BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La manovra di Lega e Pdl mette in ginocchio la citt??”

Lista Bruni, PD, UDC e IdV firmano una campagna affissioni contro i tagli al Comune di Bergamo inflitti dalla manovra del governo Lega - PdLdi PdL

Più informazioni su

Le minoranze del Comune di Bergamo, ovvero Lista Bruni, Partito Democratico, Italia dei Valori e Udc (Verdi esclusi), presentano i loro nuovi manifesti di protesta sui tagli subìti dal Comune di Bergamo. Il comunicato stampa:

"Sono affissi da oggi, giovedì 13 ottobre, sui muri della città i nuovi manifesti di protesta contro i tagli subiti dal Comune di Bergamo per effetto della manovra del governo Lega e PdL.
I manifesti, firmata dai gruppi di minoranza di Palazzo Frizzoni Lista Bruni, Partito Democratico, Unione Di Centro e Italia dei Valori, attaccano la manovra del governo Lega e PdL che mette in ginocchio la città con i pesanti tagli ai servizi sociali, alla cultura, alle opere pubbliche e al trasporto pubblico già annunciati dall’amministrazione Tentorio. Doverosa la frecciata contro la Lega e l’ordine imposto da Bossi ai suoi amministratori di tacere sulle conseguenze della manovra sugli enti locali. Va ricordato infatti che nel consiglio comunale del 19 settembre scorso la Lega con i suoi rappresentanti non votò l’ordine del giorno bipartisan a sostegno della protesta dei Comuni contro i tagli del governo. Una Lega che ha quindi smesso di rispondere alle esigenze della comunità che dovrebbe rappresentare per obbedire al diktat del suo capo e un centrodestra che si è spaccato su una questione così importante.
I manifesti affissi sono circa un centinaio di misura cm200x140, un grande poster di m6X3 affisso in via Borfuro – angolo via Sant’Alessandro e 4 manifesti 140×100 affissi negli spazi sul Sentierone".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Professor

    @6 A.Z. Bg per la miseria, basta guardare su internet , le pensioni baby sono tutta roba del sacco DC ed i resto DC-Craxi (padrino del figlio di B., i nomi sacconi, brunetta , cicchitto , de michelis , boniver ecc non le dicono niente ?). “Finta opposizione” ? Inventandosi questo termine lei massacra ogni principio di “responsabilita” . Mi pare davvero un pò troppo.

  2. Scritto da MAURIZIO

    @11 Legga il libro di Cobianchi e si renderà conto di CHI mette in ginocchio l’italia. Si chiama PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Nessun partito oggi è in grado di cambiare la pubblica amministrazione. I soldi per ridurre il DEBITO sono : negli sprechi, nel patrimonio pubblico, nell’innalzamento PER TUTTI dell’età pensionabile. Di cosa parlano i partiti? Di patrimoniale, ristrutturazione del debito pubblico (lo stato diventa ladro esattamente come i rapinatori di banca), di tasse.
    Veda lei.

  3. Scritto da MAURIZIO

    Quando su BgNews qualcunio ha osato dire che in Val Bremnbana è assolutamente necessario accorpare gli INUTILI UFFICI COMUNALI in un UFFICIO TECNOLOGICO UNICO, apriti cielo. Amminsitratori pubblicici, dirigenti pubblici, affaristi orobici, tutti contrari! Capisce ora CHI toglie i denari dai servizi sociali del nostro territorio? QUESTE CANAGLIE A NORMA DI LEGGE. Non è qualunquesmoè è la verità,. Occorre cambiare mentalità. Punto.

  4. Scritto da Enrico Torbi

    @13 Prima di elucubrare soluzioni si analizzano le cause dei problemi!.Mi dovrebbe spiegare come mai con il progresso che c’è stato in tutti i settori,l’avvento e lo sviluppo dei computer ha avuto una parte notevole in tutto ciò, noi invece di stare meglio dobbiamo sentirci dire che si deve andare in pensione dopo e fare rinunce pesanti.Razionalmente se una persona fa il lavoro di due si sta meglio non peggio.Chiaramente non è solo colpa dei governi che comunque hanno pesanti responsabilità.

