BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Cari bergamaschi, non ne possiamo pi?? dei vostri rifiuti tossici”

Il responsabile dell'associazione Medici per l'Ambiente di Caserta attacca le aziende bergamasche, colpevoli secondo lui di inviare rifiuti tossici al Sud.

Più informazioni su

“Carissimi colleghi e cittadini di Bergamo, basta mandarci veleni”. E’ la prima riga di una durissima lettera scritta dal dottor Gaetano Rivezzi, responsabile dell’associazione Medici per l’Ambiente di Caserta, contro le aziende bergamasche. La colpa? Aver riversato rifiuti tossici in una discarica abusiva a Castel Volturno. La lettera prende di mira non il Nord Italia in generale, ma direttamente la provincia di Bergamo e i bergamaschi. Un duro sfogo dopo la scoperta di un nuovo sito inquinato con centinaia di bidoni e sacchi di rifiuti tossici, secondo gli investigatori provenienti dalla Bergamasca. La discarica ricoperta di uno spesso manto di cemento che si estende per circa 7.000 metri quadri è stata prontamente sequestrata e sul luogo stanno lavorando gli inquirenti in collaborazione con i vigili del fuoco, attraverso speciali apparecchiature in dotazione capaci di verificare la presenza di sostanze radioattive. La scena è molto simile a quella descritta da Gomorra di Roberto Saviano: tir provenienti dal Nord che scaricano rifiuti nelle discariche abusive den Napoletano. “Sono 18 anni che abbiamo nei nostri terreni i vostri veleni – taglia corto Rivezzi -. La collusione con l’holding criminale dei rifiuti ha portato grandi guadagni alle vostre imprese e all’economia di tutto il Nord! E’ il momento di definire le giuste responsabilità e ridare dignità alle oneste popolazioni meridionali e di preservare la loro salute”. Il medico ricorda che l’incidenza di patologie oncologiche in Campania, “nonostante evidenti omissioni di dati in questi anni, denunciate più volte da noi Medici per l’ambiente, è in continuo aumento come sono in aumento patologie endocrine e malformazioni infantili”.
“Stiamo parlando di una discarica abusiva – spiega l’assessore regionale Daniele Belotti – la domanda è: se loro sanno chi l’ha riempita e sanno da dove proviene il materiale invece di mandare lettere ai giornali, le mandino alla procura. Noi saremo i primi a essere inflessibili. Stiamo parlando di traffico illecito di rifiuti, un reato grave”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gitantedomenicale

    @40:
    Caro Sudista, lei cade in pieno nell’assurdità della lettera. I rifiuti finiscono nelle discariche abusive della Camorra perchè a Napoli c’è la Camorra. E la Camorra si nutre di paura e connivenze. Finchè ci sarà la Camorra c’avrete i rifiuti, da qualsiasi parte essi vengano, che siano smaltiti illegalmente a insaputa delle aziende o meno. E’ la mancanza di coscienza civica che provoca le discariche abusive. Non l’impresa del Nord. Smettetela di piangervi addosso.

  2. Scritto da fablo

    siccome seguo l’inchiesta da vicino, molto vicino, le dico, caro gitante che…nelle ditte controllate nella val b..na nelle ultime 48 h non sono stati riscontrati documenti comprovanti la cessione a terzi ( …la camorra) dei materiali ritrovati presso la pineta di castel volturno. la camorra non fa fatture! pertanto è prassi eseiste un comma della procedura europea che, tali rifiuti vengano rispediti alle 6 aziende controllate nelle ultime 48 h. cordiali saluti padano domenicale

  3. Scritto da fablo

    per gitante domenicale bis. l’italiano è una lingua che segue dei codici prestabiliti (grammatica) “c’avrete” non è nemmeno un vostro dialettismo. baci padani

  4. Scritto da Ezio

    Due o più soggetti senza scrupoli si accordano per smaltire illegalmente rifiuti tossici e un cittadino dovrebbe conoscere questi accordi loschi?
    Rivezzi, a me pare siamo all’assurdo.
    Assurdo, perchè da oppositore di Belotti devo dargli ragione.
    Rivezzi, le popolazioni meridionali hanno tutte le ragioni di tutelare la propria salute, ma se lei è il paladino, be’, credo che subiranno ancora per molto le discariche abusive.

