BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Arriva l’Udinese, Colantuono carica i suoi: “Voglio un’Atalanta di nuovo elettrica”

Contro i friulani l'allenatore nerazzurro punta tutto sull'aggressivit??: "Solo cos?? possiamo fare risultato di fronte ad una squadra molto temibile. Denis sta bene, Schelotto ?? da valutare, mentre in difesa torna Lucchini".

Più informazioni su

“Loro sulla carta sono una squadra quasi perfetta, in pratica senza punti deboli. L’unico modo per metterli in difficoltà è che l’Atalanta sia di nuovo elettrica”. Stefano Colantuono carica i suoi in vista della difficile sfida di domenica alle 15 contro l’Udinese. L’Atalanta deve cercare di riprendere il cammino smarrito nell’infausta trasferta romana, prima della sosta per le nazionali: “Se vogliamo fare risultato dobbiamo ritrovare quell’aggressività che avevamo messo in campo nelle prime quattro partite –le parole dell’allenatore nerazzurro nella conferenza stampa della vigilia- e che abbiamo messo da parte contro la Roma, in particolare nel primo tempo. Poi giochiamo in casa, e ci sarà il nostro pubblico a darci sicuramente una spinta fondamentale. Solo così possiamo sperare di fare risultato contro una squadra ben attrezzata in ogni reparto e che, pur avendo perso giocatori importanti in estate, si sta riponendo sui livelli della scorsa stagione, quando arrivò in Champions”.
Formazione quasi fatta per Colantuono, con praticamente tutta la rosa a disposizione, ma con alcune incognite che l’allenatore romano aspetta di sciogliere solo nel pre-partita: “ Schelotto adesso sta bene, anche se ha avuto questa influenza che in settimana gli ha un po’ condizionato il lavoro. Denis è rientrato solo ieri dall’impegno con la nazionale ma non ha problemi. Moralez si sta ambientando nel modo migliore, senza osare troppo. Ora deve solo acquisire un po’ di coraggio nella giocata. In difesa, infine, il rientrante Lucchini dovrebbe prendere il posto di Capelli, ma non perchè quest’ultimo abbia fatto male quando ha giocato”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.