BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Profughi, scade il permesso Rischio espulsione Ma regna l???incertezza

Come verranno gestiti i permessi di soggiorno? Ci saranno deroghe? Oppure tutti i rifugiati diverranno clandestini da un giorno all???altro? Vale anche per gran parte degli oltre 300 profughi ospitati in molte strutture della Bergamasca.

Più informazioni su

I sindaci veneti l’hanno già definita una “bomba ad orologeria pronta ad esplodere”. Parlano dell’emergenza immigrati che dura ormai dalla scorsa primavera. Dopo l’iniziale attenzione dei media alle sorti alle migliaia di rifugiati in tutte le province si attendono notizie dal Viminale. Come verranno gestiti i permessi di soggiorno? Ci saranno deroghe? Oppure tutti i rifugiati diverranno clandestini da un giorno all’altro? Vale anche per gran parte degli oltre 300 profughi ospitati in molte strutture della Bergamasca, dalle valli alla Bassa. Da metà ottobre scadranno i permessi temporanei di sei mesi concessi agli immigrati sbarcati in Italia dalla Tunisia. Lo stesso vale per quelli provenienti dal altri paesi dell’africa che non hanno le carte in regola per richiedere l’asilo politico per motivi umanitari. Non sono ancora chiare nemmeno le modalità di attuazione della proposta dell’onorevole Ettore Pirovano, presidente della Provincia, di lasciare l’emergenza in carico alla protezione civile per non gravare sui sindaci. Il tempo passa e i primi permessi scadono. Come a Mozzo, tra i primi Comuni ad aver ospitato i rifugiati non senza polemiche tra i cittadini. Il sindaco Silvio Peroni attende con fiducia buone nuove dal Viminale o da via Tasso. “La situazione è abbastanza sotto controllo anche grazie al presidio continuo dei carabinieri – spiega -. Sono curioso di capire cosa succederà quando scadrà il permesso di soggiorno temporaneo. Mancano due o tre settimane e non ne sappiamo nulla. Tra l’altro gli immigrati non possono fare nulla, neanche lavorare per guadagnarsi da vivere. A dire il vero nessuno è venuto a dirmi che sarebbe stato disposto a lavorare (ride). Io capisco che si parli di integrazione, ma se stai in giro a zonzo, ciondoli sotto i ponti e non impari l’italiano è dura integrarsi. Comunque al di là di qualche bicicletta rubata non si segnalano episodi di criminalità”.
A Cornello del Tasso il Comune ha cercato di coinvolgere gli ospiti dell’ostello in lavori di manutenzione del verde pubblico. La legge però ha impedito loro di alzare un dito. In caso di infortunio la responsabilità sarebbe dell’amministrazione. “Le richieste di permesso dei nostri ospiti sono di tre mesi fa – spiega Maurizio Colleoni dell’ostello del Tasso – quindi scadranno a febbraio, marzo. Qui la noi l’integrazione funziona: la vita quotidiana è consolidata nelle pratiche e nei comportamenti. Dobbiamo ringraziare la Caritas che dà una grande mano”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da julia

    regna l’incertezza da parte di tutta la politica di non poter fare niente..
    chi ha avuro questo BUONISMO SCELLERATO?
    chi non è a contatto con la realtà quotidiana della povera gente che deve fare i conti con profughi, clandestini, droga e altro…
    si parla di EUROPA, ma alla MERKEL NON SI è CAPACI DI STABILIRE DELLE REGOLE SULL’IMMIGRAZIONE.
    NESSUNO LI VUOLE, LI SI CONTROLLA ALLE FRONTIERE FRANCESI E TEDESCHE,

  2. Scritto da julia

    il problema è di tutta l’europa e non solo dell’italia.
    si fanno partire con un treno, e arrivano dalla MERKEL..
    troppa facile bacchettare l’italia e non prendersi nessuna responsabilità in fatto di immigrazione e di profughi.
    cari politici, se vi fate comandare da una donna è perchè siete tutti dei
    PECORONI,…..

  3. Scritto da LEGA_INCONCLUDENTE

    Mi raccomando allora, continuate a votare la lega che DICE che li caccia tutti ma alla fine SONO TUTTI QUI ! Fatevi prendere in giro un altra volta eh !

  4. Scritto da Il Naggio

    @2
    magari…..

  5. Scritto da fatti_non_pugnette

    @Marco Cassetta : Infatti la lega e’ al governo da 20 anni per questo. Infatti e’ da ventanni che il pugno duro contro l’immigrazione clandestina funziona benissimo. Vedrai che anche in questo caso verranno tutti rimpatriati (si si come no). Poi il Bossi da Pontida aizzera’ le folle contro gli irregolari ma ce li lascera’ come sempre in casa e per fortuna aggiungo io, altrimenti il muratori in nero a 400 euro al mese chi lo fa? Come fanno i poveri imprenditori edili a comprare il SUV nuovo?

