BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Incarichi del Comune di Dalmine a societ?? della figlia dell’assessore

In sei mesi 15 mila euro alla Mitograff srl per tre eventi ludici e culturali. La societ?? ?? al 50% della figlia di un assessore leghista, al 50% di un candidato leghista di Cassano.

Più informazioni su

Una società fondata a febbraio e operativa da aprile ha ricevuto dal Comune di Dalmine tre incarichi in affidamento diretto nel giro di sei mesi, per un totale di 15 mila e 600 euro. Parliamo della Mitograff srl, al 50% di Jenny Pellegrini, figlia dell’assessore all’Ecologia di Dalmine Gueglielmo Pellegrini, della Lega Nord, e al 50% di Andrea Zappa, già candidato consigliere per la Lega a Cassano d’Adda.
Gli incarichi riguardano la cura delle campagne di comunicazione, o in alcuni casi più semplicemente la stampa di materiale per la pubblicizzazione, per tre iniziative ludiche e culturali. Si tratta di incarichi che restano al di sotto della soglia dei 20 mila euro, per i quali quindi non è previsto alcun bando di gara ad evidenza pubblica. E’ sufficiente che gli uffici ricevano più preventivi, per poi andare in affidamento diretto. Il tutto tramite le cosìddette determine, o determinazioni, dei dirigenti comunali.
Tutto è documentato, anche grazie alla segnalazione del giovane cittadino di Dalmine Cristian Percivaldi, che simpatizza per il gruppo di opposizione “Giovani per Dalmine”, nello schieramento di centrosinistra. Nulla di illegale, sia chiaro, da parte del Comune e della Mitograff. Solo incarichi che sono sotto gli occhi di tutti e sui quali il pubblico può fare le sue riflessioni. Ecco qui le spese in uscita, dal Comune alla Mitograff. Cliccando su ogni cifra si aprirà il relativo atto comunale:
5.548,00 € per "La grande festa di mezza estate"
2.000,00 € sempre per "La grande festa di mezza estate"
7.477,80 € per l’iniziativa "FestivaLettura" (iniziativa che inizierà prossimamente)
Tre incarichi tra giugno e ottobre. E prima di giugno sul territorio di Dalmine era stata molto attiva anche la “Ditta Mitograff”, azienda individuale di Andrea Zappa, che si era già distinta per l’organizzazione di eventi come “Foto Camp” e “Vivi i Maxi Mondiali” nell’estate del 2010, che al Comune non erano costati nulla. Ma anche per altri tre incarichi in affidamento diretto, con spesa comunale, tra gennaio e marzo di quest’anno:
2.010,53 € per la rassegna "La figurazione delle cose invisibili"
1.812,00 € per la rassegna "Folk meetings 2011"
5.834,40 € per le iniziative relative al 150° dell’Unità d’Italia
Una società attiva, quindi, la Mitograff, sia nella versione precedente di ditta individuale, sia in quella di srl attuale. L’assessore all’Ambiente Guglielmo Pellegrini, chiamato in causa dal rapporto di parentela con uno dei due soci, commenta: “Se gli incarichi sono stati dati dai funzionari comunali non vedo quale sia il problema. Gli affidamenti diretti vengono fatti sulla base di offerte di società che vengono preventivamente consultate. Penso inoltre che se qualcuno solleva sospetti forse ha la coda di paglia. Nel settore degli eventi e della Cultura si sta facendo in questi anni molti di più che nel decennio precedente. Questo è un fatto”.
Jenny Pellegrini sottolinea di essere "socia al 50% della Mitograff ma comunque non amministratore unico", ruolo che spetta ad Andrea Zappa. Ed è lui che dichiara: "Prima di operare con il Comune di Dalmine abbiamo fatto le opportune verifiche: non sussiste nessun elemento di conflitto d’interessi. Da aprile, ovvero da quando la Mitograff srl è operativa, abbiamo operato con oltre 100 soggetti economici, di cui uno è il Comune di Dalmine, che ha considerato vantaggiose le nostre offerte. Ma lo stesso Comune di recente, non ci ha affidato un incarico per il quale avevamo presentato un nostro preventivo. In un anno che per molti, in questo settore, risulta difficile, noi abbiamo lavorato bene e stiamo portando a casa ottimi risultati, con collaborazioni al Vinitaly o al Salone Nautico, solo per dirne alcuni. Continuiamo a puntare anche sulla qualità e su prezzi competitivi".
 

