BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

E’ morto Steve Jobs, il genio della Apple

Steve Jobs, ex numero uno e co-fondatore di Apple, ?? morto. Lo annuncia il gruppo di Cupertino. Jobs aveva 56 anni ed era malato da tempo.

Più informazioni su

Steve Jobs, ex numero uno e co-fondatore di Apple, è morto. Lo annuncia il gruppo di Cupertino.
Jobs aveva 56 anni ed era malato da tempo. Nell’agosto scorso aveva rinunciato alle sue cariche operative nel gruppo, lasciando il ruolo di amministratore delegato a Tim Cook.
«Apple ha perso un genio creativo e visionario e il mondo ha perso un formidabile essere umano»: è quanto si legge sulla home page della Apple dove campeggia una foto in bianco e nero di Steve Jobs con l’anno della nascita e quello della morte: 1955-2011. La sua battaglia contro il cancro e altri problemi di salute durava da tempo e Jobs non l’aveva mai nascosta. Ha combattuto contro una rara forma di tumore al pancreas, ma anche durante la malattia è stato considerato come il cuore e l’anima della Apple, la compagnia che ha portato a rivaleggiare con la Exxon come la più valutata in America.
Uno sfondo totalmente bianco. Poi, a sinistra, una scritta nitida, essenziale, elegante, così com’è stata la sua vita: «Steve Jobs 1955-2011». E a fianco una sua foto di qualche anno fa, ancora in ottima salute, con il suo caratteristico maglioncino nero, la barba brizzolata, occhialini tondi, le mani sul mento e lo sguardo fisso in macchina. Nessuna parola, nessuna frase. Poi, se uno clicca sulla foto, un breve ricordo, commosso e toccante, della Apple: «Apple ha perso un genio visionario e creativo e il mondo ha perso un incredibile essere umano. Quelli di noi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo abbastanza, e di lavorare con lui hanno perso un grande amico e un mentore d’ispirazione. Steve lascia una compagnia che solo lui avrebbe potuto creare, e il suo spirito sarà per sempre alla base di Apple».
«Il mondo è incommensurabilmente migliore grazie a Steve», scrive ancora la casa di Cupertino, che aggiunge: «Il suo grande amore era per la moglie Laurene e la sua famiglia. I nostri cuori sono con loro e con tutti quelli che sono stati toccati dai suoi straordinari regali».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sei un mito

    numero 1

  2. Scritto da Andy Baumwolle

    Se fosse stato italiano sarebbe uscito da Confindustria anzi non si sarebbe mai iscritto
    Troppo concreto troppo intelligente troppo “easy” per fare balletti vanitosi
    La sua forza erano le idee
    Non le amicizie
    Era un uomo complesso ma di una semplicità diaarmante
    Che gli imprenditori imparino!!

  3. Scritto da silvia

    parlo della superficialità delle persone legata ai discorsi fatti sulla malattia e parlo per esperienza perchè ho da poco perso mio marito. ti basta o devo continuare?

  4. Scritto da Ezio

    @10 – Andy Baumwolle
    Meschino calare Steve Jobs nella guerra tra imprenditori italiani.
    Pessimo modo di rendergli omaggio.
    Significa non aver capito cosa proponeva Jobs.

  5. Scritto da Quoto... cosa?

    @11 Silvia
    Dispiace per quanto ti è accaduto, ma non si capisce perchè un giornale non debba scrivere di cosa è morto Jobs.
    Del resto non l’ha tenuto nascosto neppure lui.
    Dov’è la superficialità da romanzo meschino?

  6. Scritto da Andy baumwolle

    Jobs proponeva idee ed una visione nuova della vita
    Non faceva politica faceva solo bene il suo lavoro di imprenditore
    Non viveva di aiuti di stato
    Non usufruiva della cassa integrazione ne evadeva tasse
    Non andava a perdere il suo tempo incravattato a congressi perditempo
    Vestiva in jeans e maglietta
    Questo era jobs.

