sòla di Marino.

  5. Scritto da elab

    Medicina ?
    lasciarlo in pace…e poi dirà la sua
    ci pensi il Mister
    FORSA LA’TALANTA

  6. Scritto da rf

    sono incominciati gli spot pubblicitari per Gabbiadini…
    Come si fan fuori presto giocatori tecnici di cui abbiamo un disperato bisogno inserie A mi fa specie. Davvero credete che con il 4-4-2 con Gabbiadini in campo o chi per lui risoviamo tutti i nostri problemi?

  7. Scritto da giuliopanza

    Credo che l’unica soluzione, sia di farlo giocare lontano dall’area, con la possibilità di avere l’avversario di fronte. Non è immaginabile un confronto come ieri con avversari di 30 cm e 30 kg in piu’ incollati dietro.
    In ogni caso ancora fiducia.

  8. Scritto da facoetti

    mi fà molta specie vedere giocare un bambino di 9 anni in serie A ,questo è quel che si vede fisicamente,non capisco come percassi si sia fatto ingannare dal´ácquisto .