 
L’ASSESSORE IODICE

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da A Cà

    @88,@92 – E poi vi chiedete meravigliati perchè la gente vuole mandarvi a casa ? Avete perso ogni senso della realtà e molto altro.
    Con quella mentalità è bene per tutti che facciate un mestiere diverso da quello del politico, vi mancano proprio i fondamentali necessari.

  2. Scritto da PIO

    @94 pechè leiritiene che Prodi,Dalema,Amato,Scalfaro,ecc,ecc abbiano mangiato poco?
    beh ecco il problema purtroppo non è PD o PDL sono tutti uguali anche se sarò retorico QUARDI LA LEGA HA IMPARATO anche lei
    a MAGNA COME ROMA LADRONA

    il problema è strutturale bisogna eliminare tutta questa classe politica
    e ripartire da zero VIA IL VECCHIO,IL MARCIUME COPIARE DA ALTRE
    NAZIONI NON PIU’ DI DUE MANDATI DI 4 ANNI E POI A CASA MA SENZA PENSIONE COMUNQUE HANNO TUTTI LA PROPIA ATTIVITA

  3. Scritto da marco paganelli

    caro Sabbio Libera, mettere il proprio nome e cognome non è reato, se le accuse lanciate sono reali, non metterli è segno di codardia (leghista?, pdllino), sono il figlio di un ex sindaco si sinistra, mi firmo, lavoro in una tipografia, non mia e per opportunità finchè il genitore è stato sindaco sono stato lontano dai lavori per il comune di Dalmine malgrado le insistenze del titolare. Non faccio al momento il giornalista

  4. Scritto da marco paganelli

    sicuramente avevano i prezzi più bassi di quelli interpellati, fanno fede la data e l’ora di consegna dei preventivi, ma soprattutto bisogna vedere chi hanno interpellato per le altre offerte

  5. Scritto da fabio

    Spinto da curiosità sono andato a rivedermi i materiali prodotti. Signor assessore, ebbene, da cittadino qualunque ho notato che nel pieghevole dell’unità d’Italia si usa il logo con le tre bandierine senza l’autorizzazione ministeriale e che nei video di promozione del drive in non si cita il pagamento del copyright per i film usati. Ebbene assessore, se un risparmio c’è stato (e secondo me no), avrei preferito un prezzo pieno ma la legalità garantita. già, ma nel pdl queste cose…

  6. Scritto da Qualcuno Che Sa

    ma sì, cominciamo a tirar fuori gli esempi. tipo: il direttore artistico del teatro (carica oggi cancellata) pagato 12mila euro all’anno per 10 anni di consulenza (consulenza, non fornitura, quindi puliti puliti… quanto fanno in tutto?) nominato perchè candidato nelle liste in sostegno della precedente amm.ne?
    qui si erano fatte le richieste di vari curricula o si è nominato per amicizia? anche qui, niente di illegale, ma forse poco corretto… certo, però qui risparmi zero!

  7. Scritto da fabio

    @qualcuno che sa:
    orbene, dove sta la dicotomia? Oggi come ieri, le amicizie e i parenti per opportunità di trasparenza devono starsene fuori dalle scatole. Cristian non ha detto nulla di più.

  8. Scritto da fabio

    @qualcuno che sa:
    orbene, dove sta la dicotomia? Oggi come ieri, le amicizie e i parenti per opportunità di trasparenza devono starsene fuori dalle scatole. Cristian non ha detto nulla di più.

  9. Scritto da Aramis

    @81 – Mi pare che lei insista a non capire , al di là della regolarità amministrativa, legale e formale che mi pare nessuno abbia messo in dubbio , quanti hanno creato società ex-novo ed erano figli, mogli, sorelle di assessore ? Non sono di Dalmine ma questo ho capito e mi pare che di questo si stia parlando , di “opportunità” e del fatto che poi ognuno ci può fare le proprie valutazioni politiche.

  10. Scritto da lotty

    per io. trovo così sconveniente affidare incarichi a figli di assessori che non ho nemmeno voglia di discuterne! lei risponda invece alla mia osservazione se ne ha voglia. Con tutti i bei nomi italiani che esistono chissà perchè questi leghisti padani scelgono nomi americani e simili, non è una contraddizione?

  11. Scritto da Cittadino Italiano

    il PDL ed i Leghisti, attuano la strategia della paura per reprimere qualsiasi tentativo di ripristino della legalità a livello comunale come a livello Nazionale. e ora di cambiare aria, o vi siete dimenticati cosa è successo nei referendum ed al comune di Milano. La gente è stanca di non avere lavoro e pochi soldi a fine mese…mentre qualcuno li fà transitare dove meglio crede ! Svegliamoci TUtti e spegniamo la TV.

