BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Legambiente, gruppi e comitati in piazza “L’aeroporto di Orio a misura del territorio”

Sabato 8 ottobre alle 16 al piazzale Malpensata una manifestazione per chiedere la riduzione dell'impatto ambientale dell'aeroporto di Orio al Serio.

L’unione fa la forza e così sabato pomeriggio 8 ottobre, alle 16 al piazzale Malpensata a Bergamo, Legambiente, gruppi e comitati si danno appuntamento per una manifestazione unitaria di protesta. L’obiettivo è chiedere la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Orio al Serio nel rispetto delle norme nazionali e comunitarie.  
“L’aeroporto di Orio al Serio sta collassando – afferma Dario Balotta, responsabile trasporti di Legambiente Lombardia – con 220 voli giornalieri, non può gestire contemporaneamente voli low cost, charter, il cargo notturno e adesso anche i voli business per l’Hub intercontinentale di Francoforte. Ciò è anche in contrasto con le specializzazioni degli scali indicate nel piano degli aeroporti dal Ministero dei trasporti. Stretto dalle case in periferia di Bergamo per lo scalo orobico c’è bisogno di fare delle scelte di sostenibilità".
Tra le richieste in cima alla liste svetta quella di trasferire i voli cargo a Montichiari (cancellando così i voli quelli notturni). La seconda richiesta è che lo scalo bergamasco si doti di una valutazione ambientale strategica per mettere un freno allo sviluppo caotico incompatibile con il territorio e con la salute dei cittadini dell’intorno aeroportuale.
Il ritrovo sarà alla Malpensata, presso la sede di Legambiente Bergamo alle 16, per procedere con striscioni e fischietti per le vie don Bosco, Bonomelli, Papa Giovanni, fino a raggiungere il Comune e la Provincia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da crosi

    @6 Heathrow ha sullo sfondo pista l’inizio di Londra.

  2. Scritto da sadisetpò?

    @8
    ???
    ma che? 250 è un pienone?

    Va’ tu a vedere l’Atalanta con 250 tifosi…

  3. Scritto da @1, forse non è chiaro ancora?

    Bravo. =( Ecco che subito la buttiamo in politica: che ci importa? Questa è una questione dei cittadini, della gente, come direbbe qualcuno.
    Pd, pdl è MOLTO secondario. Tra dx e sx non si sono notate prese di posizione neanche vagamente coraggiose, nè davvero a tutela dei cittadini.

  4. Scritto da ciob

    perché dovrebbe pagare SACBO?

  5. Scritto da Sparviero

    Occorre farsi sentire anche a Londra, attorniata da ben cinque aeroporti.

  6. Scritto da @5

    bravo, il piccolo particolare è che sono Km dalla città….

  7. Scritto da volontari...

    @3. Ti offri tu a pagare i danni?
    prego…

  8. Scritto da gina

    @2 x roberto
    Come hai visto ti è andata male. Un pienone!!!

  9. Scritto da coi piedi per terra

    e il cosiddetto “principale partito di opposizione” Partito Democratico che fa?? aderisce? boicotta? gira intorno alla questione con adesioni personali e un supporto esterno e morale ai comitati??

  10. Scritto da roberto

    spero sia deserta. misure per l’economia, ripresa.. un bel segnale da bergamo.