BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Non capiamo che cosa vuole la Cdo”

L'attacco da parte della Compagnia delle Opere alla Camera di commercio, con pagine a pagamento sui quotidiani locali, risulta incomprensibile.

Più informazioni su

Potrebbe essere un’ottima pièce teatrale. Tutti a chiedersi che cosa vuole la Compagnia delle Opere? E tutti a non trovare una risposta.
Eppure dopo l’attacco alla Camera di Commercio di Bergamo per mano della Compagnia delle Opere, tramite pagine a pagamento su alcuni quotidiani locali, tutti i vertici di largo Belotti non smettono di indagare, di decifrare, di capire quell’assalto all’ente camerale. 
"Non ho una risposta logica. L’unica soddisfazione che ho è che nessuno l’ha trovata" afferma il presidente della Camera di commercio di Bergamo Giovanni Paolo Malvestiti. Come si sente? "Ferito" risponde Malvestiti. Anche perché la Cdo non ha richiamato nessuno, non ha avvisato nessuno, non ha reclamato dopo l’uscita a pagamento sui giornali. 
"Fa un certo effetto vedere che un’associazione che si richiama a certi valori cristiani come la carità, poi faccia questi attacchi feroci alle spalle – aggiunge Luigi Trigona, membro di giunta dell’ente camerale per il settore commercio -. Ma non vogliamo cadere nella sterile polemica. Registriamo solamente che il membro di giunta della Cdo era a disagio nel cercare una spiegazione all’atteggiamento preso della sua associazione". Trigona rammenta con Malvestiti che tutte le decisioni sono state prese all’unanimità. "Se la Cdo ci attacca per la scelta di Promos per l’internazionalizzazione delle imprese – aggiunge Trigona – devo evidenziare che la convenzione con Promos è a costo zero mentre gli indirizzi toccano alla Camera di Commercio. E i numeri parlano chiaro: in poco più di sei mesi è stata in grado di dare un supporto valido a 115 imprese bergamasche".
Sorpreso anche Paolo Agnelli, dell’Api. Agnelli non nasconde i bilanci non floridi della Servitec nel mirino dele critiche e non teme di affrontare la Cdo : "Se solamente sapessimo che cosa vuole", confessa.
Conciso e determinato Matteo Zanetti: "Il ventilato discorso sulla sussidiarietà mi sembra un pretesto preso per la giacchetta – afferma – la Camera di commercio è costituita da associazioni che rappresentano le imprese e cerca di gestire al meglio l’interesse delle imprese. Abbiamo sviluppato progetti per aiutare le imprese più deboli e le cifre parlano chiaro".
Che cosa vuole allora la Cdo? Resta un mistero. Non solo camerale. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Imprenditore vero deluso

    Aria nuova in Camera di Commercio, vogliamo gente giovane che abbia una prospettiva e non funzionari che non hanno mai rischiato nulla al comando “di fatto” della Camera…. Basta Cuochi, Ristoranti, Notti di Luce, Maghi e altre “priorità” per le imprese Bergamasche… E la storia del nostro paese troppi settantenni che inchiodano lo sviluppo…. certo che questo attacco dalla Cdo? Da che pulpito… Di gente concreta e disinteressata ne conosco pochi in quell’ambiente Custodia – Sanità ……

  2. Scritto da castigat ridendo mores

    la cdo è stata tagliata fuori dalla gestione delle partecipate camcom, quindi ora chiede voucher alle imprese x farli spendere nei suoi servizi alle imprese, piuttosto che in quelli fornite dalle partecipate. formazione in testa.

  3. Scritto da Stefano

    Non sono ciellino nè altro e non appartengo ad alcun partito.
    Leggo molti commenti, legittimi, per carità. A chi scrive di rapporti strani, intrallazzi, ecc… attendo tali commenti anche al prossimo articolo sulle Coop. Saluti.

  4. Scritto da Come No

    Si capisce ….. si capisce …….

