BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ma il Comune coordina gli eventi? Domenica Bergamo nel caos”

Federconsumatori: "In contemporanea BergamoScienza, Mercatanti, mercato del Forte, partita dell'AlbinoLeffe e Creattiva"

Più informazioni su

Egr. Direttore,

domenica 9 ottobre 2011 Bergamo ha subìto l’invasione di migliaia di persone attratte dalle numerose iniziative che si svolgevano contemporaneamente.
Nell’occasione, oltre alle proprie “bellezze” e iniziative culturali,  la nostra città offriva: Bergamo Scienza; la Fiera dei Mercatanti; il Mercato di Forte dei Marmi; la partita di calcio Albino/Leffe contro Livorno; Creattiva. La somma di tutto ha dato come risultato il caos.
Premesso che non ci sono stati incidenti (quindi per qualcuno il problema si riduce a un po’ di disagio), resta da capire chi, nella nostra Amministrazione, abbia il compito di coordinare le manifestazioni e, soprattutto, quali siano i criteri che si adottano per rilasciare le indispensabili autorizzazioni.
Da sondaggi effettuati per sapere il livello di  gradimento di questo caos, con esplicito riferimento alla tre giorni dei Mercatanti, risulta che oltre il 70% di chi ha “votato” approva questo modo di fare: questo non significa che si tratti una cosa positiva. Fatti i dovuti distinguo, sappiamo che il popolo romano apprezzava le feste organizzate al Colosseo: non per questo nessuno pensa di  assolvere gli organizzatori di tali eventi.
Per tornare ai Mercatanti: ha lasciato perplesso il comportamento dell’Asl che, di fatto, ha autorizzato la somministrazione di alimenti nelle condizioni in cui la fiera si è svolta. Parliamo della medesima Asl che dispensa consigli sull’importanza di osservare le norme relative alla catena del freddo per la conservazione dei cibi.
Come dare torto a quei negozianti che devono sottostare a ogni imposizione di carattere igienico/sanitario, quando in fiera, sotto il sole e comunque a temperatura ambiente, si vendevano salumi e latticini (di cui era impossibile capire la provenienza) che normalmente nei negozi si devono conservare a temperature non superiori ai 4°; pane “fresco” di chissà quando e dolci che ricordano la “Luisona” del mitico bar sport di Benni?
Infine stendiamo il classico velo pietoso sull’organizzazione e sull’Amministrazione comunale, che avrebbero dovuto garantire la fruibilità di servizi igienici essenziali ai 130.000 visitatori che hanno frequentato la manifestazione.
L’auspicio è che, a prescindere dai sondaggi, chi ci governa tenga conto delle critiche che da più parti si levano contro il proliferare indiscriminato di iniziative dal discutibile valore qualitativo. Iniziative che, pur partendo da lodevoli intenti (rivitalizzare la città) rischiano di trasformare Bergamo in un centro commerciale a cielo aperto; senza il rispetto delle regole che i centri commerciali sono tenuti ad osservare.

Umberto Dolci,
Federconsumatori Bergamo

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ex elettore centro destra

    Ma c’è un assessore al traffico?

  2. Scritto da Candide Padano

    Più iniziative in città per non tramutarla in un deserto…. no, troppo caos.
    Rvitalizziamo il commercio x contrastare gli ipermercati… no, troppe bancarelle dove non si sa che si acquista.
    Lasciamo libertà gestionale a chi organizza eventi culturali…. meglio di no, occorre un’attenta supervisione del comune.
    Usiamo mezzi pubblici x andare in centro…. no, ho diritto ad usare l’auto sino a Porta Nuova.
    Cos’è, una riunione di zitelle inglesi all’ora del tea? :-)))

  3. Scritto da padanissimo

    Da padano e cittadino mi chiedo perche i classici ”paesanotti” la domenica devono riversarsi e fare la sfilata domenicale in centro a bergamo.
    State nel vostro paesello se dovete,il lunedi mattina,criticare il caos cittadino.
    e sopratutto usate i MEZZI E NON LA PROPRIA AUTO se proprio dovete venire in citta.
    E’ solo colpa vostra se si forma il caos di auto,perche i cittadini in centro ci vanno a piedi.

  4. Scritto da Andrea

    …. con gli alpini c’erano polemiche…. con l’adunata provinciale polemiche… coi mercatini polemiche… se c’e’ la movida ci sono polemiche….eppure quando ci son questi eventi bergamo e’ sempre piena e credo che bar ristoranti e gelaterie facciano il pieno..anche se poi scrivono che i bagni son momentaneamente fuori uso…che caso eh?…. è proprio bello venire in centro la sera dopo le 10 dove hai paura di girare visto che è tutto serrato…. ed è solo a bg che succede questo…

  5. Scritto da carlo

    E’ poco sensato, da parte degli Enti che promuovono il nostro territorio, aver investito decine di migliaia di euro per un’iniziativa di risalto internazionale quale è Bergamo Scienza e nel contempo aver fatto in modo che fosse poco visibile a causa di altre iniziative ridondanti fra loro, carenti addirittura nei servizi di supporto (WC). La pianificazione è ALMENO DOVUTA, non si può continuare a dire E’ COLPA DI QUALCUN ALTRO, qual’è il supporto dei dirigenti verso gli Assessori comunali?

