BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il cervello spiegato ai bambini

Il Cervello in Luce. Fino al 16 ottobre in Humanitas Gavazzeni per BergamoScienza 2011, una mostra-laboratorio sul cervello dedicata ai più piccoli

Più informazioni su

Fino al 16 ottobre a Bergamo in occasione di BergamoScienza 2011, Humanitas Gavazzeni propone una mostra laboratorio sul cervello dedicata ai bambini dagli 8 ai 14 anni: Brain+Light=Bright! – Il Cervello in Luce.
L’obiettivo è svelare ai più piccoli l’anatomia e le funzioni del sistema nervoso in modo semplice, ma nel rispetto del rigore scientifico, con un metodo intriso di “collegamenti luminosi”. 
L’ ”elettricità” , la “luce”, l’”atmosfera” sono infatti la metafora utilizzata per accompagnare i bambini sulla strada del sapere. Esperienze, percezioni, esperimenti e diversi “collegamenti luminosi” dell’area medico-neurologica sono intervallati a racconti per ripercorrere il cammino della medicina in questo specifico campo. I contenuti saranno adattati a seconda dell’età scolare dei partecipanti.
La mostra è curata nell’ideazione e realizzazione da Sabrina Sperotto con il coordinamento medico-scientifico di Paola Merlo, responsabile dell’Unità Operativa di Neurologia, Regina Barbò, neuroradiologa, e Luca Torcello, responsabile Chirurgia della Colonna di Humanitas Gavazzeni.
La mostra-laboratorio, che si snoda in diverse aree dell’ospedale, si propone di condurre i partecipanti, con il supporto di una serie di pannelli e creazioni didattiche originali, verso la conoscenza anatomica, funzionale e sensoriale del cervello alla “luce” degli attuali saperi. Lo studio del cervello racchiude infatti ancora molti interrogativi. Il percorso inizia con l’esplorazione dei due emisferi cerebrali per arrivare ai neuroni, alle sinapsi e alle loro interazioni. Il racconto si concentra su che cosa fa il nostro cervello, su come le varie parti del sistema nervoso, interfacciandosi, elaborano e immagazzinano informazioni e le traducono in parole, gesti, comportamenti: il cervello, infatti, più che “comandare” guida in armonia con il resto del corpo.
Il racconto prosegue con l’esperienza dei 5 sensi e le attività complesse del cervello come il processo della memoria. Entrano quindi in campo la neuroradiologia e la neurochirurgia con le tecniche (dai Raggi X, alla Tac, fino alla Risonanza Magnetica Funzionale) che aiutano oggi l’uomo a vedere nel cervello per curarlo. 
Il discorso si articola seguendo un percorso fantastico che si snoda in 7 tappe: due emisferi… un universo; come un arcobaleno; alla velocità della luce; dialoghi stellari; la luce che guida; black out; il cammino della luce.  
Per l’occasione Sabrina Sperotto ha ideato e realizzato dei “giochi” originali che, attraverso il tatto, la manipolazione e l’esperienza permettono ai bambini di apprendere divertendosi.
Quindi in mostra ci sarà un enorme neurone rosa con le sue sinapsi e i fasci di fibre ricoperti di mielina, i due emisferi a nuvola, il circolo di Willis in formato gigante, il pozzo dei neurotrasmettitori, il puzzle del cervello come un arcobaleno, il gioco del fulmine.   
Humanitas Gavazzeni, via M.Gavazzeni 21, Bergamo. Apertura con visite guidate: tutti i giorni dalle ore 9 alle 14; il sabato anche il pomeriggio dalle ore 14 alle 16.30.  Prenotazioni www.bergamoscienza.it
Ingresso libero. Per informazioni: www.humanitasgavazzeni.itwww.bergamoscienza.it 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.