  12. Scritto da io

    @lotty
    il suo razzismo è più grande dello spazio disponibile sul server di bergamonews… vada a discuterne altrove

  13. Scritto da la verità viene a galla

    finalmente il dibattito è arrivato dove doveva arrivare: non c’è illegalità nè scandalo ma solo attacchi politici.
    Peccato che dietro a questo c’è gente che ha lavorato per mesi nell’interesse collettivo e che oggi si trovano ingiustamente attaccate.

  14. Scritto da el zorro

    Christian non ha sollevato un problema di legalità, ma morale e di opportunità. L’amministratore retto e trasparente, i congiunti li lascia fuori dagli affari del Comune. Pensate che i consiglieri votando il PGT hanno dovuto assentarsi se avevano parenti anche alla lontana potenzialmente coinvolti in un piano di edilizia o simili. Ma scherziamo? Non è la prima volta che i leghisti vengono beccati a mescolare figli e comune. Woody docet. inutile fare i fustigatori dei costumi. Ipocriti!

  15. Scritto da diego frazzini -partito democratico

    Se Cesare e pure sua moglie devono essere al di sopra di ogni sospetto forse il miglior consiglio che Iodice poteva dare al collega Pellegrini era di evitare inopportune commistioni. E’ evidente infatti che la questione di opportunità sollevata non può non essere motivo di imbarazzo, soprattutto per i tempi e i modi di avvento della società in questione nel fatturato del comune di Dalmine, a prescindere dalla correttezza delle scelte che sarà nostra cura verificare a beneficio della trasparenza.

  16. Scritto da preventivi

    @31 edo.
    verissimo, Iodice troverà preventivi perfetti, senza fugare dubbi

  17. Scritto da articolo fuffa

    Al Sud le intimidazioni arrivano con la pistola. Al Nord con gli articoli di NON ILLECITI stampati sui giornali.
    A me sembra una INTIMIDAZIONE.

  18. Scritto da lotty

    quello che fa più ridere è il fatto che i leghisti danno nomi stranieri ai propri figli e poi vogliono l’indipendenza della padania e la chiusura delle frontiere….

  19. Scritto da paolo

    cosa è diventata la politica…. Non si usano neppure le sedi istituzionali per fare le proprie battaglie e quelle che si fanno sempre e solo su cose a cui non frega niente a nessuno. Ma in che mondo vivete? I consiglieri sono eletti per fare il proprio dovere in consiglio comunale e non con questi mezzi da pollaio. Vedo che neppure i giovani sanno essere migliori, il risultato lo vediamo… non si va più a votare

  20. Scritto da Io

    ora che non avete trovato nulla di illegale la “colpa” dei leghisti è il nome che danno ai figli?
    Non siamo tutti come voi qua c’è gente seria che voleva capire la realtà della notizia. Ora abbiamo capito che non era una notizia ma solo un attacco politico.

  21. Scritto da Cristian Percivaldi

    @66 Io
    “Nulla di illegale, sia chiaro, da parte del Comune e della Mitograff. ”
    NESSUNO ha mai messo in dubbio la legalità di alcunché, anche perché in quel caso sarebbero partite delle querele più che legittime. Si parla, appunto, dell’opportunità politica di alcuni atti e ciascuno è messo in condizioni di trarre, leggendo le carte, le proprie personalissime conclusioni. Ma se nessuno dice come stanno le cose, nessuno può valutarle (né in positivo né in negativo), non trova?

  22. Scritto da Assessore!!!!!!

    Sig. Iodice continua a sfuggirle il senso delle cose. Comprendo dalla pervicacia con cui si attacca al termine “risparmio” che non solo quello di correttezza ma nemmeno il cinico concetto di opportunità politica le appartiene. Qualcuno avrebbe dovuto spiegarle che se i suoi cittadini sentono che il comune fa affari a una ditta collegata a un assessore la prima cosa che pensano è “Fanno guadagnare ad amici e parenti… tutti uguali!” Se questo a lei sta bene non si lamenti degli attacchi

  23. Scritto da Io

    @Cristian Percivaldi dato che lei, come dice, può verificare le delibere e che on-line sul sito del Comune di Dalmine non sono scaricabili le chiedo di controllare gli incarichi affidati dalla precedente giunta (Bruschi SX)
    Sotto i 20 mila euro venivano richiesti preventivi?
    Venivano chiesti a più società?
    A chi erano assegnati i lavori?
    Attendo risposta