  6. Scritto da uno qualunque

    condivido l’articolo quando si parla del traffico che ha bloccato la città (complice anche la chiusura di via Roma), non condivido questo continuo attacco alle manifestazioni che piacciono a molti e infastidiscono pochi. Perchè? Invece di essere contenti nel vedere la città viva si continua a polemizzare… non capisco.

  7. Scritto da Gianni

    1-Per quanto riguarda la partita è di certo meglio scegliere una domenica in cui gioca in casa l’albinoleffe piuttosto che l’atalanta, visto che l’afflusso allo stadio è di gran lunga minore. 2-Anche al mercato i commercianti espongono formaggi-pane e altri generi alimentari e nessuno si è mai lamentato. 3-Se l’Asl ha dato il consenso vuol dire che riteneva le condizioni igieniche idonee. 4-se il 70% approva un motivo ci sarà. Trovo questa lettera piena di baggianate

  8. Scritto da poeret

    da quanto emerge evidentemente i mercatini davano fastidio ai negozianti che vendono poco…che in più si trovavano la gente a chiedere.. “scusi posso usare il bagno?”

  9. Scritto da Amilcare

    Bene il movimento ma con la testa, e questi amministratori non hanno n’è testa n’è controllo sulle iniziative che intraprendono. Il danno per i negozianti del centro non li calcoliamo? I disagi dei residenti del centro non li calcoliamo? Il tutto sempre ridotto al denaro? C’e’ totale disorganizzazione e incompetenza su tutto.

  10. Scritto da Quando si ha assessore agli eventi che di mestere...

    … ha, o aveva e adesso l’ha formalmente il marito, una società che organizza eventi probabilmente è facile che ne vengano organizzati molti.

  11. Scritto da due qualunque

    @uno qualunque
    Vero, ma evitare di concentrare gli eventi è più pratico.

  12. Scritto da paolo

    per una volta che c’è qualcosa di carino da fare, e si può anche scegliere… ci si lamenta??? ma ben vengano tutti questi eventi! e vedrete che alla seconda volta che si rimane bloccati nel traffico si sceglie di andare a piedi o con i mezzi pubblici! avanti così!

  13. Scritto da julius

    il comune non è un ufficio eventi… non coordina tutte le iniziative che in diverso modo vengono realizzate in città.

    se, come in questo caso, ci sono sovraffollamenti, non è possibile incolpare il comune come unico responsabile, infatti non sempre gli organizzatori segnalano in tempo debito ogni evento…

    oltre a ciò, io sono felice che in città ci siano tanti eventi, è sinonimo di città viva, viva la città!

  14. Scritto da Daniele

    Ma Federconsumatori non ha di meglio da fare?!
    Ma poi quale caos? Io ieri ero a Bergamo e non ho vissuto praticamente nessuna sgradevole situazione di “caos”, forse perchè sono venuto con i mezzi pubblici invece di contribuire ad ingolfare il centro con l’auto?!
    Ma và và…

  15. Scritto da damiano

    credo che noi cittadini manifestanti contro i disagi di orio abbiamo contribuito a questo “presunto caos” su alcune vie…molte cose sono imputabili al comune di bergamo, ma onestamente questo no…
    piuttosto attendiamo interventi di federconsumatori in consiglio camerale contro il caos nei cieli di bergamo. grazie

  16. Scritto da marilena

    ieri mio marito ha voluto fare un giro a Bergamo perchè pensava che in piazza pontida ci fosse uno spettacolo folcloristico, visto che si era sbagliato abbiamo deciso di arrivare in centro a piedi naturalmente. Alle 15,30 disgustati dal caos delle bancarelle che vendevano di tutto tranne che cose di buon gusto, abbiamo deciso di tornare a piedi verso via Nullo: siamo stati letteralmente sommersi dalla folla e mi sono spaventata, ho rischiato un malore. Basta, non succederà mai più!

  17. Scritto da Umberto Dolci

    Per Damiano: Forse Lei non è informato che, sinora, in Consiglio Camerale l’unico ad avere sollevato il problema dell’aeroporto è stato, già l’anno scorso, il rappresentante dei Consumatori il quale propose di far carico alla Camera di Commercio della questione riguardante le verifiche dei dati riguardanti rumori e inquinamento. in caso di dubbi si può accedere al verbale della seduta e verificare. P.S per me manifestare per avere giustizia non crea disagi criticabili.
    Cordiali saluti.

  18. Scritto da Arturo

    Personalmente non sono andato anessuna per evitare il casino totale della città.Si possono organizzare eventi anche in giorni diversi,non trutti assieme.Per una domenica c’è di tutto e di più,le altre niente,non è molto logico.Comunque negli altri stati e località si fanno manifestazioni di cultura o spettacoli del posto per attirare gente a”spendere”a casa propria(si chiama turismo),qui si fanno venire dall’estero e da altre località per far guadagnare l’estero,mah!

  19. Scritto da alex

    chi è il genio che ha deciso di far svolgere alcune delle conferenze di bergamoscienza in piazza cittadella in città alta? impossibile parcheggiare, gente disorientata, sala mezza vuota. davvero complimenti.