BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ad Andrea Morlacchi il premio ArteImpresa fotogallery

Il giovane neodiplomato all'Accdemia Carrara, abbinato all???azienda BM Industria Bergamasca Mobili, ha convinto la giuria con un???installazione di una serie di dieci fotografie.

Andrea Morlacchi, fresco diplomato all’Accademia Carrara, ha vinto la settima edizione di ArteImpresa. Abbinato all’azienda BM Industria Bergamasca Mobili, ha convinto la giuria con un’installazione di una serie di dieci fotografie, che ha coinvolto nella realizzazione i dipendenti BM delle sedi più disparate, interpretando al meglio “la relazione tra opera d’arte, impresa assegnata e fruitore in senso lato”.
Il secondo premio è andato a Diego Ravotto, abbinato al Credito Bergamasco, con un’installazione di 5 teche in legno contenenti banconote, e il terzo a Daniele Maffeis, abbinato a TenarisDalmine, che ha lavorato sul tema dell’archivio, recuperando frammenti di storia collettiva legati alla fabbrica.
Anna Arzuffi, abbinata a Bongiorno Antinfortunistica, ha vinto invece il Premio Speciale “Giovanni Pandini” istituito da Lions Club Bergamo Host per ricordare la figura dell’imprenditore. L’opera, è stato annunciato durante la premiazione, sarà esposta a fine febbraio al museo Guggenheim di Venezia. La giuria, in questo caso, era composta dai rappresentanti di tutte le aziende partecipanti ad ArteImpresa, a cui è stato affidato il compito di scegliere l’opera d’arte che dal loro punto di vista ha meglio interpretato lo spirito del concorso.
La giuria generale era invece composta da Simona Bonaldi (Comitato esecutivo di ArteImpresa), Barbara Casavecchia (critico d’arte, curatrice e giornalista), Mario Cresci (fotografo), Vincenzo De Bellis (critico d’arte, curatore e condirettore di Peep-hole) e Giacinto Di Pietrantonio (direttore GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo).
“Nonostante la difficile situazione in cui operano le aziende – ha sottolineato Pierantonio Bombardieri, presidente del Comitato esecutivo di ArteImpresa durante la cerimonia conclusiva alla GaMEC – hanno risposto bene all’appello, consentendoci di arrivare all’importante traguardo dei 15 anni di vita”.
“Secondo il parere unanime di tutte la giuria – ha aggiunto Simona Bonaldi, rappresentante di Confindustria Bergamo nel Comitato esecutivo – tutte le opere sono valide. In questi anni ho potuto notare una crescita continua di livello sia delle opere sia dell’apporto delle imprese”. Anche la direttrice della scuola Alessandra Pioselli, ha messo in evidenza la qualità del lavoro svolto. “Le opere – ha evidenziato – nascono da idee meditate e si distinguono per la comprensione del contesto, per la qualità formale, la coerenza e la pulizia. ArteImpresa si conferma un progetto formativo determinante”.
Durante l’incontro Mario Scaglia, presidente dell’Associazione per la GaMEC, e l’ospite speciale Philip Rylands, direttore della Peggy Guggenheim Collection di Venezia, hanno ricordato la figura di Giovanni Pandini, cittadino a tutto tondo e uomo d’arte e, ha sottolineato Rylands, eccezionale fotografo di ritratti. Pandini era legatissimo, oltre che alla sua città, anche a Venezia ed è stato per anni membro dell’Advisory Board della Fondazione Peggy Guggenheim.
Hanno portato il loro saluto anche Giuseppe Cagninelli, presidente del Lions Club Bergamo Host, e l’assessore comunale alla cultura Claudia Sartirani.
Tutte le opere saranno in mostra fino al 16 ottobre all’Accademia Carrara di Belle Arti.
Il concorso, promosso da Lions Club Bergamo Host, Confindustria Bergamo e Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo, aveva per tema “Capitali intangibili: luoghi, relazioni, persone”. La formula propone l’affiancamento delle imprese partecipanti ai talenti più promettenti tra gli studenti dell’Accademia Carrara di Belle Arti, offrendosi alle coppie in gara come “incubatore” di un percorso creativo comune, di ideazione, sviluppo e realizzazione di un’opera d’arte contemporanea.
I giovani artisti, lavorando fianco a fianco con gli imprenditori, hanno sviluppato il tema ciascuno secondo la propria sensibilità e il proprio linguaggio: dal video, alla fotografia, dal disegno all’installazione sul territorio.
La mostra di ArteImpresa 2011 è accompagnata da un catalogo (Lubrina Editore), realizzato grazie al sostegno di Fondazione Credito Bergamasco e Fondazione Banca Popolare di Bergamo.
Ecco le 15 “coppie impresa/artista” che hanno partecipato: Arditi spa – Adelaide Indelicato; Argomm spa – Marco Ronzoni; B.M. Industria Bergamasca Mobili spa – Andrea Morlacchi; Bongiorno Antinfortunistica – Anna Arzuffi; Credito Bergamasco spa – Diego Ravotto; Fondazione Credito Bergamasco – Silvia Valenti; Fra.Mar spa – Giulia Spreafico; Impresa Pandini – Simone Tormento; Leggeri spa – Samuel Fortunato; Perofil spa – Gemma Bonardi; Remuzzi Camillo & Figlio snc – Francesco Begna; Robur spa – Simone Longaretti; Siad spa – Alfredo Sala; TenarisDalmine spa – Daniele Maffeis; Ubi – Banca Popolare di Bergamo – Susanna Alberti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.