BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il transfugo Scilipoti vuole riaprire il casinò di San Pellegrino

Domenico Scilipoti in campo per San Pellegrino. Sì, proprio lui, il transugo dell’Italia dei Valori che ormai un anno fa è passato nelle file della maggioranza di centrodestra salvando il governo Berlusconi.

Più informazioni su

Domenico Scilipoti in campo per San Pellegrino. Sì, proprio lui, il transugo dell’Italia dei Valori che ormai un anno fa è passato nelle file della maggioranza di centrodestra salvando il governo Berlusconi. Se n’è sentite dire di tutti i colori da avversari politici, comici e opinionisti televisivi. Nonostante le critiche è sempre impegnato in Parlamento. E ora ha deciso di sposare la causa del casinò di San Pellegrino Terme presentando un disegno di legge per la riapertura. "Il parlamentare è della Repubblica italiana e non, come nel mio caso, siciliano. Deve dunque sostenere lo Stato e i territori che sono in difficoltà, individuando quegli interventi di utilità pubblica che possano rimetterli in movimento. Io devo ascoltare quello che c’è sul territorio!". – spiega a Gioconews.it. Inevitabile la domanda: da siciliano come mai ha deciso di impegnarsi per un Comune bergamasco? "Io sono segretario nazionale di un movimento (Popolo e territorio ndr), abbiamo referenti anche a San Pellegrino Terme che ci hanno segnalato questa necessità, da qui un mio sopralluogo che mi ha consentito non solo di ammirare le bellissime strutture locali, ma anche quell’hotel a cinque stelle che dà sul fiume e che potrebbe essere la location idonea. Le vallate del bergamasco vivono un momento di grande difficoltà e inoltre in Lombardia ci sono migliaia di persone che ogni fine settimana vanno in Svizzera, oppure in Francia, per giocare al casinò. Non sarebbe meglio che lo facessero in Italia, in una struttura regolamentata e che rilanci l’economia? Quando mancano le strutture, allora si infiltra la criminalità e i casinò oggetto della mia proposta di legge sarebbero al servizio del cittadino e dell’economia. Non offrirebbero solo gioco ma anche cultura, servizi paralleli, agendo in sinergia, per esempio, con le strutture termali che per esempio esistono a San Pellegrino, ma anche con le stazioni sciistiche. Il casinò può rilanciare il turismo, ciò ovviamente dipende dall’utilizzo che ne fanno gli amministratori locali, che devono porre in essere un progetto a 360 gradi, dove entrano in gioco appunto le altre attrattive del territorio: il politico saggio non vede solo quello che c’è nella carta, ma la interpreta con idee e fantasia. Tutto questo, ovviamente, non sarebbe un richiamo solo per gli italiani, ma anche per americani, giapponesi, inglesi, francesi, sarebbe uno stimolo per il turismo e un motivo in più per scegliere come destinazione il nostro Paese".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da antonio

    Uela!!!!!! Sanpellegrinesi se cercate un pò di pubblicità va bene, ma se vi attaccate a Scilipoti per riaprire il Casinò…..Tanti auguri

  2. Scritto da Pillo

    Per W VERDI
    Io vado due volte l’anno a campione d’Italia e non trovo nulla di negativo.
    Porto con me circa 130 euro e non di più e mi diverto con tre o quattro amici. A San Pellegrino ci starebbe bene

  3. Scritto da Stecchetti

    Vai Sindaco Milesi siamo tutti con te. Scavalca Scilipoti e lavora tu come sai lavorare tu!!

  4. Scritto da Ada Baloss

    @34 – La carta di credito la lasci a casa ?