  5. Scritto da Fumagalli Giulietta

    Anche alcuni imprenditori del nord sono truffaldini,non avevo dubbi,chi ha inquinato deve essere punito,provvedere alla bonifica e risarcire le popolazioni locali per i danni causati dall’inquinamento dei prodotti tossici.

  6. Scritto da gitantedomenicale

    Mi RIFIUTO…
    di credere alla veridicità di questa lettera.
    Sembra scritta a bella posta per essere massacrata.

  7. Scritto da fablo

    sono dell’idea che bisognerebbe fare del federalsimo anche sulla monnezza , a napoli bisogna provvedere a bucce di banana e rifiuti organici ed a bergamo per i radiottivi che metterete a lallio dalmine in piazza vecchia etc. poi vi nasceranno i bambini con 5 occhi. pazienza! CARI PADANI notate che di tali fusti radiottavi non vi sono note per la cessione ad alcuna azienda della campania, sono stato sotterrati abusivamente senza alcun documento, tra un mese li rispediamo. baci dal sud!

  8. Scritto da ugo

    caro dottore di caserta pensa anche che sono i TUOI paesani a smaltire e lucrare illecitamente i rifiuti del nord !!!!

  9. Scritto da Mauro

    non tutte le aziende BERGAMASCHE sono gestite da BERGAMASCHI… Chi ha orecchie per intendere, intenda…

  10. Scritto da clas

    Propongo una cosa semplice..noi ci riprendiamo i ns. rifiuti almeno ol dotur stà tranquillo e noi gli spediamo giù tutti i loro…Federalismo nei rifiuti!

  11. Scritto da padano D.o.C.

    è solamente una lettera razzista

  12. Scritto da libero

    qui c’è la raccolta differenziata, là solo menefreghismo civico assoluto!!!
    se gli diamo il 10% dei nostri rifiuti loro ne riportano il 100% dei loro

  13. Scritto da poeret

    STRANAMENTE d’accordo con Daniele Belotti.. Non credo che il bergamasco sia partito così, a uffa.. per Napoli e abbia scaricato nel primo campo trovato. Qui il problema è cmq la CAMORRA che con l’imprenditore BERGAMASCOha creato il businnes, o per meglio dire il malaffare. Sapete di chi si tratta, fate nomi, cognomi, avvertite polizia, procure.. non facciamo facile demagogia parlando dell’uomo nero (di bergamo) generalizzando anche un pò..il problema è l’illegalità in generale e va contrastato..

  14. Scritto da blu

    mi colpisce il “prontamente sequestrati”.
    Se sono così tanti anni che i rifiuti del nord vanno giù, ci spieghi il sottoscrittore della lettera dove è stato lui finora, dove sono stati gli amministratori locali (che non hanno mai rilevato una discarica abisiva sul territorio), dove sono stati finora tutti coloro che dovrebbero governare a vario titolo il comune.
    Che poi ci sia di mezzo il malaffare è scontato. Ma uno che vive là, non lo sapeva? E qui da noi, i metodi da dove sono importati?

  15. Scritto da Orobico

    NN l’avrei mai pensato ma sono d’accordo con daniele belotti

  16. Scritto da Paolo

    Quasi tutte le aziende chimiche bergamasche (ma anche lombarde e venete) mandano le loro schifezze in Campania e non da oggi. Sono molti anni che succede e chi lavora nel settore lo sa benissimo. Spiace che i mass media non abbiano mai informato sull’argomento, creando un senso di superiorità candida nei cittadini del nord.

  17. Scritto da 081

    Premetto che sono napoletano. Condivido in pieno il commento @ 4 di poeret in merito ai loschi affari tra imprenditori(e aggiungo:di qualsiasi latitudine)e camorra.Infine il Dr. Rivezzi non so se abbia o meno dormito, ma ha detto una cosa vera,si rivolga però alla locale Procura…magari paventando un coinvolgimento di S.B. onde consentirne un sollecito riscontro da parte dei magistrati.

  18. Scritto da candide

    Se c’è di mezzo Saviano la propaganda anti-Nord è garantita. I fatti veri sono un’altra cosa, purtroppo.

  19. Scritto da 081

    @8 allora ce li esponga lei i “fatti veri” (si limiti alla questione dei soli rifiuti tossici però, sarebbe troppo semplice – seppur condivisibile – parlare del pattume comune).Resto – impaziente – in attesa di illuminanti…verità.

