BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trenord rifiuta il confronto con il Consiglio comunale

L'Amministratore delegato di Trenord Giuseppe Biesuz nega il confronto con il Consiglio comunale o in Commissione. Redondi: "Verr??, ma non vuole incontrare tutti i consiglieri".

Più informazioni su

Niente confronto con tutto il Consiglio comunale o in Commissione per l’amministratore delegato di Trenord Giuseppe Biesuz. La richiesta di un’informativa sul futuro del trasporto pubblico su ferro era stata presentata dal consigliere dell’Udc Giuseppe Mazzoleni e condivisa da maggioranza e opposizione. A preoccupare l’amministrazione sono le dichiarazioni rilasciate da Biesuz in un’intervista ad Affaritaliani.it: “Se i tagli contenuti nell’ultima versione della manovra dovessero essere confermati – ha spiegato l’ad -, un treno su due non potrà più circolare in Lombardia. Se rimangono i numeri dell’ultima versione della manovra sul 2012 ci saranno tagliati circa 20 milioni di euro, ovvero tra il 50 e il 60 per cento dei trasferimenti dello Stato. Questo significa, in termini di servizio, tagliare un treno su due, ma soprattutto significa essere costretti a ridimensionare l’azienda e quindi a provocare un grosso problema di natura occupazionale”. Prospettiva che più nera non si può. Senza contare che già ora il servizio non è apprezzato dai cittadini. Non passa giorno in cui i pendolari segnalano tramite mail e lettere di protesta i continui disservizi come ritardi, soppressioni improvvise, numero di carrozze insufficiente, sporcizia e tanto altro. Per tutti questi motivi il sibdaco Franco Tentorio e i colleghi consiglieri hanno deciso di appoggiare la richiesta di Mazzoleni e convocare l’amministratore delegato a Palafrizzoni. Dopo qualche incertezza iniziale il confronto è stato confermato. Ma non alla presenza di tutto il Consiglio. Biesuz parlerà al sindaco, all’assessore alla Mobilità e a due consiglieri, uno di maggioranza e l’altro di opposizione. Lo conferma il presidente del Consiglio comunale Guglielmo Redondi: “Non vuole assolutamente venire in Consiglio – spiega -. Ora attendiamo di sapere la data di questo incontro che si terrà in forma ristretta, non come previsto inizialmente”.

Il consigliere comunale Luciana Frosio Roncalli, consigliere di amministrazione di Trenord, precisa: "In realtà l’amministratore delegato ha dato la sua disponibilità a incontrare i capigruppo di maggioranza e di opposizione. Noi abbiamo deciso che si terrà prima in incontro con la sottoscritta, sindaco e vicesindaco. Poi un altra riunione con tutti i capigruppo. Non mi sembra si stia negando il confronto".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da "Non col vento"

    Non si presenta perchè dai suoi vertici non riceve nessuna copertura o approvazione per iniziative finalizzate al migliorare il servizio.

  2. Scritto da pendolare

    il governo taglia i fondi, il servizio peggiora e i prezzi aumentano. e nessuno si assume le sue responsabilità. le gente è stufa! oggi sul treno delle 10.02 per milano centrale c’erano persone in piedi da bergamo. colgo l’occasione per fare un po’ di pubblicità all’abbonamento della regione,che non è stato per nulla pubblicizzato.con 85E al mese si possono prendere tutti i mezzi pubblici della Lombardia,considerando che il mensilem del treno da 60 km ne costa 82, è decisamente conveniente.

  3. Scritto da p.c.

    l’incontro fatelo sul treno delle 7.22 da bergamo a milano porta garibaldi via carnate, sono certa che gli argomenti non mancheranno, e nemmeno il tempo, visto che ormai non c’è speranza di arrivare a destinazione prima delle 8.45. consiglio a sindaco, consiglieri e amministratore delegato di mettere un vestito scuro per evitare di macchiarsi troppo e una visita dall’allergologo prima di salire: anche il certificato medico di buona e sana costituzione non sarebbe male.

  4. Scritto da fabrizio valserra

    Che arroganza, da piccolo boiardo regionale!

  5. Scritto da ureidacan

    Ma Redondi è il Presidente del Consiglio Comunale o il Presidente dei consiglieri “ristretti”?

  6. Scritto da Luca

    Cos’è forse il sig. Biesuz si vergogna di rappresentare la sua azienda di fronte a un consiglio comunale? Un azienda che è oggettivamente incapace di fornire un servizio di trasporto pubblico che rispetti un qualsiasi standard occidentale (pulizia, puntualità, servizio al cliente).
    Se fossi l’AD di un’azienda che funziona non avrei problemi a metterci la faccia. Cosa ha da temere sig. Biesuz?

  7. Scritto da marilena

    e pensare che questa sera tvbergamo ha trasmesso un servizio dove isi promettono poliziotti con cani addestrati per scovare “quei delinquenti” che dipingono graffiti sulle carrozze dei treni….ci rendiamo conto dell’assurdità ?