BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ala formigoniana del Pdl si mobilita Pagnoncelli: “L’esperienza dei nominati ?? finita”

Venerd?? sera alla casa del giovane si sono svolti i lavori preparatori per la piattaforma congressuale dell???ala formigoniana del PDL bergamasco.

Più informazioni su

Venerdì sera alla casa del giovane si sono svolti i lavori preparatori per la piattaforma congressuale dell’ala formigoniana del PDL bergamasco. La serata è stata aperta con toni pacati da Marco Pagnoncelli: ‘Parliamo d’amore. Sono qui per amore della politica. Vogliamo un partito che garantisca ai nostri figli lo stesso livello di democrazia e benessere che abbiamo avuto noi’. Il responsabile della regione per i rapporti con gli enti locali ha poi proseguito lanciando alcuni obiettivi programmatici: ‘Dobbiamo far sì che il PDL diventi l‘incubatore dei moderati e torni ad essere il primo partito della provincia. Per far ciò il partito dovrà riconoscere più valore alla sua gente, ai suoi militanti, che non servono solo per fare i gazebo. L’esperienza dei nominati è finita: tutte le candidature devono nascere dalle primarie ed è necessario arrivare ad una nuova legge elettorale che riaffermi il ruolo degli elettori. In definitiva vogliamo un partito plurale e dinamico. In tale ottica auspico che Berlusconi allarghi fin da subito la maggioranza parlamentare’.
Alla piattaforma congressuale ha partecipato anche il senatore Valerio Carrara, che ha dichiarato di avere ormai deciso da tempo di volersi alleare con Marco Pagnoncelli e Marcello Raimondi in vista del congresso. Il senatore ha usato toni più decisi e meno diplomatici rispetto a Pagnoncelli: ‘se Marco vi parla d’amore io, invece, sono un po’ arrabbiato. Speriamo che sia la volta buona per i congressi. Voglio dare il mio contributo alla crescita della classe dirigente del nostro partito e in tale ottica ho deciso di non ricandidarmi alle prossime elezioni politiche: dopo tre mandati penso sia giusto dare spazio ai giovani. Per recuperare la fiducia dei cittadini dobbiamo far emergere le eccellenze che abbiamo all’interno del partito’.
Il modello del nuovo PDL è stato indicato con un intervento vibrante da Angelo Capelli, sindaco di Ponte Nossa e da più voci indicato come possibile candidato alla segreteria provinciale del PDL: ‘l’astro politico della classe dirigente del partito a livello nazionale si è ormai offuscato. Il PDL deve essere visto come uno spazio reale da cui si può ripartire cercando di evitare gli errori del passato. Dobbiamo costruire un partito su valori e persone credibili, che siano dalla parte della gente e vicine ai loro problemi. Non vogliamo ricreare la DC, ma abbiamo come obiettivo quello del Partito Popolare Europeo, che è stato capace di raccogliere tutti i moderati e contribuire alla crescita del nostro continente. In tale ottica non abbiamo bisogno dell’individualismo esasperato mostrato da molti in questi anni e dobbiamo uscire dallo scontro strutturale in cui siamo infilati da troppo tempo’.
Un richiamo all’importanza dei valori è stato portato da Benedetto Bonomo: ‘Dobbiamo parlare di valori. Negli ultimi 15 anni abbiamo aumentato l’efficienza dello stato, ma ci siamo dimenticati dei valori fondamentali di cui siamo portatori. Ad esempio non abbiamo parlato di famiglia, un tema a me caro, forse perché ho 4 figli. Il singolo per essere libero dalle costrizioni dello stato deve essere aiutato innanzitutto da una famiglia forte’.
Alla serata è intervenuto anche l’assessore Marcello Moro: ‘non so quante tessere abbiamo e non mi importa, ma so che abbiamo tante idee. Dopo molti anni finalmente nel partito si respira un’aria fresca. A differenza di Valerio Carrara non auspico che nel partito si facciano avanti giovani dal punto di vista anagrafico, ma persone che siano giovani nell’animo. A tal fine spero che Marcello e Marco ci aiutino a liberare le energie positive che ci sono in ognuno di noi’.
Le conclusioni dei lavori preparatori della piattaforma congressuale sono state lasciate all’assessore regionale Marcello Raimondi, il quale ha con convinzione affermato che per affrontare le sfide del futuro bisogna purificarsi dagli errori del passato: ‘temo che questo PDL sia vecchio perché non ha avuto il coraggio, la forza e la determinazione di credere nei propri valori e di realizzare i propri valori. La gente ci guarda male anche per i comportamenti di chi ci guida. Il nostro partito deve guardare ai valori del partito popolare europeo e non deve strizzare l’occhiolino ai radicali, come è stato fatto oggi in parlamento (ieri ndr). Abbiamo taciuto troppo di fronte alle arroganze della Lega, che si riesce a governare solo dove, come accade in Lombardia, chi guida la coalizione sa affermare con convinzione i propri valori. Noi dobbiamo essere grati ad Angelino Alfano, perché sta trasformando il PDL in un partito democratico. Tutto questo, tuttavia, non basta. Il nostro partito per recuperare credibilità deve abbeverarsi all’unica sorgente possibile: la credibilità che ciascuno dei militanti si è costruito operando in prima fila tra la propria gente. Abbiamo bisogno di gente che includa e unisca e che non divida’.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alex