  20. Scritto da pierpaolo capelli

    le “aziende” che hanno creato queste discariche e le riempiono non sono bergamasche ma casertane controllate dalla camorra quindi il problema è alla radice voi siete quasi tutti collusi e poi vi lamentate quando il danno è fatto, troppo semplice iniziate a denunciare i maffiosi che creano questi siti troppo facile non prendersi mai responsabilità e lamentarsi così non risolverete mai niente.

  21. Scritto da Tom

    @ 8 “candido” :ma vergognarsi un po quando si scrivono certe cose no?! Io come bergamasco mi vergogno che certe cose accadano,e mi vergogno anche difronte alle risposte di certi politici bergamaschi,che dinazzi a questi fatti non fanno a meno di dire castronerie.

  22. Scritto da 081

    Scusate se occupo sempre spazio nei commenti. @11: Belotti ha risposto in “politichese” cosa doveva fare…un coro da curva nord?

  23. Scritto da berghem

    E si…al mattino tutti gli industriali bergamaschi partono con il loro furgoncino alla volta di Napoli per scaricare i rifiuti tossici…basta con questa favola. Non metto in dubbio che i rifiuti siano del nord…semplicemente le industrie del nord fanno fare dei preventivi alle ditte di smaltimento, scelgono la meno cara, consegnano i rifiuti,ricevono la certificazione per lo smaltimento, pagano e finisce li. Poi che fine fanno i rifiuti è responsabilità della ditta di smaltimento…

  24. Scritto da Ma dai!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Magari e dico magari l’appalto per i rifiuto è stata data ad una ditta di Caserta o Campana in generale, che si fa profumatamente pagare, ma non sa come smaltire i rifiuti perchè non è semplicemente all’altezza della situazione, ma si bene che invece il guadagno fa comodo a tutti….non mi sembra che abbiate una cultura finalizzata al rispetto del territorio..abusivismo edilizio, discariche, lavori……potrei stare tutta mattina ad elencare, ma trovo fastidioso che diano la colpa ai Bergamaschi

  25. Scritto da GICO

    Polizia e carabinieri ne hanno arrestato parecchi collusi con il traffico dei rifiuti. Notizia di questi giorni è che sono usciti per decorrenza termini. Vedremo che fine faranno Jervolino e Bassolino prossimi ad essere processati. Ecco perchè è questo strano popolo che deve una volta per tutte aprire gli occhi e lavorare (?) per un futuro migliore.

  26. Scritto da bella gioia

    Niente paura a Dalmine c’è spazio…….

  27. Scritto da acido

    Imprenditori senza scrupoli si trovano ovunque. La differenza è che se a Bergamo fai una discarica abusiva ti arrestano dopo due ore, lì viene tollerata da 18 anni.

  28. Scritto da Nemo

    Scusate…ma non capisco…
    se vado dal fornaio (azienda casertana) e pago il pane (servizio di raccolta rifuiti) che compro, NON sapendo che non paga l’affitto (discarica abusiva) del locale dove svolge la sua attività che colpa ne ho io???

  29. Scritto da uno qualunque

    Le mafie vivono e producono affari qui. Chi pensa che sia un problema solo del sud e’ un povero illuso.Molti imprenditori del nord sanno benissimo dove finiscono i rifiuti e chi gli fa il “movimento terra” ma siccome pagano poco ed e’ un problema del sud fanno silenzio.Detto questo la lettera e’ palesemente strumentale e propagandistica. Equivale a chi dice che al sud sono tutti mafiosi. Ma da noi invece che affrontare i problemi e’ sempre meglio dare la colpa ad “altri”, chiunque essi siano..

  30. Scritto da Stefano

    premesso che l’indagine è in corso e che la mano sul fuoco non va messa per nessuno, bergamasco o no, mi viene da dire che la responsabilità non è di chi commissiona lo smaltimento dei rifiuti, ma di chi li smaltisce. Sarebbe come se l’azienda della nettezza urbana smaltisse rifiuti in modo illegale e la colpa venisse addossata ai cittadini. Ad ogni modo infiltrazioni criminali probabilmente ce ne sono e, probabilmente, da parte di aziende collegate alla criminalità che opera al sud.

