BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Passa la fiducia a Berlusconi, il governo regge

Dopo che il governo era stato battuto a Montecitorio sul rendiconto dello Stato, l'aula era stata chiamata a un voto di fiducia.

Più informazioni su

Il governo Berlusconi ottiene la fiducia alla Camera: 316 i sì, 301 i no: la maggioranza assoluta. Dopo che il governo era stato battuto a Montecitorio sul rendiconto dello Stato, l’aula era stata chiamata a un voto di fiducia. L’opposizione non ha partecipato alla prima «chiama», tentando di non far raggiungere il numero legale (315) per la votazione. Ma i cinque Radicali si infilano nel corridoio accanto del Transatlantico e di corsa salgono le scale per l’ingresso laterale dell’aula di Montecitorio. «I radicali stanno entrando», grida qualcuno tra il chiasso delle decine di deputati dell’opposizione che affollano il Transatlantico. Roberto Rao dell’Udc è tra i più pronti a scattare e prova a inseguire il radicale Matteo Mecacci per fermarlo. Niente da fare. Ed esplode la rabbia dei deputati del Pd. Esclamazioni pesanti e pure qualche insulto nei capanelli dell’opposizione. Rosy Bindi sbotta: «Quando gli str.. sono str.. galleggiano senz’acqua». Arriva Maurizio Lupi del Pdl: «State calmi che tanto anche senza radicali avevamo superato il numero legale. Stavamo già ai 315». E Bindi: «Sì, infatti, difendiamo quei poveri ragazzi…».
Secondo le previsioni, il governo avrebbe dovuto ottenere la maggioranza. Il problema era la sua consistenza, ovvero raggiungere la maggioranza assoluta di 316 deputati che garantisse una maggior forza per governare: risultato ottenuto. Il premier ha commentato: “La fiducia dopo aver sventato la figuraccia dell’opposizione che ha sbagliato i suoi calcoli mettendo in atto i vecchi trucchi del più bieco parlamentarismo e offrendo una immagine su cui gli italiani rifletteranno”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da davide

    Quei liberali alla bindi……………………
    Viva Panella

  2. Scritto da rik

    accanimento terapeutico, stacchiamo la spina che è ora

  3. Scritto da Silvio c'è... meno male.

    Fantastico, vai Silvio … vai!
    Questi golpisti aspettino le prossime elezioni democratiche se vogliono democraticamente vincere per governare.
    Si scandalizzano per i voti di fiducia e dimenticano di come l’ ammucchiata Prodiana sopravviveva: portando in barella a votare i senatori a vita. Che schifo questi ipocriti.

  4. Scritto da gian

    @1 rik
    Staccare la spina per metterci chi? I moribondi sinistri?

  5. Scritto da e

    @2. Quanto a Ipocrisia, direi che nella maggioranza non mancano Maestri.

  6. Scritto da Emilio De Feo

    Evvai Silvio, adesso dovrai convincere i tuoi deputati-elettori che bisognerà reintrodurre l’ICI, introdurre la patrimoniale, toccare le pensioni, alzare le aliquote… Ma tanto tu sei un grande comunicatore, li hai convinti finora, riuscirai a convicerli anche dopo l’ennesima batosta fiscale, anche quando il prelievo fiscale arriverà al 50%.
    Intanto dovrai convincere la Prestigiacomo, Romani, Galan… che i soldi non ci sono e i loro ministeri falliranno.
    Vai Silvio, fino in fondo con te!

  7. Scritto da La verità fa male

    @2 le ricordo che fino a quando un governo non viene sfiduciato dalle Camere ha il diritto e il dovere di governare, in barba alle piazze urlanti e alle sceneggiate demagogiche. Pertanto Prodi fino a quando ha avuto la fiducia del Senato era pienamente legittimato a governare (e difatti si dimise solo in seguito a un voto di sfiducia). Napolitano non scioglierà MAI le Camere in assenza di un voto di sfiducia. La sinistra invece di gridare faccia VERA opposizione in Parlamento

  8. Scritto da marc

    Non so se mi fa più male sapere che anche oggi si sono venduti al nano o se è peggio leggere i commenti di qualcuno che a quanto pare odia l’Italia…
    ma siate onesti e ammettete che l’immobilità di questo governo ci ha spinto nel baratro, altro che continuare a difenderlo

  9. Scritto da Sleghiamoci

    L’uomo che vende l’idea politica come una scatola vuota l’ha spuntata ancora e di sicuro non per la sua capacità di governare perchè qualcuno mi deve spiegare cosa ha fatto realmente oltre i tagli e gli aumenti delle imposte dirette e indirette da quando è al governo ha solo la grande capacità di capire e comprare chi della politica non ne fà una missinone ma ne fa un profitto. Sappiamo tutti che non vuole e non farà mai una politica costruttiva per il paese ma per i propi interessi si.