  24. Scritto da Cristian Percivaldi

    @66 Io
    Come già detto, anche per motivi anagrafici, non ho nulla a che fare con la giunta Bruschi o con altre giunte. Sul sito internet è possibile reperire l’elenco delle determine solo fino a circa un anno fa, quindi non saprei nemmeno da che parte cominciare. Come funzionasse prima non lo so, ma se lei vuole portare all’attenzione pubblica dei casi specifici è liberissimo di farlo, come l’ho fatto io, e sarò il primo a criticare le cose che riterrò inopportune.

  25. Scritto da Io

    io dico che se si pubblica un articolo (e questo lo ha chiesto lei mandando il materiale) per una situazione che non contiene illegalità almeno abbia l’accortezza di verificare cosa succedeve fino all’altro ieri.
    Non sono di Dalmine e non conosco fatti particolari..
    Chiedo di verificare se la stessa procedura corretta (e legale) avveniva anche nella precedente giunta di SX.
    Altrimenti il suo è solo un attacco politico con un gratuito spazio sui giornali.

  26. Scritto da Cristian Percivaldi

    Quindi, secondo lei, io non posso dire “secondo me questa cosa non è opportuna” se, prima, non ho verificato anche tutte le gestioni precedenti? Potrebbe essere interessante, concordo, ma non vedo la pertinenza con questa vicenda specifica. La sindaco, come Pellegrini e altri, sedevano in consiglio comunale; se qualcosa non andava nel modo giusto e non hanno mai sollevato alcuna questione, direi che non hanno svolto bene il loro compito di opposizione.

  27. Scritto da io me

    per 69 e 71: se hai qualcosa da dire sugli incarichi della precedente amministrazione vai a cercarli, prenditi le delibere, studiali, poi se trovi qualcosa che non va rendili pubblici. Così si fa. Troppo facile accusare chi si mette a lavorare restandosene comodamente seduto in poltrona. Coraggio, datti da fare

  28. Scritto da Io

    Io dico che scrivere che una società lavora legalmente e con proficui risultati per un comune facendo risparmiare i cittadini non è una notizia.
    Mi chiedo come abbia potuto avere uno spazio sui giornali. io l’avrei venduta come pubblicità politica. Magari la prossima volta comprate degli spazi.
    Qua l’unica intenzione era di attaccare la LEGA CHE TAGLIA GLI SPRECHI perchè che dir si voglia cavalca l’onda di un ampio consenso frutto dell’ottimo lavoro svolto per i cittadini.

  29. Scritto da Dipendente Comunale

    Se permettete nei ritagli di tempo provo io a verificare i nomi delle società che lavoravano precedentemente per il comune.
    Farò avere al giornale il materiale raccolto.

  30. Scritto da Cittadino Italiano

    Non sarà una cosa illegale come tutti dicono, ma è alquanto bizzarra la coincidenza non credete ?
    Roma sarà anche Ladrona come dicono gli “Amici Leghisti” ma a furia di stare a Roma stanno apprezzando i loro modi di “fare”.

  31. Scritto da Nemo

    Ma si sono accorti adesso?
    E poi dicono che il padre è assessore all’ecologia e la figlia invece si occupa di comunicazione………..e noi dobbiamo credere che il padre non sapesse?

  32. Scritto da Arnaldo

    @36 – cooperative rosse ? Può essere così gentile da dirci di cosa sta parlando ? Nomi , ognomi e riferimenti. Le persone perbene fanno così.

  33. Scritto da Pippo

    AMMINISTRAZIONE ATTUALE Una società senza conflitto di interesse partecipa a una richiesta di preventivo, risulta essere quella economicamente più vantaggiosa e pertanto viene scelta.
    Svolge un lavoro professionale e di qualità, i cittadini risparmiano il 25% e il feddback è positivo.
    Chi scrive non fa notizia ma solo polemica politica

  34. Scritto da Assessore!!!!!!

    un saggio latino (ops.. dimentico smepre che la Lega certe cose non le studia…) diceva che non solo Cesare deve essere al di sopra di ogni sospetto ma anche la moglie di Cesare.
    Assessore si è messo da solo nella possibilità di essere attaccato e messo in discussione
    La provincia di bergamo è grande e se la ditta della figlia del collega di giunta pratica i prezzi che lei dice non credo avesse bisogno del lavoro nel suo comune. Era più che in grado di procurarselo sbaragliando la concorrenza… o no?

