BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cortenuova come Londra con lo stadio senza barriere fotogallery

Inaugurato nel paese della Bassa il primo impianto in Italia di questo tipo tra i dilettanti, con un amichevole contro l'AlbinoLeffe. Il progetto ?? bergamasco e comprende anche un palazzetto dello sport.

Più informazioni su

Cortenuova come Londra, il nuovo “Scirea” come lo storico “Wembley”. Nel paese della Bassa è stato inaugurato il primo stadio in Italia a livello di calcio dilettantistico senza barriere (il primissimo di questo tipo è stato lo “Juventus stadium”, in serie A, lo scorso agosto). 
L’avveniristico impianto sportivo comunale, con una tribuna coperta da 206 spettatori separata dal campo di gioco solamente da una rete alta circa un metro, ospiterà le partite di campionato della Nuova Cortenuovese, ambiziosa società che attualmente milita in seconda categoria. Ma non solo calcio, perché il centro sportivo comprende, oltre ad altri due campi più piccoli riservati agli allenamenti delle squadre giovanili, anche un palazzetto dello sport per il volley e il basket. Una struttura di nuova generazione  completamente circondata dalla campagna bassaiola e con un tocco di passato, con le rifiniture dei pilastri e le transenne in “stile vintage” con tanto di finta ruggine. Il progetto, totalmente made in Bergamo, è stato curato dalla società "PBEB" degli Architetti Paolo Belloni ed Elena Brazìs. 
Per il taglio del nastro del nuovo campo amichevole di lusso per la squadra di casa, contro l’AlbinoLeffe di Daniele Fortunato (che al suo arrivo ne è rimasto piacevolmente sorpreso), oltre alla benedizione del parroco e al discorso del sindaco.
Per garantire l’ordine pubblico tra gli spettatori ad ogni partita dovranno essere obbligatoriamente presenti a bordo campo almeno quattro stewart con l’apposita pettorina gialla addosso. Ma dalla tribuna di Cortenuova, pur con la birra che anche qui come a Londra scorre a fiumi, al massimo partiranno alcuni canti popolari tipo "Noter de Berghem". E molti "pota", of course. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sergio locatelli

    Solo il provincialismo più superficiale può produrre paragoni simili. Bisognerebbe studiare un po’, girare il mondo, guardarsi attorno con la volontà di imparare prima di accostare, fosse anche solo per un articolo di giornale, Cortenuova a Londra.

  2. Scritto da nico

    …e questo lo chiamano stadio? e quanto è costato il progetto per ben 200 posti in una tribuna talmente bassa da cui mi sembra dalle foto non si veda granchè bene il campo a causa della barrierina arrugginita ? Questo è un progetto al risparmio e un po’ presentuoso che obbliga ad avere gli steward anche laddove non sarebbe obbligatorio. Mah a essere innovativi a tutti i costi spesso si perde di vista il buon senso… e il citato palazzetto? dove è? è già stato realizzato?

  3. Scritto da londinese stanco

    per 3: mammia mia quanti maestri di giornalismo tra i lettori di bgnews

  4. Scritto da marco

    l’ho visto e voi lo chiamereste stadio questo…..

  5. Scritto da lucy

    Cortenuova si fa fatica persino a trovarla sulla cartina geografica.