  5. Scritto da Statisti

    Cicciolina si candida a sindaco di monza ed il casinò lo vuole aprire nella villa reale . A noi invece è toccato scilipoti.

    http://www.libero-news.it/news/832746/Politica-Cicciolina-cosi–trasformero–Monza-e-la-Villa-Reale.html

  6. Scritto da xam

    Quando compaiono queste notizie,sei confuso,incavolato,per non parlare dei commenti esempio quello completamente senza capo ne coda e infarcito di ipocrisia e luoghi comuni di Pezzotta(udc),infatti a memoria ci fu un parlamentare bergamasco doc,circa 17anni fa che presentò un disegno di legge per riaprire Sanpellegrino e Gardone, ovviamente fu no,rapine delinquenza,mafia,avete mai visto una rapina ad un casinò,ma quante ai bar con le slot,tirate le somme votiamo proprio dei somari.

  7. Scritto da G

    andrò controcorrente… San Pellegrino non ha bisogno del casinò.
    San Pellegrino ha bisogno di una recettività alberghiera adeguata per attirare i meeting aziendali (100-200 persono per volta) delle aziende della Brianza e del Milanese. A quel punto arrivano i soldi e il lavoro…. senza venderci alla mafia che è risaputo abbia in mano i casinò italiani

  8. Scritto da gigi

    Scilipoti , per chiudere il cerchio magico, sara’ sostenuto dalla lega

  9. Scritto da W V.E.R.D.I.

    Ma fra chi scrive,c’è qualche frequentatore di casinò che se parla,lo fa perchè conosce davvero l’ambiente e non per sentito dire?

  10. Scritto da Bancarottiere

    @25 – Hai dimenticato un “viva” , quello che piace al tuo presidente

  11. Scritto da max

    Allora nei casinò si paga un biglietto d’entrata,bisogna presentare la carta d’identità,i dipendenti pubblici,pregiudicati ecc,, non possono accedervi nessuno escluso.poi se le regole vengono eluse questa è l’italia,e se comunque queste regole non sono più in vigore,si possono rimettere.

  12. Scritto da a testa alta

    pussa via scilidioti già il tuo padrone doveva aprire campi da golf a lampedusa…

  13. Scritto da Mirko Isnenghi

    Non vi è motivo alcuno per non aprire nuovi casinò. Infatti sono in tutti i bar d’Italia e sale giochi, almeno questi sarebbero più controllati e non ion mano alla mafia o ad altri soggetti, con più severi controlli per il gioco minorile.

  14. Scritto da lostilita

    Lo Scili non lo voglio a San Pellegrino, lo voglio a Cupertino a dirigere Apple

  15. Scritto da Tombola

    @Mirko Isnenghi
    Comprendo che si voglia aprire un casinò, ma esclude a priori che non finisca in mano alla mafia è semplicemente un’illusione.

  16. Scritto da Il futuro

    In effetti ci mancava un grande statista che ci detta la linea del futuro dell’Italia.

  17. Scritto da Scilli santo subito!

    Brao Scilli,ti daranno sicuramente cittadinanza onoraria a S. Pellegrino;e mi sa,che ti salta fuori anche una bella sciarpa del Atalanta…

  18. Scritto da angelo

    Hai capito il nostro Scilipoti cosa sta architettando? Soldi pubblici, cioè delle nostre tasse, per un intervento di un privato che, stranamente, stenta a decollare. Dobbiamo essere noi a togliere le castagne dal fuoco a Percassi?

  19. Scritto da enrico

    Ma scusate: l’albergo di San Pellegrino non è di un privato? E cosa c’entra allora un politico? Facciamo come per la Fiat: utili privati e debiti pubblici?

  20. Scritto da capito

    infatti il gioco d’azzardo delle macchinette dei bar sarebbe assolutamente da censurare, perché SICURAMENTE c’è sotto la mafia.
    La mafia si chiama stato.

  21. Scritto da Katy Leporatti

    Pienamente d’accordo per rivalutare San Pellegrino, ma questo non può passare attraverso un Casinò! ci sono mille altri modi: Terme, Spa, luogo di cure, manifestazioni varie, mostre, ecc. Ma un altro luogo di perdizione di denaro, dove c’è riciclaggio di denaro di ogni genere, dove il guadagno lo fa chi rovina le persone …… a questo dico ASSOLUTAMENTE NO!!!

