BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Disastro aereo di Linate, Olgiate Olona presente

Per la commemorazione del decennale della sciagura che costò la vita a decine di persone anche il comune del Varesotto sarà presente col proprio stemma

Più informazioni su

Sabato 8 ottobre 2011 a Milano alle cerimonie per il decennale della sciagura avvenuta all’aeroporto di Milano-Linate anche la comunità di Olgiate Olona sarà presente, come decine di comuni che nella tragedia persero uno dei cittadini e che hanno intitolato un segno in memoria dei centodiciotto morti della sciagura. Infatti, il 26 giugno 2011 a Olgiate Olona in memoria delle vittime di Milano-Linate, presenti i familiari riuniti nel “Comitato 8 ottobre” e guidati da Paolo Pettinaroli, è stata scoperta una lapide vicino al monumento al disastro aereo del 26 giugno 1959: un gesto di solidarietà premiato con medaglia dal Presidente della Repubblica .

Domani 8 ottobre la delegazione olgiatese – sindaco Giorgio Volpi col gonfalone e con Alberto Colombo (autore dei volumi sul disastro aereo, collaboratore del Comune a titolo gratuito negli eventi commemorativi) – parteciperà a Milano alle cerimonie curate da Comune di Milano e Sea: alle ore 10 la messa in Duomo celebrata dall’arcivescovo Angelo Scola; alle ore 12 al “Bosco dei faggi” (centodiciotto, in memoria delle vittime) la solenne commemorazione (meditazione, interventi delle autorità, esecuzione del brano A saperlo prima di Fabrizio Tumolillo e musicata da Riccardo Maffoni). Una cerimonia privata per i parenti delle vittime si terrà sulla pista di Milano-Linate alle ore 8.10 (l’ora della sciagura).

Giorgio Volpi, sindaco di Olgiate Olona, dice: «Onorata dell’invito e partecipando agli eventi per il decennale della sciagura di Milano-Linate Olgiate Olona continua il legame di solidarietà avviato nel 2011 e culminato il 26 giugno con la lapide in memoria delle vittime della più grave sciagura dell’aviazione civile in Italia. La nostra presenza sarà segno di affetto per i morti e per le persone a loro care che ancora ne piangono la prematura scomparsa».

Paolo Pettinaroli, presidente del “Comitato 8 ottobre”, afferma: «Sono passati ormai dieci anni e il ricordo i quel tragico 8 ottobre 2001 non tende a svanire. Rimane sempre vivido e presente in ogni giorno della nostra vita. Quest’anno giungeranno dall’estero circa duecento familiari delle vittime straniere. Ancora una volta desideriamo trascorrere insieme una giornata di ricordo e meditazione circondati dall’immenso affetto che ci unisce».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.