    Questi signori che oggi si smarcano mi ricordano moltissimo Gianfranco Fini: ha retto il gioco e sostenuto Berlusconi PER 16 ANNI; ora che l’ha scaricato tutti a dire: “che bravo Fini, ha dimostrato coraggio”.
    Ma se l’ha SOSTENUTO PER 16 ANNI!!!!!!!!!!!!

    Non dimentichiamocelo MAI.

  2. Scritto da roberta

    Complimenti alla redazione, che oltre a dimostrarsi di grande professionalità (basta vedere alcuni degli scoop degli ultimi mesi), ora dimostra pure di avere anche quel pizzico di “senso dell’umorismo” che nella vita non guasta mai. Quando ho letto: “PAGNONCELLI DICE BASTA AI NOMINATI” per un attimo ho creduto fosse una vera notizia, poi quasi subito ho capito che è uno scherzo e ho sorriso.
    Ora vi chiedo: cosa ha detto veramente Pagnoncelli?
    Perchè un NOMINATO come lui non può averlo detto.

  3. Scritto da amico di marcello

    ma raimondi, ma con chi ti sei alleato??? con nominati, arruffaposti, lontani dalla gente e dagli amministratori , ma raimondi con chi ti sei messo??

  4. Scritto da gm

    i buoi sono scappati dalla stalla

  5. Scritto da chiarimento

    @6 e @30 – La cronaca della serata è stata firmata dal capogruppo PdL al Comune di Ranica.

  6. Scritto da Marco FLI Bergamo

    Gianfranco Fini e Futuro e Libertà sono stati gli unici veramente a staccarsi dal PDL e oltre alle parole fare i fatti!!! Fli è la vera destra liberale italiana, e lo dimostra ogni giorno. Rimango allibito a sentire nel PDL parlare di meritocrazia, elezioni dal basso, ecc ecc. quando sono tutti indicati dall’alto e sono amici di amici o… altro, basta vedere in regione Lombardia chi è stato eletto e prende 14 mila euro al mese. Ormai i cittadini sono stanchi!!!

  7. Scritto da kaci

    @raimondi, Tra i valori vi sono anche l’umanita. Gesu non avrebbe mai diviso i ragazzi in figli legittimi e quelli nati da famiglie di fatto. Questo principio non si trova ne nei pricipi del PPE ancora meno in quelli di Gesu !

  8. Scritto da alex

    @36
    Oh, Gesù… FLI sarebbe la “vera destra liberale italiana”?
    Ma ti ricordi, mio caro, che dal 1994 al 2010 (SECIDI ANNI!!!) il tuo caro Fini e tutti gli altri di FLI hanno sostenuto Berlusconi e hanno votato a favore di TUTTE TUTTE TUTTEEEEE le sue leggi schifezze?

  9. Scritto da roberta

    il commentatore @33 alex ha proprio ragione.
    Fini ha sostenuto per sedici anni Berlusconi; ora certo che può cambiare idea; ma secondo me prima di potersi rifare un’immagine “vergine” deve aspettare altri sedici anni. Per giusta compensazione.

  10. Scritto da Che Nervus

    Cos’è , il cast di un film dell’orrore ? a partire da formigoni CORRESPONSABILI del disastro italia. Non voglio più vederli nemmeno in fotografia. Cl si smarca adesso ? Non facciamo ridere i polli, sono stati protagonisti assoluti di quanto accaduto.

  11. Scritto da Nipote di mubarak

    Per quanto mi riguarda nessun nome di Pdl-Cl-Lega avrà mai più il mio voto.

