BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Case insonorizzate a Colognola “Da Sacbo cifre consistenti”

Alla vigilia della manifestazione su Orio al Serio dagli esponenti del Popolo della Libert?? bergamasco arrivano rassicurazioni e anticipazioni sugli sviluppi della questione.

Più informazioni su

Alla vigilia della manifestazione su Orio al Serio dagli esponenti del Popolo della Libertà bergamasco arrivano rassicurazioni e anticipazioni sugli sviluppi della questione. E se il coordinatore provinciale Carlo Saffioti riconosce l’importanza dei recenti impegni presi da SACBO («All’apertura dell’assemblea di Confindustria Radici ha ribadito che ci saranno investimenti per affrontare il problema ambientale: è la prima volta che si vede un tale livello di consapevolezza e di determinazione») il vicecoordinatore Pietro Macconi si spinge molto più in là: «Della questione si è parlato ieri sera durante la riunione del consiglio di amministrazione, di cui faccio parte – dichiara – Saranno stanziati fondi per permettere di isolare al meglio le abitazioni, senza trascurare interventi più complessi, come ad esempio l’installazione di condizionatori d’aria per l’estate». Sul volume degli stanziamenti c’è ancora riserbo, ma Macconi assicura: «Si tratta di cifre consistenti».
Della partita è anche Palafrizzoni, da sempre ritenuto dal PDL il soggetto chiave per la risoluzione delle problematiche ambientali prodotte dall’aeroporto: «Lunedì è in programma una riunione del patto di sindacato – afferma il Vicesindaco di Bergamo Gianfranco Ceci, anche lui del PDL – Oltre al tema delle compensazioni ambientali (che si conferma una delle linee di azione primaria) stiamo prendendo in considerazioni accordi con Verona per cercare di redistribuire i flussi. È evidente che il nostro scalo è quasi saturo, per non perdere turisti e scambi commerciali bisognerà ripartire nell’area gli eventuali surplus».
Progetti importanti, insomma, quelli a cui sta lavorando l’aeroporto. La parola d’ordine, in ogni caso, è di non smarrire il contatto con chi vive una situazione di disagio: «A oggi sono state raccolte le istanze dei comuni e di buona parte dei comitati di cittadini, che hanno dimostrato grande responsabilità nel riconoscere il ruolo di Orio come motore di sviluppo – spiega ancora Macconi – Sulla base delle informazioni ottenute si sta approntando una proposta d’intervento. In ogni caso, proprio a seguito di quest’esperienza, stiamo prospettando di instaurare un dialogo più costante con i soggetti interessati per permettere un approfondimento più ampio delle problematiche».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gigi

    x 13 tutti…………….450 anche se incazzati non fate paura a nessuno

  2. Scritto da TOPO

    lei dov’era sig.Gigi? in giro per il mondo a fare shopping?

  3. Scritto da elena

    ecco, ora chiudiamo i topi in gabbia con doppi vetri e aria condizionata e il problema è risolto. certo, c’è sempre il problema dei bambini che d’estate hanno la pretesa di uscire, ma in qualche modo faremo passare loro queste strane voglie. siamo ormai al paradosso.

  4. Scritto da Piera

    Adesso sì che sto tranquilla, a quando la fornitura gratuita di tappi per le orecchie ?

  5. Scritto da franz

    Sono previsti i doppi vetri e l’aria condizionata pure nei parchi e nei giardini pubblici. Grazie.

  6. Scritto da incazzati

    tutti alla malpensata oggi per la manifestazione….belli incazzati.

  7. Scritto da ennio

    Che il Pdl non faccia la voce grossa con Sacbo, lo davamo per scontato…
    Che Sacbo esprima un “tale livello di consapevolezza e determinazione” nell’affrontare il problema ai cittadini, può essere dato dai timoro di una sentenza che arriva da Linate? Coda di paglia?

  8. Scritto da Stefano

    Ma se d’estate si vuole stare in giardino invece che tappat in casa coi doppi vetri e il condizionatore acceso questi geni che cosa suggeriscono?
    Son tutti bravi a prendere in giro la gente…

  9. Scritto da paci paciana-no-grazie

    MACCONI smettila di raccontare favole, io c’ero lunedi all’assemblea seduto poco dietro te e Radici l’ho sentito bene:
    ha detto che sacbo fondamentalmente va avanti per la sua strada e non si ferma, nel tragitto vedono se dare qualche contentino al popolino bue.

  10. Scritto da da Colognola

    Salute e sicurezza dei cittadini di Colognola non sono in vendita. E’ vergognoso che un’amministrazione sacrifichi all’invivibilità un intero quartiere della città, quando vi sono soluzioni alternative, di minor impatto: esistono tuttora corridoi di verde su cui potrebbero passare gli aerei, senza rischi per le persone. Si aspetta un nuovo incidente per ammettere che Colognola è zona ad alto rischio di incidente aereo? Ma gli esponenti del Pdl pensano che si possa comprare qualsiasi cosa??????

  11. Scritto da buono ciuccio...buono

    Più che a tappare la gente in casa come cavie, pensino a un progetto SOSTENIBILE, e compatibile, primo con la LEGGE. secondo con una vera VIVIBILITA’.
    Per il resto, finchè non ci sono fatti, sono solo parole.
    L’intervista di Radici di pochi gg fa a l’eco non suonava questa musica, caro pdl…proprio no.
    Che cosa volete propinarci? Qualche anello da metterci al naso???

  12. Scritto da giobatta

    l’unica vera soluzione è spostare l’aeroporto più a sud in una zona meno abitata. bastano pochi chilometri.

  13. Scritto da guga

    Anzichè rispettare le indicazioni di rispetto ambientale si buttano soldi per condizonatori e doppi vetri! Costa meno che modificare le rotte sopra i corridoi verdi o spostare i voli cargo e perdere redditività. Provate a immaginare che giro di soldi c’è se è più conveniente mettere i doppi vetri ed i condizionatori piuttosto che spostare di poco qualche volo! E poi dicono di tenere in considerazione il popolo! Soldi, sempre e solo i soldi

  14. Scritto da usiamo il cervello

    M achi vogliono prendere per i fondelli???
    L’aeroporto di Orio al Serio sta violando tutte le prescrizioni previste dal VIA, fa volare gli aerei di notte in barba al divieto quando si superano i 60 db, non ha un piano di rischio esterno all’aeroporto e non effettua le azioni di protezione civile previste dal 2007
    E non c’è solo Colognola ma anche Campagnola e Malpensata (basta guardare i dati della centralina sopra l’asilo nido.
    L’unica mitigazione possibile è ridurre i voli.

  15. Scritto da bruna

    mi chiamo Bruna Suardi ed abito ad Azzano San Paolo.
    Davvero si crede di risolvere il problema mettendo a disposizione fondi per l’aria condizionata e diventare prigionieri nelle nostre case?
    Come mai non ci si preoccupa dei rischi legati ai decolli su quartieri e paesi abitati da gente che c’era prima dell’areoporto?
    Come mai non ci si preoccupa delle tonnellate di kerosene distribuite sulle nostre teste? e, parliamo del rumore assordante?
    grazie per lo spazio