  7. Scritto da guido

    La morte è uguale per tutti ma preferirei vedere tutto qsto lutto per ben altre cose,non per una persona che,telefoni e pc a parte,non è che abbia fatto chissà cosa per l’umanità!

  8. Scritto da Luigi

    @15: Jobs è stato per le nuove tecnologie, di cui tutti beneficiamo ogni giorno, quello che altri geni della storia sono stati nei rispettivi campi. Non è bello sminuire il giusto tributo e gli onori che si devono ad un genio ed un innovatore di questo livello!!!

  9. Scritto da julius

    la perdita di jobs è una grossa perdita per tutti….
    la sua visione della vita è stata memorabile, i suoi pensieri dovrebbero essere diffusi in tutte le scuole del mondo… esistono milioni di jobs, sparsi quà e là, però non sono nè ricchi nè famosi, sono semplicemente felici.
    arrivederci, steve!

    p.s.: non ha mai avuto un suo pc

  10. Scritto da Luigi

    @Ezio
    Non è questione di alimentare un mito, è questione di riconoscere la mente superiore di un uomo, non capisco perchè i geni debbano essere solo quelli del nostro remoto passato.
    Quando si ha la capacità di precorrere i tempi e pensare a cose di cui l’umanità potrebbe aver bisogno, ebbene questo è essere dei geni. Che poi si sia arricchito ci mancherebbe, era un imprenditore, nell’epoca odierna anche Leonardo si sarebbe arricchito!

  11. Scritto da Ezio

    @julius & luigi & Andy baumwolle
    Non esageriamo!
    Leonardo si sta rivoltando nella tomba.
    Jobs è stato un grande imprenditore, ma ha avuto anche lui i suoi fallimenti.
    Jobs è stato abile con il marketing come pochi.
    State solo alimentando un mito.

  12. Scritto da guido

    non critico le sue geniali intuizioni ma la gente che piange e si strappa i capelli come fosse il salvatore dell’umanità qdo siamo perennemente circondati da gente che muore ogni giorno per motivi piu’ futili e gravi senza che nessuno si scomodi a ricordarle o far qualcosa per migliorare la situazione.E’ solo un mio personale discorso di valori e non è certo mia intenzione mancare di rispetto al sig.Jobs.

  13. Scritto da @Ezio

    TUTTA, dicesi TUTTA l’informatica come la conosciamo oggi, a partire dallo stesso Windows fino ai più recenti tablet, ha preso forma dagli input di Apple, cioè di Jobs. Negare o tacere questo fatto significa semplicemente andare contro la realtà dei fatti.
    Ha avuto i suoi fallimenti? Certamente, era un uomo come tutti. Ma semmai questo gli rende ancora più merito, significa che ha saputo imparare dai suoi errori.

  14. Scritto da Vogliamo parlare di Valori?

    Steve Jobs è colui che ha detto: “Essere il più ricco del cimitero non è ciò che mi interessa. Andare a letto la sera potendo dire “oggi abbiamo fatto qualcosa di meraviglioso”, questo mi interessa”. Magari una piccola riflessione su che cosa è davvero importante nella vita, se il denaro o altro, può saltare fuori, no? Sarebbe bene che chi interviene conoscesse l’argomento, anziché borbottare i soliti luoghi comuni radical-chic sulla fame nel mondo.

  15. Scritto da Luigi

    @Guido
    La gente si strappa i capelli perchè Jobs era famoso, tutti ne conoscono la storia, la carriera, l’importanza e tutti beneficiano in maniera diretta o indiretta delle sue invenzioni (i super smartphone che tanto vanno di moda derivano tutti dal primo iPhone, lo stesso dicasi per i tablet derivati da iPad, poi vogliamo parlare della Pixar?), non si può certo attribuire lo stesso onore a chiunque di noi che quando se ne andrà non lascerà nulla di sè alla storia, ti pare?

  16. Scritto da guido

    @Luigi: sarà che fortunatamente tablet,iphone non li reputo beni fondamentali per la mia vita! si vive tranquillamente anche senza… hai detto bene,sono una moda,una moda da centinaia di euro!! mica ha inventato il vaccino per l’aids! poi fidati che fortunatamente mica tutti conoscono vitamortemiracoli di Jobbs,penso che ci siano cose molto piu’ importanti da conoscere e chiamare valori!