  12. Scritto da gioppino

    incredibbbbbbile : colui che grazie al suo voto decisivo in senato per la legge cirami (salva previti) è stato poi inserito in posizione sicura nelle liste elettorali pdl. colui che eletto con di pietro ne è uscito il giorno stesso così da potersi tenere tutto il mega stipendio da senatore. colui che ha amministrato il suo comune in modo inconcludente, ha ancora diritto di parola e di dettare la morale agli altri ??

  13. Scritto da de che del Sere

    Fortissimo l’assessore Moro che dice stop ai nominati come lui, fin dai tempi di quando stava con l’Arnoldi e che continua a fare collezioni di incarichi e di prebende. Marcello Raimondi si trova dei compagni che predicano bene, ma razzolano male e mi spiace per lui.

  14. Scritto da Simpatizzante

    Ero presente e devo dire che: mi spiace per capelli, l’unico in pole alla segreteria, e che andrebbe bene, ma che alla fine gli diranno di farsi da parte. Non credo invece che alla fine si dica basta ai nominati. Alla fine ritorneranno i soliti, e noi della base staremo li a correre solo per loro e non per l’amore . Mi da che mollo, ho visto troppe falsita’

  15. Scritto da Bob

    Democrazia nel Pdl: non può che portare alla sua dissoluzione.

  16. Scritto da meravigliato

    ma si puo’ scrivere una cronaca della riunione cosi’ agoigrafica, cosi’ acritica????? ma anche a bergamo news e’ arrivata la cdo??

  17. Scritto da Spider Truman

    Per componente Cda: sappiamO tutti come sono le elezioni del consorzio, non certo libere elezioni. Deleghe, gruppi di potere, associazioni di categoria. Guarda caso nel Cda ci sono diversi esponenti espressi dai partiti. So bene con quali appoggi è stato eletto Moro, quali gli accordi per avere l’appoggio degli agricoltori….

  18. Scritto da I nominati

    Pagnoncelli,sei sempre stato un nominato a vita, e vieni a dire “basta nominati”?

  19. Scritto da marilena

    per 16. lei sta scherzando vero?

  20. Scritto da sergio

    Ma che dici? s
    e le varie minetti stanno trionfando anche nel governo nazionale?
    fatti; basta annunci e parole al vento..

  21. Scritto da carlo

    W le primarie …….a qualcuno piace Formigoni e Raimondi….lo si vota ……ha qualcuno NON piace Pagnoncelli ( nominato) , Moro ( nominato) , Carrara ( nominato) ..NON si vota ……Semplice ….no! questa e democrazia

  22. Scritto da caio

    Pagnoncelli: finita l’era dei nominati? Senti chi parla!

  23. Scritto da I nominati

    Pagnoncelli, Raimondi, Marcello Moro parlano di nuovo. ma allora si fanno da parte come Carrara? O sono giovani nelle idee, come ha detto Moro, e quindi campa cavallo.
    Il sempre nominato Moro, ma dai …

  24. Scritto da Pistri

    America in 4 Raimondi ,Carrara,Pagnoncelli,moro portano a casa annualmente: 120000, 160000, 120000+40000, 45000+26000+…, capelli valutare consulenze ed incarichi incrociati= evidentemente pensano di parlare a dei budini di iscritti che non sanno nulla… America ah Bonomo e ‘ anche presidente cobe( la curva ringrazia safiotti)

  25. Scritto da ol forester

    Francamente senza un congresso di rifondazione non ci sarà nulla di credibile. Quando “un partito” intero non osa dire a berlusconi:hai sbagliato.

  26. Scritto da PDL Bergamasco

    ieri sera è iniziato un nuovo percorso politico dentro il PdL, chi ha idee e voglia di mettersi in gioco si faccia avanti, chi c’era potrà essere testimone della voglia di cambiare passo…
    p.s.
    non era una cena…ed hanno parlato di politica…incredibile!!!!

  27. Scritto da Cl? No grazie

    Questo articolo è a dir poco agiografico. Evidentemente chi ha scritto non conosce né Pagnoncelli né Raimondi né Carrara né Moro, perchè altrimenti sarebbe stato più cauto nel prendere per oro colato affermazioni che gridano vendetta al cospetto di Dio. Che poi Bergamonews diventi il trombettiere di questa gente è non meno sorprendente. Mi ero fatto un’altra idea di questo giornale.

