BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A scuola di eleganza con “Dressing Marilyn”

Il libro racconta i segreti di William Travilla, l'uomo che ha progettato e realizzato gli abiti più rappresentativi della Monroe.

Più informazioni su

Contemporaneamente alla premiere di My Week With Marilyn, appena presentato al New York Film Festival da una radiosa Michelle Williams e dal co-protagonista Eddie Redmayne, è in uscita il libro ‘Dressing Marilyn’. Il libro racconta i segreti dell’uomo, poco conosciuto, che ha progettato e realizzato gli abiti più rappresentativi della Monroe. William Travilla, nato come costumista per il teatro e la televisione, conobbe Marilyn per la prima volta nei suoi uffici della FOX nel 1952. Da quel momento Travilla divenne il costumista principale della star confezionando, tra gli altri, il celebre abito bianco del film Quando La Moglie è in Vacanza, e il lungo rosa che indossava mentre cantava ‘Diamonds Are A Girl’s Best Friends’ nel film Gli Uomini Preferiscono Le Bionde. A questo proposito il costumista racconta nel libro “Ho preso una seta ‘Peau D’ange’ rosa pallido fatta a Parigi e l’ho foderata con del feltro da biliardo. Nonostante le due cuciture laterali, il vestito creava delle orriblili pieghe, sembrava cartone. Su qualsiasi altra ragazza l’abito sarebbe sembrato come cartone da scatole, ma su Marilyn avresti giurato che fosse solo una sottilissima stoffa di seta. Il suo corpo era così perfetto, passa ancora attraverso lo schermo”.
Il libro offre uno sguardo approfondito sui costumi dell’ iconica attrice americana, tra modelli di abiti disegnati per lei e ancora inediti, sketches, rari scatti di prove costume e un’ intervista esclusiva con Travilla stesso. Nella photogallery alcuni degli sketches e delle prove costume dell’ attrice che a 50 anni dalla scomparsa continua ancora ad affascinare.

(da play4movie.com)
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.