  35. Scritto da Reginalda

    Gent. sig. cosa nostra, spero proprio che stavolta qualcuno la quereli.
    Se lo merita

  36. Scritto da kappero

    Reginalda smettila di minacciare querele. Cosa c’è di querelabile se si dice che la Lega avvantaggia i parenti, vedi bossi e trota? E’ verità, anche se la verità ti dà molto fastidio, non è con le minacce che la cambi

  37. Scritto da John Locke

    Concordo con 45!
    E ripeto,nello spazio pubblico solo ragioni fredde! E’ un concetto alla base di qualsiasi filosofia politica che tratti la trasparenza e democrazia nel sistema governato.

  38. Scritto da Gianluca iodice

    x 45
    bah, grazie per le accuse di ignoranza. le sfugge che io sono abilitato all’insegnamento del latino nei licei. ma fa nulla.
    ciò detto: non mi interessa se la società in questione avesse o meno lavoro. mi interessa che, fra diverse aziende, in alcuni casi (non tutti) si è aggiudicata il lavoro perchè FACEVA RISPARMIARE SOLDI AI CITTADINI DI DALMINE. Quando i prezzi non sono risultati concorrenziali, non si è aggiudicata il lavoro.
    dov’è la preferenza accordata?

  39. Scritto da lotty

    jenny, un’altra figlia di un leghista con un nome straniero(vedi pirovano), che strano, dove sta l’orgoglio padano? Io l’avrei chiamata Gioanina!

  40. Scritto da Gianluca iodice

    x fabio
    ma sta scherzando? è stato un evento pubblico e gratuito, organizzato per diffondere la cultura cinematografica. hanno partecipato centinaia di persone. mi scusi, ma è la stessa cosa che succede con tutti gli eventi culturali. solo che di solito paghiamo il 100%, qui abbiamo pagato il 25% della manifestazione. il guadagno per i cittadini è stato avere un’iniziativa culturale di pregio senza pagamento all’ingresso e a basso costo…
    boh, mi sa che qualcuno ha il dente avvelenato

  41. Scritto da Trota

    @ kappero
    querelabile perchè come leggi dall’articolo non c’è nessun vantaggio per i parenti. La società ha partecipato ad alcune gare per il Comune di Dalmine e in quelle dove si è dimostrata più economicamente vantaggioso è stata scelta per effettuare il lavoro.
    Nelle altre sono state scelte altre società.

  42. Scritto da Marco

    Bene assessore, faccia pubblicare tutti i preventivi sul sito del comune, riporti anche la fattura dei lavori così ci si potrà fare un’idea sui costi in base al materiale prodotto e se sono stati così vantaggiosi come avete affermato

  43. Scritto da Raccomandati di Lusso!!!???

    Complimenti….LEGA=Parentopoli Galoppante….come Roma Ladrona?

  44. Scritto da kappero

    ma assessore Iodice per piacere non faccia finta di non capire. Il problema è che la figlia di un assessore non deve ricevere incarichi dal comune. Non deve. Punto. Può essere la più bella, la più brava e la più economica del mondo, ma non deve. Mi chiedo se lei ci è o ci fa. Essere leghisti non vuol dire essere ignoranti, ma non vuol dire neppure essere convinti che la questione morale non esiste e la questione parentale sia un’invenzione dei cittadini che s’indignano, su.

  45. Scritto da kappero

    per azienda di bergamo: coraggio dai, diamo lavoro a tutti i figli, i nipoti, le mogli dei politici che amministrano un comune, che bello
    Qui non parliamo di leggi e di conflitti d’intersse (quelli li ha aboliti il vostro premier preferito), parliamo di etica e di inopportunità. Ma lei è un’azienda (così si firma) e quindi non capisce cosa vogliano dire dire etica e morale.

  46. Scritto da Azienda di Bergamo

    @ kappero
    esiste una legge che regola il conflitto d’interesse e quanto fatto non va contro questa legge.
    Certo che se qua legiferate voi allora siamo in uno stato che non è l’Italia. Lezioni di morale da voi sono ancora meno accettate.

  47. Scritto da bastacasta

    mi permetto di segnalare quanto ha adottato il comune di Bologna per arginare fatti come quello di Dalmine & affini: http://www.beppegrillo.it/2011/10/il_movimento_5_stelle_contro_il_nepotismo/index.html
    Se Dalmine e tutti i comuni adottassero simili provvedimenti son sicure che se ne scoprirebbero un’infinità di questi “altarini”…..
    intanto e’ un inizio…

  48. Scritto da alex

    senza parole. di che partito politico stiamo parlando?