  17. Scritto da Ezio

    @20 & 22
    Ribadisco, Jobs non ha inventato proprio nulla.
    Con i tecnici della Apple ha applicato bene le invenzioni degli altri
    Il personal computer, il mouse, lo smartphone , mp3 (lettore) e il tablet non sono invenzioni di Jobs. Jobs ha realizzato quei prodotti con qualità, dei prodotti originali, e nessuno lo nega, ma le invenzioni non sono sue e sono ben altro.
    Leonardo studiava, inventava e applicava e lo faceva nei settori più disparati.
    Jobs è stato solo un grande uomo di marketing.

  18. Scritto da Ezio

    @Vogliamo parlare di Valori?
    Riportare quelle affermazioni fuori dal contesto in cui le ha dette, significata svuotarle di valore.
    Almeno “‘ luoghi comuni radical-chic sulla fame nel mondo” ricordano cose reali.

  19. Scritto da enrico

    Mi sono letto sul blog di beppe grillo una breve biografia di Jobs. Cavoli, i primi vent’anni sono identici a quelli del trota…

  20. Scritto da bruno

    anche per me risulta incomprensibile la primissima pagina di tg e quotidiani dedicati a Jobs, fatto salvo il rispetto per qualunque defunto

  21. Scritto da Maria Antoinette

    “Stay hungry, stay follish”.
    RIP, Steve Jobs.

  22. Scritto da Luigi

    E vabbè, allora se ne è andato un Signor Nessuno che per una pura combinazione riceve gli onori dei capitani di industria suoi avversari, dei più importanti capi di stato oltrechè del mondo intero…

  23. Scritto da vale

    pensate che molti giovani dormivano all’ addiaccio vicino ai negozi ove l’ indomani avrebbero commercializzato un nuovo prodotto…e la mattina spintoni, urla, il personale istruito ben bene, cori, urrah !
    anche io una notte ho dormito all’addiaccio, con i senzatetto, una volta l’ anno si fa anche a Bergamo, è una bella esperienza

  24. Scritto da Aladin

    Passione, genio, coraggio. Onore a un grande uomo nostro contemporaneo.

  25. Scritto da silvia

    era malato da tempo……. ma questo non gli ha impedito di vivere e dare esempio di molta forza…ricordiamo questo per cortesia! la malattia tocca tutti prima o poi ma i grandi si riconoscono per come l’affrontano. questo uomo verrà ricordato per quello che ha fatto non di cosa è morto! e basta con questa superficialità da romanzo meschino fatto al bar

  26. Scritto da matteo

    Thank you, Steve!

  27. Scritto da salutista

    silvia cosa hai mangato stamatina?

  28. Scritto da enrico

    quoto silvia

  29. Scritto da 081

    quoto @ 1

  30. Scritto da .

    A terminato la sua corsa per essere sempre primo,ma il traguardo non la mai raggiunto.

  31. Scritto da carlo

    parole sagge cara Silvia. Grande Steve Jobs! da prendere ad esempio.

  32. Scritto da stefi

    cioè 5? spiegati meglio e ricordati che “Ha” si scrive con l’acca per prima cosa. importante è partecipare, lottare non arrivare primo, non te l’ha insegnato la mamma?

  33. Scritto da salutista

    E un giorno le macchine si ribellarono agli umani……

  34. Scritto da Quoto... cosa?

    @1 Silvia –
    Con chi ce l’hai?
    Di quale superficialità parli?
    E lo sconosciuto morto dello stesso male nel tuo paese, credi che non abbia avuto la stessa forza e dignità o magari maggiore?
    Solo perchè non si chiamava Steve Jobs?

    Con tutto il rispetto per Steve Jobs, ci si dimenticherà presto anche di lui.
    Forse non noi, che lo viviamo ancora come un mito (questo è il guaio), ma la prossima generazione sicuramente.