  10. Scritto da Va là che vai bene

    I radicali avranno un futuro più sereno

  11. Scritto da Vittorio

    Ha vinto il Vanna Marchi della politica.

  12. Scritto da satana

    Sono patetici quelli delle Piazze: ieri sera ho visto la Guzzanti: non fa piu’ nemmeno ridere quanto predente di essere seria: parlava di convegni e seminari , perfino il buon Giannini di Repubblica era imbarazzato. Berlusconi è l’unico leader, gli altri fanno ridere

  13. Scritto da tony

    guardate su qualunque sito web l’ esultanza delle giovani deputate Pdl prone davanti al satiro, le stesse che all’ indomani della proposta del nome di Forzagnocca se ne sono ben guardate dal protestare…

  14. Scritto da La verità fa male

    @13 SPERANZA parole sante e benedette le sue, sarebbe bellissimo se nell’opposizione ragionassero tutti come lei !!! perchè in barba a ciò che pensano grillini, protestatori e urlatori vari i governi cadono solo per effetto della sfiducia delle Camere oppure con una vittoria delle opposizioni alle elezioni politiche. L’opposizione faccia il suo mestiere nelle aule parlamentari, se ne freghi delle piazzate dei demagoghi e candidi persone giovani e serie: farà un grande servizio all’Italia

  15. Scritto da Speranza

    Visto che e’ riuscito ancora a reggere!! ( e data la situazione in cui siamo e’ meglio cosi’), ora l’opposizione ha ancora una chance…. dovrebbe finalmente capire che se alle nuove elezioni vuole vincere deve smettere con la solita solfa…..ma fare una vera opposizione e darsi da fare con delle proposte convincenti ed aiutare il governo a risollevare le sorti dell’Italia ….forse cosi potrebbe spuntarla.

  16. Scritto da il governo delle flebo

    povero governo,… siamo all’accanimento terapeutico

  17. Scritto da PAOLO

    Quasi tutti questi commenti sono lo specchio della sinistra, meditate!

  18. Scritto da cittadino incavolato

    Complimenti Il governo ha retto per i voti di:
    1) radicali (ex comunisti) ai quali Silvio aveva devoluto quasi 2 MILIARDI di lire nel 1996
    2) lega perché già da qualche anno il simbolo della Lega Nord appartiene al Cavaliere: nel 2005 il premier avrebbe finanziato il Carroccio, a un passo dalla bancarotta. In cambio, avrebbe chiesto e ottenuto la titolarità del logo del partito. Lo «spadone» di Alberto da Giussano.

  19. Scritto da pino

    Ennesima prova della debolezza di un governo che ancora una volta ricorre al voto di fiducia. Segnale chiaro di una debolezza che sta paralizzando il paese. Il governo si è giocato l’ultima chance. A gennaio tutti a votare , elezioni e Silvio B , a casa!

  20. Scritto da il polemico

    wow,che bello sapere che se dei deputati non la pensano come la bindi,vengano apostrofati da quest’ultima come degli str…mi piacerebbe sapere in base a quale criterio,specialmente se detto da una che era stata ministro della sanità,classica persona messa li per il voto di scambio ,e non certo per competenza…credo

  21. Scritto da Tranquillo

    @Speranza
    Mettiti bene in testa una cosa.
    Se il governo chiede la fiducia, non è per paura dell’opposizione, ma ha paura della sua stessa coalizione.
    Non è mai l’opposizione che chiede la fiducia, ma il governo stesso.

    Quanto alle sorti dell’Italia, è il governo che deve fare delle proposte per risollevare le sorti dell’Italia. E’ lì per quello.
    Al massimo l’opposizione può votare a favore.
    Purtroppo il governo, nonostante la fiducia, è immobile.

  22. Scritto da Muc

    @polemico Ha ragione però rispetto al suo idolo sono sempre poca cosa, Si ricorda quando ha detto che tutti quelli che non votavano per lui erano dei co….ni?Per quanto si possano impegnare non saranno mai come lui, del resto prima come lui non ce ne sono mai stati e speriamo che dopo non ne vengano più.Bisognerebbe integrare la legge elettorale con dei test attitudinali per i candidati, specie alla presidenza del consiglio e scartare chi non sa comportarsi adeguatamente alle circostanze.

  23. Scritto da maffio

    colevo partecipare alla manifestazione di domani perchè anche io sono indignato dal comportamento delle banche e del economia. invece si è trasformato come al solito in una protesta contro berlusconi e il suo governo e le forze del ordine. pertanto io me ne sto a lavorare. stiamo sempre ad aspettare che qualcuno faccia qualcosa per noi. invece di continuare a lamentarsi rimboccatevi le maniche

  24. Scritto da Emilio

    Evviva, tutti all’Olgettina a festeggiare !