  5. Scritto da piero

    per n 10 Stefano, ammesso e non concesso che anche le Coop abbiano i loro intrallazzi pero’ almeno si astengono dall’ impartire lezioni di morale/moralismo da quattro soldi ( in questo caso ne girano pochi)

  6. Scritto da Gulp

    @10 – Sarà fatto, non appena le coop pubblicheranno sui giornali articoli per rivendicare …. cosa veda lei.
    Allucinante.

  7. Scritto da Peppe

    Questa associazione che è tra le più potenti in provincia comanda insieme alla curia molti servizi che dovrebbero essere pubblici….vedi la scuola materna che qui al nord si paga mentre al sud è pubblica e non paga nesssuno……i Ciellini poi comandano in Lombardia e questo è risaputo…..ma adesso la pacchia finirà anche per voi….e incomincerete a pagare come tutti i privati tasse e contributi….aiutate i poveri invece di pensare al potere…..altro giro altra Casta

  8. Scritto da Povera Italia

    Questo intervento, in questo momento economico e politico è semplicemente raggelante . Pensateci bene.

  9. Scritto da g

    @Stefano … ma che senso ha parlare qui di coop??? anche perchè di coop ce ne sono di tutti i colori.. e tante sono pure associate alla cdo …
    semplicemente sono tutti in cerca di un posto al sole …
    e purtroppo l’unico modo di farsi vedere è alzare la voce…

  10. Scritto da "Non col vento"

    Cosa vogliono? POTERE per comandare, come in nel resto del loro feudo, la Lombardia.

  11. Scritto da gio

    e um mistero ????
    allora dormite cdo vogliono soldi soldi soldi

  12. Scritto da dubbi più che leciti

    Non solo, 1.
    Potere, potere potere. E soldi annessi., certo.
    con la benedizione dei sacri crismi “cattolici”… Amen.
    Prosit.

  13. Scritto da rivello

    CDO ora che i santi del “loro paradiso” non faranno più miracoli…economici e la regione dovrà cambiare politica.
    si stanno muovendo per procurarsene altrove .
    Sveglia bergamaschi aprite gli occhietti San Raf docet
    rivello

  14. Scritto da come sempre

    cdo vuole mangiare

  15. Scritto da Teoria e pratica

    Cosa vuole la Cdo ? Ma la sussidiarietà chiaro ! Ossia sostituire lo stato con il “privato” per gestire quello che lo stato dovrebbe fare secondo alcune teorie politiche, ma poi non fa. Siamo al “Dare a Cesare ciò che e’ di Cesare “….. Il problema e’ che allo stato (Cesare) “tutti” devono dare l’obolo- le tasse- poi Cesare lo distribuisce a “qualcuno”. Non c’e molto da capire : : una grande ridistribuzione di risorse !

  16. Scritto da fiore

    bypassiamo la Cdo e andiamo direttamente dai mandanti : CL, la Curia BG e i loro lunghi tentacoli, ma lo fanno solo per testimoniare il Vangelo…

  17. Scritto da non se ne può più

    ha bisogno di denaro per “Custodi(a)rli”. che altro se no?

  18. Scritto da fabio

    Cosa vuole la CDO? è come chiedere ad un vampiro cosa vuole per sopravvivere, suvvia. E malvestiti, fin dalle sue origini politiche, con esponenti della CDO ci ha sempre avuto a che fare. Chiaro è che visti gli equilibri che si stanno spaccando, hanno deciso di schierarsi su due fronde diverse. Finchè si sparano a vicenda, nessun problema

  19. Scritto da roby

    non si accontentano del finanziamento scuole private, dell’ esenzione Ici, dell’ otto per mille ( la cui distribuzione è stata “vietata” ai musulmani con un diktat dei cattolici-notizia passata inosservata ), dei preti insegnanti scelti dalla Chiesa e pagati dallo Stato, chi troppo vuole nulla stringe…