  28. Scritto da Bah

    ma il buon pagno non è un nominato? e grazie a questa nomina in regione non porta a casa 120mila euro? per far cosa?
    mmmhhh… ma non è anche nominato in SEA? quanto porta a casa? mmmhhh.
    e il senatore carrara? da dipietro al pdl. mmmhhh.
    tanto di cappello a raimondi che stimo e apprezzo, ma si sta mettendo con persone che forse farebbero meglio a fare uno o due passi indietro. almeno non attaccassero gli altri.
    bah.

  29. Scritto da thomas

    Pagnoncelli, Raimondi, Moro, Carrara, Bonomo, siete un’armata Brancaleone, I sindaci che hanno sfilato ieri sera che pena, ma chi li ha votati, se fossi un loro cittadino mi preoccuperei e vuoi sareste il nuovo, Dio c’è nè liberi

  30. Scritto da roberta

    brrrrr! pagnoncelli che dice: “basta coi nominati”.
    a proposito… lui in regione come c’è arrivato? no, così… giusto per RICORDARCELO TUTTI PER SEMPRE

  31. Scritto da Impossibile

    Tutti a casa , tutti corresponsabili di questo disastro.
    Nel leggere i nomi mi viene la pelle d’oca.

  32. Scritto da VADE RETRO

    Il “Partito dell’amore”?
    “Partito della Rabbia”?
    O il “Partito del Buon Esempio”?
    E’ questa la consapevolezza PDL del servizio svolto ai cittadini?
    Qualcuno abitare in un altro emisfero del globo.
    Pensavo di essere italiano, lombardo e bergamasco.
    N. B. Bell’articolo, complimenti

  33. Scritto da Duca di Wellington

    Caro Thomas, non parlare dei sindaci che non ne hai diritto e competenza; nessuno ha sfilato ieri sera..e torna un pò a scuola, ..si scrive “ce ne liberi”..non “c’è nè liberi”..i loro cittadini li hanno votati, se non ti sta bene candidati tu che sicuramente sei più bravo!!

  34. Scritto da Spider truman pdl bergamasco

    Mi commuovo dinnanzi ad un tale spirito di sacrificio del Sen. Carrara!!! Mi sembra il ragazzino che al bar racconta agli amici d’aver mollato lui la fidanzatina e di non essere stato scaricato e poi va sotto la finestra di lei in ginocchio. Carrara racconta la verità: non sei tu che non ti ricandidi ma il partito che non ti vuole più anche perché non versi nemmeno il tuo contributo di eletto

  35. Scritto da Spider truman Pdl bergamasco

    Pagnoncelli è un nominato (mai eletto dai cittadini in vita sua) Moro è un nominato (assessorato provincia 2004-2009, assessorato comune 2009-2011, consorzio di bonifica 2006-2011, ultima volta che ha preso voti 2004 in comune a Bergamo) Bonomo è un nominato (presidenza Cobe 2009-2011, ultima volta che ha preso voti 1999 in comune a Bergamo) Carrara (visto il porcellum un nominato dal partito, ultima volta che si è candidato al comune 2004) in sintesi predicano bene ma razzolano male

  36. Scritto da Componente Cda consorzio

    @spider truman: solo per correttezza di informazione, Moro al consorzio è stato eletto così come tutti i componenti del cda…le lezioni si tengono ogni 5 anni e han diritto di voto tutti i 200.000 consorziati.

  37. Scritto da tirry

    Per 12. Gli interventi erano programmati (è stato detto da chi era sul palco). Gli interventi “liberi” (5) hanno avuto in totale meno di 20 minuti e due erano critici. Tra i programmati ha parlato un sindaco che si è candidato contro la lista ufficiale PDL, lista prontamente scaricata dopo la sconfitta ed accolto a braccia aperte il sindaco che ha sconfitto il PDL. Sia il sindaco eletto che il PDL hanno brillato per coerenza in questo “abbraccio”. Saltare sul carro del vincitore: sport italian

  38. Scritto da ma mi faccia il piacere

    credibilita’ di Pagnoncelli delegato da Forrmigoni a 10ooo euro al mese senza mai essere stato e eletto più 60ooo presi dal cda della Sea. credibilita’ di Carrara desasparecido parlamentare bergamasco, senza mai una idea, credibilita’ di Moro che è assessore e presidente del consorzio di bonifica, con bella villa e grande auto, la credibilità di Bonomo capace solo di chiedere incarichi, presidente di una azienda del Comune, Capelli un presuntuoso, Raimondi il nuovo?