  49. Scritto da PDN Free

    @bastacasta
    anche adottandolo qua non ci sarebbe conflitto d’interessi.

    La figlia dell’assessore (tra l’altro non a quello alla cultura) non è socia di maggiornaza della società e nemmeno amministratrice. Pertanto la società per legge può partecipare a bandi di gara e richieste di preventivo per il comune di Dalmine.

  50. Scritto da Flaminio

    Ma i concorrenti che prezzi avevano offerto al Comune? Non è che, magari, la ditta si è aggiudicata l’offerta perchè ha praticato i prezzi migliori?

  51. Scritto da che risate

    @58: conflitto d’interesse? ah ah ah

  52. Scritto da Amilcare

    Questa e’ la dimostrazione pratica e reale che la LEGA e’…a voi le considerazioni finali. Senza parole. BASTA LEGA. TUTTI A CASA.

  53. Scritto da jack

    NON sono simpatizzante Lega ma questa mi sembra una non notizia ed una polemica inutile. Se, come si dice, tutto si è svolto alla luce del sole ed i preventivi presentati dalla Mitograff erano effettivamente i più bassi, bene ha fatto il comune di Dalmine a dare l’incarico alla stessa Mitograff.

  54. Scritto da paola

    Io opero nel mondo della grafica e volontariamente non opero con i comuni. Recuperate le delibere, noto che i prezzi sono fuori mercato. Ma é il malcostume italiano. A questo giro, ci smena la lega

  55. Scritto da Giggi

    Spero che questo evento grave non cada nel dimenticatoio e l’opposizione vada a fondo della questione. Solo così potranno essere estirpate “l’erbacce verdi”

  56. Scritto da Andrea

    la società si è aggiudicata gli incarichi con prezzi inferiori dei concorrenti che lavoravano da anni anche con la scorsa amministrazione comunale.
    in alucni casi il prezzo era di oltre il 30% inferiore!
    W LA LEGA CHE TAGLIA GLI SPRECHI!
    e dato che l’indicazione ai dipendenti comunali di chiedere più preventivi è stata fatta dall’assessore alla cultura W IL PDL

  57. Scritto da Sergio

    Nessuna illegalità !
    Trattasi solo di questione morale.
    Quindi, per quanto tale, del tutto trascurabile …..

  58. Scritto da cittadino attento

    bravo kappero! sono perfettamente daccordo !! e’ solo una questione di “stile” che in questo caso è sceso in fondo ai piedi, ma che dico, sotto i piedi.!!!
    A meno che anche qui si dica che in periodi di crisi anche lo stile non conta più….e allora va bene anche questo !

  59. Scritto da cittadino

    e il sindaco dov’è ?? cosa ci dice in merito ??

  60. Scritto da SERIANO

    Prima dei prezzi, conta il fatto della “INOPPORTUNITA’ ” che l’azienda appena creata, dove é socia al 50% la figlia dell’assessore (incaricato di spendere i soldi di tutti) lavori proprio col Comune dove l’assessore svolge il suo ufficio.
    Per chi assume un incarico pubblico, non basta evitare illegalità e illegittimità, la buona amministrazione richiede anche di evitare le inopportunità.
    SE NON SIAMO CAPACI DI INDIGNARCI, SIAMO PROPRIO MALMESSI!
    Quanto ai prezzi: ci sono 1000 trucchetti…

  61. Scritto da guarda oltre la mano

    le grafiche almeno erano belle? le pubblicità meritavano? il lavoro era profesionale?

  62. Scritto da matteo

    perché c’è bisogno di una notizia sui giornali per vedere i documenti? le cose non si dovrebbero svolgere tutte alla luce del sole?

  63. Scritto da Amilcare

    @ Sergio…questione morale si’ ma del tutto trascurabile. Proprio la mancaza di moralità ha portato nel baratro questo meraviglioso Paese.

  64. Scritto da anna

    lo sanno tutti che i preventivi alle amministrarioni pubbliche sono sempre doppi rispetto al privato. Il 30 o 50 o 100 di sconto, poco conta. Non è un caso che svariate indagini nazionali delle fiamme gialle dimostrano come le varie società si mettono d’accordo e poi si spartiscono il guadagno. Ma siamo in italia e tutto è legale

  65. Scritto da a

    Chiamano i figli Jenny, Michael, a volte Maicol (scritto proprio così), o Nicolas perché si sentono diversi da quelli che si chiamano Andrea, Roberto o Luca ma il problema è che sono, senza saperlo, molto più simili a quelli che si chiamano (don) Nunzio, (don) Pasquale, (don) Bernardo, (don) Antonino o (don) Vito.