  6. Scritto da sober

    Ormai è un invasione vera e propria ,50mila più 50mila meno…..quando saremo in minoranza e l’arabo sarà insegnato nelle scuole finalmente molti coccolaimmigrati saranno contenti.Nello specifico:quale rischio espulsione?gli daranno in mano un foglio di carta con scritto “espulso”:uhuhuh paura……

  7. Scritto da fatti_non_pugnette

    @Sober : Ma guarda che al governo non ci sono i coccolaimmigrati, ci sono quelli che ce l’han duro ! Non vorrai dirmi che all’atto pratico non ci sono differenze e i loro elettori sono stati presi in giro ?

  8. Scritto da MARIO

    radio studio 24 oggi 06/10/2011 spesi solo 450mila euro solo per le sigarette dei clandestini meditate gente che siete con l’acqua allaq gola!!!!!

  9. Scritto da Gioanpadan

    Ridicolo il commento di Maurizio Colleoni: “da noi l’integrazione funziona!” Mi pare che proprio questo Ostello sia stata la struttura di accoglienza più contestata sui media. Se poi per integrazione si intende che la sera i soci della cooperativa che gestisce l’ostello passano a salutare i sigg. ospiti extracomunitari, (i quali assicurano una buona entrata quotidiana alla cooperativa) la chiamiamo integrazione… Io la chiamerei “servizio clienti”, in ogni caso positivo, ma non è integrazione.

  10. Scritto da La verità fa male

    Commentare (a favore o contro) ormai è inutile. L’invasione ha avuto inizio nel 1991 (con i famosi albanesi arrivati in massa sulle coste pugliesi), è andata avanti per 20 anni (equamente ripartiti tra governi di destra berlusconiani e governi di sinistra Prodi – D’Alema) e non si è mai arrestata. La mitica Oriana Fallaci parlava purtroppo inascoltata di “Eurabia”. I nostri figli tra 20 anni (o forse meno) pagheranno sulla loro pelle le conseguenze di questo assurdo buonismo

  11. Scritto da Marco Casetta

    @fatti_nonpugnette: premesso che hai storpiato il mio cognome, a me del governo attuale non me ne potrebbe fregare di meno. Hai ragionissima quando dici che non hanno fatto niente, x questo li invito ad allontanarsi dall’Italia insieme alla massa di lazzaroni e fondamentalisti che hanno fatto entrare

  12. Scritto da ma quale verità !

    @9 si ma siete voi quelli che promettevano di cambiare questo andazzo … negli ultimi 10 anni ci sono stati 8 anni di governo Berlusconi e CO. Cos’e’ cambiato? Non era uno dei vostri capi saldi la lotta all’immigrazione clandestina? Dopo le promesse, cos’e’ rimasto? La verita’ che fa male e’ che non sai accettare che il tuo governo ha palesemente illuso l’elettorato… e adesso 6 qui a spingerti fino al 91 x incolpare la sinistra. Cosa e’ cambiato in questi 10 anni di destra? svegliati !

  13. Scritto da fatti_non_pugnette

    @10 : Storpiamento involontario … scusa.
    @9 : Ti leggo spesso, sei un affezionato di Bergamonews e non posso fare a meno di sottolineare che quando c’e’ da scagliarsi contro la sinistra commenti contro ben volentieri, quando sono palesi le mancanze della destra butti tutto nello stesso calderone e dici che e’ inutile commentare… Anche la COERENZA fa male a volte.

  14. Scritto da La verità fa male

    @12 in effetti io sono di parte (sono di destra) e c’è sempre la tendenza ad assolvere la propria parte, su questo hai ragione. Purtroppo su questo problema l’inerzia è stata grave e la destra si è lasciata trascinare spesso nel “buonismo a tutti i costi”. La colpa della destra al governo è quella di non fare la destra, in casi come questo si deve coniugare severità e umanità, non è facile. Quindi si preferisce andare avanti con il buonismo, aggravando la situazione

  15. Scritto da walter semperboni

    Be se tornassero da dove sono venuti,non sarebbe male;io abito a Lizzola un paesello di 200 anime e il vedere soggiornare 43 nigeriani tutto il giorno senza far nulla,a me e a tanti paesani da fastidio,tra l’altro soggiornano a 46 euro nell’albergo dell’onorevole piffari e da li arriva l’ulteriore arrabbiatura!!!

  16. Scritto da Tutti a casa

    Tutto quanto fa spettacolo: assisteremo al solito cinema degli impotenti nelle istituzioni. Ma chi se ne frega, tanto a fine mese incassano lo stesso.
    Speriamo nel tracollo come in Grecia, cos’ì tutti a casa questi inetti funzionari pubblici

  17. Scritto da Marco Casetta

    Formulo una proposta rivoluzionaria per l’Italia: applichiamo la legge e siccome il permesso era temporaneo, significa che non stanno più in Italia ma tornano nella loro bellissima Africa