BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Brembo, non solo F1: dal 2012 anche nella Indy

L'azienda bergamasca, produttrice di freni, equipagger?? tutte le vetture dello storico campionato americano fino al 2015.

Più informazioni su

Un traguardo importante quello raggiunto dal gruppo Brembo che, a partire dal 2012, fornirà gli impianti frenanti a tutte le vetture del campionato americano di formula Indy. L’azienda bergamasca è riuscita ad aggiudicarsi il contratto grazie alle particolari caratteristiche tecniche del sistema frenante, utilizzabile sia sui circuiti “classici” (piste stile Formula Uno) sia su quelli ovali (piste tonde): un sistema, dal peso complessivo di soli 2 kg, composto da una pinza in alluminio monoblocco a sei pistoni (in titanio da 28/20/36 millimetri). Già fornitore ufficiale della maggior parte dei team in Formula Uno, il gruppo bergamasco ha potuto contare su una pluriennale esperienza per ottenere l’accordo con la proprietà della Izod IndyCar Series fino al 2015. Peraltro, la storia di Brembo nelle competizioni “open wheel” in America è iniziata nel 1989, nel campionato automobilistico Indy CART. Per la F1, invece, il primo sistema frenante risale al 1975, con il team Ferrari. Da allora, Brembo ha investito moltissimo nella ricerca e nello sviluppo, qualificandosi come leader mondiale e innovatore riconosciuto della tecnologia degli impianti frenanti a disco per veicoli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da boss

    Bombassei: Presidente di Confindustria!!!
    Altro stile rispetto alla Marcegaglia.