  66. Scritto da Giggi

    @8. Ma dove vivi? Non ti rendi conto di quello che accade? La Lega taglia gli sprechi? è proprio vero che si vede salamente quello che si vuole. Coraggio, vi stanno ingannando ma questa innocenza vi porterà almeno in paradiso!!!!

  67. Scritto da Eugenio

    Non e’ forse illegittimo fino al quarto grado di parentela partecipare alle gare o assegnare incarichi?

  68. Scritto da Reginalda

    La segnalazione è arrivata da un giovane di sx, la stessa parte politica che ha perso i lavori del comune di Dalmine perchè praticava prezzi ben più alti. Quindi c’è stato un risparmio per le casse comunali… Che paese del piffero! prima si lucra e quando non si lucra più si da la croce addosso a chi lavora meglio e con prezzi concorrenziali. Chi ha scritto che sono fuori mercato non sa di che si parla.

  69. Scritto da Ex dalminese

    Normale, seguono gli insegnamenti del loro monarca che si sta portando tutta la famiglia in politica lasciandola sulle spalle di noi italiani

  70. Scritto da Sabbio libera

    Nessuno va a vedere quanto si pagava alla cooperativa sociale per gli stessi lavori?
    Adesso paghiamo meno e la gente si scandalizza perchè sono della lega?
    Ma per piacere!

  71. Scritto da Grr

    @15 Reginalda – medaglia d’oro al giovane di sx : punto e basta. A casa.

  72. Scritto da Reginalda

    Caro Cristian, non dico “ma anche loro” perchè non c’è nulla ne di illecito ne tantomento di poco morale: una ditta (di nuova costituzione) fa preventivi con prezzi più bassi anche del 30% rispetto alla concorrenza e si vede assegnati i lavori; li svolge (bene) ed il costo finale è esattamente uguale al preventivo. Lo scandalo sarebbe che sono leghisti? Per me lo scandalo è di chi vuol vedere il marcio dove non c’è. Solo illazioni gratuite. D’altronde ciò è parte del Dna della sx.

  73. Scritto da amicieparentiverdi

    Lui fa lo stesso, l’altro fa lo stesso…. ma quando avremo il pudore di smetterla tutti una buona volta pensando che i soldi che questi (sx, dx, centro) “sprecano” sono i nostri?!? Andiamo a vedere con quanti (e quali) enti e comuni questa “meravigliosa” societa’ grafica opera e sono sicuro che finiremmo per avere sorprese.lo stesso vale per coop e affini.. non per niente fior fiore di ditte serie evitano questi lavori “pubblici” per ovvie ragioni (non li vincerebbero nemmeno gratis!!)…

  74. Scritto da Felice Brambilla

    Un articolo sul fatto che il comune di Dalmine assegna i lavori alle società con il preventivo più basso sinceramente non mi sembra una notizia. Tutt’al più buona amministrazione.
    Le grafiche inoltre mi sembrano molto più belle di quelle degli anni passati… avete visto il sito? http://www.dalminecultura.bg.it
    e anche quello della società: http://www.mitograff.it

  75. Scritto da Sabbio libera

    segnalazione di un “giovane di sx”.
    Lavori e forti guadagni persi da una coop di sx.
    Articolo (tendenzioso) scritto dal figlio di un ex sindaco di sx.
    Siamo sicuri che non ci sia fumus persecutionis?
    Ma sicuri sicuri?

  76. Scritto da Marco

    Bisognerebbe vedere nel dettaglio che lavori hanno realizzato (soprattutto le quantità dei vari strumenti stampati) per poter dare un giudizio nel merito. Certo la questione è molto delicata, bene ha fatto il cittadino a porla all’attenzione pubblica. Ora SENZA ARRABBIARSI chi amministra dovrebbe rispondere e mostrare i preventivi meno vantaggiosi, si chiuderebbe la polemica in pochi giorni…invece…

  77. Scritto da mondo reale

    @ mondo perfetto
    l’assessore Iodice non è padre di nessuno e gli incarichi sono assegnati non dagli assessori ma dai tecnici degli uffici comunali.
    Come evidenziato gli incarichi vinti sono solo quelli dove la società era economicamente più vantaggiosa.
    Attenzione perchè quello che scrivi è diffamazione.