  5. Scritto da A.Z. Bg

    Se i governi centrosx(PCI compreso) degli anni ’80 e ’90 non avessero regalato pensioni false al sud,pensioni baby,pensioni regalate ai dipend.sindacali,ecc. agli amici per motivazioni elettorali non avremmo l’enorme debito pubblico di oggi.Coloro che oggi strillano sono gli stessi che lo hanno creato a roma come a Bergamo.Casini era il delfino di Forlani,D’alema e Veltroni con Napolitano e Bersani erano sempre nei posti di potere.Lamentele inutili,un po’ di autocritica sarebbe meglio.

  6. Scritto da Professor

    A.Z. Bg sei incorreggibile (in realtà lo sai e fai finta di niente) , i governi delle pensioni baby , del debito pubblico ecc erano quelly per cui hai sempre votato TU e cioè DC e Craxi , i paparini di Pdl e Lega. Anche questa volta prendi 3 in storia, ripresentati la prossima volta (un pò hai anche stufato)

  7. Scritto da iSinistra@alice.it

    Questo articolo è assolutamente imparziale. Finalmente un giornale (virtuale) che non è sbilanciato a sinistra! grazie bgnews!

    ps: per quelli di sinistra dediti all’autoincensamento…ovviamente questa è ironia.

  8. Scritto da Tino Borreci

    @1 Piantiamola di dire ctrullaggini, Col progresso che c’è stato anche per merito di noi tecnici direttivi dovevamo stare tutti meglio(basti pensare al computer) invece tutti i vantaggi economici sono andati nelle tasche di pochi che se li godono fra bunga-bunga, suv, ecc….
    Per dare una speranza alle generazioni future le cose da fare sono 2:
    1)distribuire meglio la ricchezza
    2)chi comanda e governa sappia fare il suo mestiere e lo faccia
    Il resto sono tutte stupidaggini.Cambiamo registro.

  9. Scritto da Alessandro

    Lungi dal difendere pdl-lega ma le polemiche dei partiti italiani d’opposizone (finta) sono stucchevoli, del resto loro avrebbero fatto lo stesso. I tagli dipendono dall’Italia e non dal colore politico. Sveglia Lombardi, l’Indipendenza è l’unica Salvezza.

  10. Scritto da A.Z. Bg

    *2.Evidentemente leggere èdifficile.I governi centrosx più il PCI per finta all’opposizione di chi erano?Se ho stufato io figurati tu e ituoi sodali che da 3 annidate addosso al Berlusca e alla Lega ripetendo le stesse parole tutti i gg con l’aiuto dei magistrati di soccorso rosso.Crede di essere superiore agli altri?Un po’di educazione(vale anche per n°4 non guasterebbe,ma so che per i sinistri è impossibile anche solo pensarlo.

  11. Scritto da Tino Borreci

    @6 Io non ne faccio una questione di destra o sinistra ma di intelligenza il vostro governo derelitto ha talmente modernizzato il paese che stiamo tornando al secolo scorso. Scenda dal caco e si guardi in giro.

  12. Scritto da MAURIZIO

    Invito tutti a leggere “Mani bucate” del giornalista Marco Cobianchi. E’ spiegato molto bene come il SISTEMA Italia, sorretto da tutti gli attuali partiti e da quelli della prima Repubblica, PCI compreso, butti via le risorse e impoverisca la società. Un calcolo prudenziale dice che eliminando questi macroscopici sprechi, avremmo in cassa dai 400 ai 500 MILIARDI di euro. Gli sprechi riguardano tanto il PD che il PDL.

  13. Scritto da MAURIZIO

    Le città non sono affatto messe in ginocchio dai governi correnti, ma dagli enormi sprechi di denaro pubblico che il SISTEMA Italia costantemente promuove. I controlli sono evanescenti, gli uffici preposti sonnecchiano, le leggi sono scritte male e inapplicate, le competenze confuse, i dati irreperibili. Lo hanno recentemente detto Draghi e la Corte dei Conti. Al governo che volesse cambiare il Sistema burocratico viene fatta la guerra, ANCHE DA SINISTRA sia ben chiaro questo.