  31. Scritto da ProLombardiaIndipendenza

    I Soliti campani “ciagne e fotte”……………..
    Cosa dovremmo dire noi da 50 anni a questa parte………………di tutto hanno inviato dalle nostre parti,di tutto…………………….

  32. Scritto da alberto

    Mandi la lettera alla Lega che rifiuta di ricevere i “rifiuti normali” dalle città in difficoltà.
    Facile mandare la propria “cacca” in casa degli altri e rifiutare la “carta igenica” del prossimo !

  33. Scritto da Tasslehoff Burrfoot

    E’ fantastico vedere quanta si sta arrampicando sui vetri per non ammettere l’evidenza, Belotti per primo.
    Il fatto che ci siano discariche abusive in Campania è un problema (così come ce ne sono anche al nord, cfr quartiere S. Giulia a Milano), l’utilizzo di discariche abusive da parte di società bergamasche è un altro problema.
    Entrambi sono problemi oggettivi, nessuno dei due giustifica l’altro, entrambi sono da condannare e combattere e perseguire, perchè cercare inutili e stupide scuse?

  34. Scritto da Luisella

    Lettera ridicola..Perchè fino a qualche anno fà, nessuno parlava di questi problemi, e comunque NESSUN CAMPANO si è battuto affinchè la legalità venisse imposta dallo stato nella vostra regione? Troppo facile prendersela con le aziende del nord, ma con la vostra camorra che ha fatto affari d’oro nessuno se la prende davvero di voi. Ma fateci il piacere.

  35. Scritto da padano vero

    Bravo Belotti, risposta impeccabile. niente da agguingere.

  36. Scritto da La verità fa male

    @24 TASSLEHOFF BURRFOOT senza arrampicarmi sugli specchi le rispondo che proprio perchè il problema è da combattere e da condannare, l’Associazione Medici Caserta invece di inviare lettere a BGNews provveda a inviarle agli organi competenti (Procura della Repubblica di Caserta e, per conoscenza, quella di Bergamo); i problemi se ci sono vanno risolti nelle sedi opportune, non con demagogici proclami. Le lettere generiche non risolvono nulla, servono denunce precise e circostanziate

  37. Scritto da usiamo il cervello

    E’ strano che l’Assessore Regionale Belotti non conosca l’iter procedurale di smaltimento rifiuti speciali con la compilazione di formulari e la corresponsabilità delle ditte sulle modalità di smaltimento.
    Se si riesce ad identificare la provenienza di questi rifiuti vogliamo scommetere che sono stati smaltiti abusivamente e che non c’è nessun contratto di conferimento?
    Nel codice penale anche la complicità è reato, anche in Padania.

  38. Scritto da bah

    perepe qua qua qua qua perepe

  39. Scritto da werder brema

    I meridionali sono meravigliosi:a star a sentire loro la causa di tutti i loro mali siamo noi del nord…..strano,visto che tutta l’europa li considera la regione più sottosviluppata e compromessa dalla criminalità diffusa.

  40. Scritto da Barnafuss

    caro Acido, ne sei sicuro? a Zanica c’è una cava piena di melme acide scaricate da industrie lombarde che formano un lago nero tossico grande come un campetto da calcio e profondo qualche metro. E’ lì da più di 30 anni ma non hanno mai arrestato nessuno. Apri gli occhi e informati prima di parlare, se vuoi puoi andare a vedere di persona. E’ vicino alla zona industriale di Grassobbio. Ah, ovviamente nessuno ne parla mai. Così come di altri siti contaminati che abbondano dalle nostre parti.

  41. Scritto da eco66

    Non c’è speranza per il nostro ecosistema finchè i reati contro l’ambiente come lo sversamento di rifiuti tossici/cancerogeni non saranno puniti con l’ergastolo e multe stratosferiche.

  42. Scritto da sisà

    I meridios sono campioni mondiali di “chiagni e fotti”….

  43. Scritto da segretario

    Andate a leggere come si compila il formulario di identificazione dei rifiuti che poi vanno registrati su un registro di scarico e scarico , se viene la provincia a fare un controllo e non si è in regola sono mazzate tremende. Calcolando che prima si fanno anlisi ad hoc certificate. Le aziende serie lo fanno, i furbi ci possono stare
    PS: lo so perchè lavoro in una di qusete aziende serie