  78. Scritto da tutti geni a questo mondo

    @ edoardo
    …contatti l’azienda e questa ti fa lo sconto ulteriore del 25% sul prezzo più basso.

  79. Scritto da John Locke

    Nello spazio pubblico ragioni fredde (interessi collettivi) e nient’altro, perchè le ragioni calde (private) vanno lasciate a casa (H. Arendt). Chi scrive che non c’è nulla di male nel fatto che l’appalto l’ha vinto la figlia dell’assessore non capisce che la vera politica ha bisogno di una presa di distanza totale dei suoi interpreti dalle proprie ragioni private, pena l’inquinamento dello spazio pubblico.

  80. Scritto da fabio

    Il regalino da 3.600 euro che la giunta ha fatto accollandosi il noleggio dei film per il drive in, però, tutto sono tranne che risparmio. Assessore IODICE, lei che continua ad insistere sul risparmio, può dirci che risparmio abbiamo avuto noi cittadini di dalmine nel pagare una società per guadagnare con la pubblicità che si è fatta con il drive in? Io non capisco cosa ne sia venuto in tasca ai cittadini di dalmine

  81. Scritto da Reginalda

    Caro Marco, i dati sui preventivi più o meno vantaggiosi sono tutti PUBBLICI e chiunque vi può accedere. D’altronde anche nell’articolo c’è scritto che è tutto regolare; però quello che tenta di farci credere è ben altro, vedi il titolone. Si tratta in fondo di una non-notizia.

  82. Scritto da Gerry

    @20 Reginalda – sul mercato di quel tipo di attività c’è bisogno di una ditta “nuova” fatta da parenti e amici per abbassare i prezzi ? Ma mi faccia il piacere !!

  83. Scritto da edoardo

    ecco come funzianano i sotto soglia nelle pubbliche amministrazioni: acquisiti i preventivi, si contatta la ditta ‘migliore’ e si suggerisce il ribasso per affidare il servizio…banalissimo! anche datando e protocollando i preventivi si può aggirare l’ostacolo.L’unico modo efficacie per fermare tutto questo è interessarsi alla cosa pubblica e informare i cittadini su come e dove vanno a finire i soldi delle tasse.

  84. Scritto da Gianluca iodice

    x Marco
    non sono arrabbiato, solo amareggiato.
    Sto facendo mettere insieme i preventivi per pubblicarli sul sito del Comune.

  85. Scritto da Giovanni

    @27 – Ecco perchè state implodendo ovunque fino al livello nazionale . Non è una questione di legalità , per carità è tutto a posto, è un problema di opportunità e dal punto di vista politico tanto basta e la gente vi giudica.

  86. Scritto da tutto alla luce

    @ 32 chiedo se possibile di indicare anche cosa avveniva nella scorsa amministrazione. Anche allora venivano chiesti più preventivi?
    Oppure la Sig. Bruschi e il suo staff affidavano direttamente alle cooperative rosse di SX i lavori senza confrontare i prezzi che poi sono risultati del 30% superiori al mercato???

  87. Scritto da matteo

    ma a parole tutti quelli che commentano hanno già letto i preventivi?

  88. Scritto da Milito

    Dalmine? Ma succede in molti paesi. Amici, amici degli amici. Basta spulciare i verbali di giunta e si scoprono altri altarinii. I reporter di denuncia devono proseguire nel loro lavoro. Il dubbio rimane: chi ha incarichi dovrebbe evitare inciuci diretti o indiretti. Ma questi politici che parlano del nuovo sono peggio di alcuni vecchi….

  89. Scritto da oscar12

    @Gianluca
    ti ricordi gli slogan degli anni ’90 della Lega? Chi di slogan ferisce di slogan perisce. Avete preso i voti con questi slogan ora li perderete perché non siete stati coerenti.

  90. Scritto da Cristian Percivaldi

    @39 milito, non è stata indicata nell’articolo, ma:

    http://213.149.205.147/public/albo/2011-Comune_di_Dalmine__00464.pdf

  91. Scritto da luciano015

    Si può almeno dire che è sgradevole? Ma temo che oramai abbiamo la pelle troppo spessa, e lo sgradevole non capiamo nemmeno in che consista.

  92. Scritto da cosa nostra by lega

    bhè, a parole hanno sempre condannato le parentopoli, nei fatti i vertici elargiscono a loro piacimento incarichi. umberto ha già deciso il suo successore, in perfetto stile il padrino