  22. Scritto da Stanco delle baggianate

    L’unica cosa che Scilipoti potrebbe riaprire sono le urne elettorali sfiduciando questo Governo. M

  23. Scritto da Ezio

    @Katy Leporatti
    Rivalutare le Terme e Spa sarebbe davvero importante.
    Possibile che non ci sia la volontà di farlo?

  24. Scritto da W V.E.R.D.I.

    Benchè il personaggio in questione non goda della mia stima approvo il senso.Quello che non capisco o che mi sfugge è perchè deve parlare di san pellegrino in particolare.Recentemente in Italia sono state regolarizzate le case de gioco on line.Non vedo per quale motivo non lo debbano essere anche quelle fisiche.E’ un problema di legislatura,non di san pellegrino.E poi con sta storia della mafia..ma bastaaa.sempre in malafede si ragiona.Andateci al casinò,informatevi.Nn parlate solo x sentito dir

  25. Scritto da pm

    Ok, Danny De Vito è d’accordo, ma Scwarznegger cosa ne pensa?

  26. Scritto da Stecchetti

    Aprono ovunque sale giochi con soldi veri e vincite in euro, aprono veri e propri casinò dove guadagna i monopoli (vedasi ad esempio sala giochi di Albino) perché non devve esistere un vero, storico, mitico CASINO’ MUNICIPALE in Val Brembana? Ma perché tanta difficoltà e poca sinergia? Il COnsigliere provinciale Milesi è con me?

  27. Scritto da aiuto !!

    ma non hanno fatto già abbastanza danni ?

  28. Scritto da Cruschino

    Ma il termine “transfugo” dove diavolo l’avete preso ?

  29. Scritto da beppe

    Transfug-o?!?

  30. Scritto da precisino

    si usa di più transfuga ma è corretto anche transfugo. guardare su vocabolario per credere

  31. Scritto da Marino foletta

    Sono sempre stato favorevole alla riapertura del casino’. Da oggi un po’ meno

  32. Scritto da giuan de ghisa

    Transfuga o transfugo non cambia la sostanza! A questo piacciono gli sghei e quelli che li hanno.

  33. Scritto da MAURIZIO

    Bravo pm @15, ben detto. Amo la Valle Brembana!
    Ma non ha strade, linee ADSL, banda larga, strutture ricettive di vario livello. Ospita un’edilizia schizofrenica e inguardabile. Non ha collegamenti pubblici moderni, nè tram, nè treni, nè autobus elettrici. Non ha piste ciclabili degne di questo nome. Poco turismo, qualche seconda casa. Nessun piano edilizio omogeneo. Nessun piano turistico. In questo contesto, come rilanciare la Valle : con un Casinò! ahahahahahha

  34. Scritto da Silvio

    vuole aprire un casino senza accento avete sbagliato a scrivere

  35. Scritto da san pellegrinese incavolato

    Ci voleva uno scilipoti qualsiasi per parlare dei problemi di san pellegrino! Hanno chiuso da 5 anni le terme con il beneplacito scandaloso del Comune e Percassi sta ancora scavando e trivellando l’area del centro termale senza aver presentato un progetto dopo aver buttato nel cestino quello faraonico di Perraul e previsto un supermarket nell’edificio liberty delle vecchie terme. Eppure stando in paese sembra che tutto vada bene e proceda per il meglio. SVEGLIA?!

  36. Scritto da Sleghiamoci

    Incredibile si dà ascolto anche ai più stolti dei politici e si fanno anche dei commenti di ciò che dice, cari ragazzi sono senza parole da qualsiasi intervento facciate, ma avete capito chi è questo personaggio? Un cambia casacca per convenienza e non per convinzione perciò tutto quello che dice sono solo baggianate senza un fine. Siamo veramente caduti in basso che più in basso di così non si può, rivoglio la vecchia politicaaaaaaaaaaa. Quanta sofferenza

  37. Scritto da Aladin

    Scilipoti adesso ammicca ai fascisti di Saia. Perchè dare spazi a un personaggio simile?